Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Gli angeli: Come influiscono su di noi

Gli angeli: Come influiscono su di noi

 Gli angeli: Come influiscono su di noi

DESCRIVENDO la visione che ebbe della famiglia angelica di Dio, il profeta Daniele scrisse: “C’erano mille migliaia [di angeli] che . . . servivano [Dio], e diecimila volte diecimila stavano in piedi proprio davanti a lui”. (Daniele 7:10) Questo versetto spiega perché Dio creò gli angeli. Essi lo servono e sono pronti a eseguire le sue istruzioni.

Dio impiega gli angeli per svolgere determinati compiti in relazione agli esseri umani. Esamineremo come li impiega per rafforzare e proteggere i suoi servitori, per trasmettere messaggi agli uomini e per eseguire i suoi giudizi sui malvagi.

Rafforzano e proteggono

Fin da quando furono testimoni della creazione della terra e dei primi esseri umani, le creature spirituali hanno mostrato vivo interesse per l’umanità. Rappresentato dalla sapienza personificata, Gesù Cristo nella sua esistenza preumana disse: “Le cose che mi dilettavano erano presso i figli degli uomini”. (Proverbi 8:31) E la Bibbia ci dice che “gli angeli desiderano penetrare con lo sguardo” nelle cose che furono rivelate ai profeti di Dio riguardo a Cristo e al futuro. — 1 Pietro 1:11, 12.

Con l’andare del tempo gli angeli videro che la maggioranza degli uomini non servivano il loro amorevole Creatore. Che tristezza devono aver provato gli angeli fedeli! D’altra parte, ogni volta che un peccatore si pente e torna a Geova “c’è gioia fra gli angeli di Dio”. (Luca 15:10) Gli angeli si preoccupano veramente del benessere di chi serve Geova Dio, e lui li ha impiegati più volte per rafforzare e proteggere i suoi fedeli servitori sulla terra. (Ebrei 1:14) Ecco alcuni esempi.

Due angeli aiutarono il giusto Lot e le sue figlie a sopravvivere alla distruzione delle malvage città di Sodoma e Gomorra conducendoli fuori da quella zona. * (Genesi 19:1, 15-26) Secoli dopo, il profeta Daniele fu gettato nella fossa dei leoni ma ne uscì illeso. Come fu possibile?  Lui stesso spiegò: “Il mio proprio Dio ha mandato il suo angelo e ha chiuso la bocca dei leoni”. (Daniele 6:22) Gesù fu incoraggiato dagli angeli all’inizio del suo ministero terreno. (Marco 1:13) E poco prima della sua morte, gli apparve un angelo che “lo rafforzò”. (Luca 22:43) Per Gesù il sostegno angelico in quei momenti cruciali della sua vita deve essere stato una benedizione. Anche l’apostolo Pietro fu liberato dalla prigione grazie all’intervento di un angelo. — Atti 12:6-11.

Oggi gli angeli ci proteggono? Se adoriamo Geova secondo la sua Parola, avremo la protezione dei suoi potenti e invisibili angeli. La Bibbia promette: “L’angelo di Geova si accampa tutt’intorno a quelli che lo temono, e li libera”. — Salmo 34:7.

Tuttavia dobbiamo riconoscere che gli angeli sono in primo luogo al servizio di Dio, non degli uomini. (Salmo 103:20, 21) Seguono la guida di Dio, non le invocazioni o le richieste degli uomini. Perciò le invocazioni di aiuto devono essere rivolte a Geova Dio, non agli angeli. (Matteo 26:53) Naturalmente, poiché non li vediamo non possiamo dire in che misura Dio li impieghi per aiutare gli esseri umani in varie questioni. Sappiamo però che Geova mostra “la sua forza a favore di quelli il cui cuore è completo verso di lui”. (2 Cronache 16:9; Salmo 91:11) E siamo certi che “qualunque cosa chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta”. — 1 Giovanni 5:14.

Le Scritture ci dicono inoltre che dobbiamo pregare e adorare soltanto Dio. (Esodo 20:3-5; Salmo 5:1, 2; Matteo 6:9) Gli angeli fedeli ci incoraggiano a far questo. Per esempio quando l’apostolo Giovanni cercò di adorare un angelo, questi lo rimproverò dicendo: “Sta attento! Non farlo! . . . Adora Dio”. — Rivelazione 19:10.

Messaggeri di Dio

La parola “angelo” significa “messaggero”: questo è un altro modo in cui gli angeli servono Dio, cioè trasmettendo i suoi messaggi agli uomini. Ad esempio, “l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea chiamata Nazaret”. Perché? Per annunciare a una giovane donna di nome Maria che pur essendo vergine avrebbe concepito e dato alla luce un figlio che si sarebbe dovuto chiamare Gesù. (Luca 1:26-31) Un angelo fu poi mandato dai pastori che erano nei campi per annunciare la nascita di “Cristo il Signore”. (Luca 2:8-11) Furono sempre degli angeli a trasmettere i messaggi di Dio ad Abraamo, a Mosè, a Gesù e ad altri menzionati nella Bibbia. — Genesi 18:1-5, 10; Esodo 3:1, 2; Luca 22:39-43.

Nei nostri giorni in che modo gli angeli servono in qualità di messaggeri di Dio? Pensate all’opera che Gesù predisse sarebbe stata svolta dai suoi seguaci prima della fine di questo sistema di cose: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”. (Matteo 24:3, 14) Ogni anno i testimoni di Geova dedicano oltre un miliardo di ore alla predicazione della buona notizia del Regno di Dio. Ma sapevate che anche gli angeli sono impegnati in quest’opera? Riferendo il contenuto di una visione, l’apostolo Giovanni disse: “Vidi un altro angelo . . .  e aveva un’eterna buona notizia da dichiarare come lieta novella a quelli che dimorano sulla terra, e ad ogni nazione e tribù e lingua e popolo”. (Rivelazione 14:6, 7) Questo versetto mette in risalto l’opera principale che oggi gli angeli svolgono a favore degli esseri umani.

Quando compiono l’opera di predicazione di casa in casa i testimoni di Geova vedono le prove della guida angelica. Spesso incontrano persone che avevano appena pregato perché qualcuno le aiutasse a capire i propositi di Dio. Grazie alla guida angelica e all’iniziativa dei Testimoni stessi, ogni anno centinaia di migliaia di persone imparano a conoscere Geova. Anche voi potete trarre beneficio da quest’opera salvifica che viene svolta sotto la guida angelica.

Eseguono i giudizi di Dio

Sebbene non abbiano l’autorità di giudicare gli esseri umani, gli angeli non sono semplici spettatori. (Giovanni 5:22; Ebrei 12:22, 23) Nei tempi passati essi eseguirono i giudizi di Dio. Per esempio, Dio si servì di angeli per combattere contro gli egiziani che tenevano gli israeliti in schiavitù. (Salmo 78:49) Per di più, in una sola notte “l’angelo di Geova” abbatté centottantacinquemila soldati nemici del popolo di Dio. — 2 Re 19:35.

Anche in futuro gli angeli eseguiranno l’avverso giudizio di Dio. Gesù verrà “con i suoi potenti angeli in un fuoco fiammeggiante, allorché recherà vendetta su quelli che non conoscono Dio e su quelli che non ubbidiscono alla buona notizia”. (2 Tessalonicesi 1:7, 8) Quella distruzione però si abbatterà solo su coloro che non accettano il messaggio che ora viene predicato in tutta la terra con il sostegno degli angeli. Chi cerca Dio e vive in conformità agli insegnamenti scritturali non sarà danneggiato. — Sofonia 2:3.

Siamo davvero grati dell’operato degli angeli fedeli, che eseguono sempre le istruzioni di Dio. Geova li impiega per aiutare e proteggere i suoi leali servitori sulla terra. Questo ci è di conforto soprattutto perché esistono insidiose creature spirituali che vogliono farci del male, i demoni.

Chi sono i demoni?

Satana il Diavolo ingannò Eva in Eden, e nei quindici secoli successivi, sotto gli occhi della famiglia angelica di Dio, riuscì ad allontanare da Dio tutti gli esseri umani ad eccezione di poche persone fedeli, quali Abele, Enoc e Noè. (Genesi  3:1-7; Ebrei 11:4, 5, 7) Anche alcuni angeli seguirono Satana. La Bibbia si riferisce a loro quando parla degli spiriti che furono disubbidienti “ai giorni di Noè”. (1 Pietro 3:19, 20) Come divenne evidente la loro disubbidienza?

Ai giorni di Noè un numero imprecisato di angeli ribelli abbandonarono il loro posto nella famiglia celeste di Dio, scesero sulla terra e si materializzarono assumendo corpi carnali. Perché? Desideravano avere rapporti sessuali con le donne. Dalla loro unione nacquero giganti violenti, detti nefilim. Per giunta, “la cattiveria dell’uomo era abbondante sulla terra e . . . ogni inclinazione dei pensieri del suo cuore era solo cattiva in ogni tempo”. Tuttavia Geova Dio non permise che l’umanità continuasse a corrompersi. Mandò sull’intera terra un diluvio che spazzò via tutti i malvagi insieme ai nefilim. Gli unici esseri umani a essere salvati furono i fedeli servitori di Dio. — Genesi 6:1-7, 17; 7:23.

Gli angeli ribelli sfuggirono alla distruzione al tempo del Diluvio. Lasciarono i corpi carnali e tornarono a vivere nel reame spirituale. Da allora sono chiamati demoni. Sono schierati con Satana il Diavolo che è definito il “governante dei demoni”. (Matteo 12:24-27) Come il loro governante, i demoni bramano l’adorazione degli uomini.

I demoni sono pericolosi, ma non dobbiamo averne paura. Il loro potere non è illimitato. Quando gli angeli disubbidienti tornarono in cielo non fu più permesso loro di far parte della famiglia di fedeli angeli di Dio. Furono invece esclusi dalla luce spirituale che viene da Dio e non hanno prospettive per il futuro. In effetti, furono confinati in una condizione di tenebre spirituali chiamata Tartaro. (2 Pietro 2:4) Geova li ha imprigionati con “legami sempiterni” nelle tenebre spirituali. Inoltre non possono più materializzarsi assumendo corpi umani. — Giuda 6.

Cosa dovreste fare?

I demoni influiscono ancora sugli uomini? Sì, e fanno questo ricorrendo a “macchinazioni”, o “astuzie”, simili a quelle del loro governante, Satana il Diavolo. (Efesini 6:11, 12, nota in calce) Applicando i consigli della Parola di Dio, però, possiamo star fermi contro di loro. Quelli che amano Dio inoltre vengono a trovarsi sotto la protezione di potenti angeli.

Come è importante imparare le norme di Dio che si trovano nelle Scritture e agire in base a ciò che si impara! Potete conoscere meglio gli insegnamenti biblici contattando i testimoni di Geova della vostra zona o scrivendo agli editori di questa rivista. I testimoni di Geova saranno lieti di studiare la Bibbia con voi gratuitamente in un momento appropriato.

[Nota in calce]

^ par. 7 Nella Bibbia gli angeli sono rappresentati come uomini adulti. Quando sono apparsi agli esseri umani hanno sempre avuto sembianze maschili.

[Riquadro a pagina 6]

COME SONO ORGANIZZATI GLI ANGELI

Geova ha una vasta famiglia angelica organizzata come segue:

L’angelo più importante, per potenza e autorità, è l’arcangelo Michele, ovvero Gesù Cristo. (1 Tessalonicesi 4:16; Giuda 9) Serafini, cherubini e altri angeli gli sono sottoposti.

I serafini occupano una posizione molto elevata nella disposizione di Dio. Prestano servizio presso il suo trono. Tra i loro compiti c’è quello di dichiarare la santità di Dio e mantenere puro il suo popolo dal punto di vista spirituale. — Isaia 6:1-3, 6, 7.

I cherubini sono messi in relazione con il trono di Geova Dio e sostengono la Sua maestà. — Salmo 80:1; 99:1; Ezechiele 10:1, 2.

Gli altri angeli sono rappresentanti di Geova ed eseguono la sua volontà.

[Immagine a pagina 4]

Gli angeli aiutarono Lot e le sue figlie a mettersi in salvo

[Immagine a pagina 5]

Quando l’apostolo Giovanni cercò di adorare un angelo, questi gli disse: “Non farlo!”

[Immagine a pagina 6]

Gli angeli eseguono i giudizi di Dio

[Immagine a pagina 7]

Traete beneficio dall’opera di predicazione compiuta sotto la guida angelica?