Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Ricordate?

Ricordate?

 Ricordate?

Vi sono piaciuti gli ultimi numeri della Torre di Guardia? Vedete allora se sapete rispondere alle seguenti domande:

In che modo la “capacità di pensare” ci salvaguarda? (Proverbi 1:4)

Può renderci consapevoli dei pericoli spirituali e può farci predisporre una linea di condotta appropriata, ad esempio evitando le tentazioni di natura sessuale sul lavoro. Ci aiuta a riconoscere che i nostri fratelli cristiani sono imperfetti e quindi a non reagire in modo affrettato quando siamo provocati. Può anche permetterci di resistere alle pressioni del materialismo, che potrebbero allontanarci dalla rotta, spiritualmente parlando. — 15/8, pagine 21-4.

Come si può diventare buoni vicini?

Due modi per essere buoni vicini sono saper dare con generosità e saper ricevere con riconoscenza. Un buon vicino è un bene prezioso quando si è colpiti dall’avversità. I testimoni di Geova si sforzano di essere buoni vicini avvertendo il prossimo di ciò che accadrà fra breve quando Dio porrà fine alla malvagità. — 1/9, pagine 4-7.

Secondo la Bibbia, chi sono i veri santi, e come aiuteranno l’umanità?

Tutti i primi cristiani erano veri santi, dichiarati tali da Dio, non da uomini o da organizzazioni. (Romani 1:7) Una volta risuscitati alla vita celeste, i santi parteciperanno con Cristo al compito di benedire le persone fedeli sulla terra. (Efesini 1:18-21) — 15/9, pagine 5-7.

Perché è utile che i cristiani sappiano qualcosa delle competizioni atletiche dell’antica Grecia?

Nei loro scritti, gli apostoli Pietro e Paolo usarono illustrazioni basate sugli antichi giochi o vi fecero riferimento. (1 Corinti 9:26; 1 Timoteo 4:7; 2 Timoteo 2:5; 1 Pietro 5:10) Per un atleta dell’antichità era importante avere un buon allenatore, esercitare padronanza di sé e dirigere bene i suoi sforzi. Lo stesso vale per gli sforzi spirituali compiuti dai cristiani oggi. — 1/10, pagine 28-31.

Quali sono le difficoltà e le ricompense dell’allevare i figli in un paese straniero?

Molti bambini imparano una nuova lingua più velocemente dei loro genitori, che quindi possono incontrare difficoltà a capire la mentalità e le reazioni dei figli. E i figli possono avere difficoltà ad afferrare gli insegnamenti biblici nella lingua dei genitori. Tuttavia i legami familiari possono essere rafforzati se i genitori insegnano la loro lingua ai figli, che possono così conoscere due lingue e sentirsi a proprio agio in due culture. — 15/10, pagine 22-6.

Perché è importante imparare a chiedere scusa?

Chiedere sinceramente scusa è spesso un modo per sanare una relazione incrinata. La Bibbia contiene esempi che illustrano l’efficacia del chiedere scusa. (1 Samuele 25:2-35; Atti 23:1-5) Spesso, quando due persone sono in disaccordo, c’è un po’ di colpa da ambo le parti. Perciò è necessario fare concessioni reciproche e chiedere scusa. — 1/11, pagine 4-7.

Perché il gioco d’azzardo, anche quando si tratta di piccole somme, è sbagliato?

Il gioco d’azzardo può promuovere l’egotismo, lo spirito competitivo e l’avidità, tutte cose che la Bibbia condanna. (1 Corinti 6:9, 10) Molti che hanno il vizio del gioco hanno iniziato da giovani scommettendo piccole somme. — 1/11, pagina 31.

Dato che molti libri della Bibbia furono scritti in greco, come mai è stato necessario tradurre la Bibbia in greco, e con quali risultati?

Il greco moderno è molto diverso sia dal greco della versione dei Settanta delle Scritture Ebraiche che da quello delle Scritture Greche Cristiane. Negli ultimi secoli sono stati fatti numerosi tentativi per tradurre la Bibbia, per intero o in parte, nel greco parlato. Oggi esistono una trentina di traduzioni della Bibbia in greco, complete o parziali, che la gente comune può capire. Fra queste si distingue la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, pubblicata nel 1997. — 15/11, pagine 26-9.

Perché i cristiani non sono tenuti a versare la decima?

Sotto la Legge data all’antico Israele, la decima era un mezzo per sostenere la tribù di Levi e aver cura dei bisognosi. (Levitico 27:30; Deuteronomio 14:28, 29) La morte di Gesù in sacrificio abolì la Legge e la disposizione della decima. (Efesini 2:13-15) Nella congregazione primitiva ogni cristiano contribuiva secondo le sue possibilità e in base a ciò che aveva deciso nel suo cuore. (2 Corinti 9:5, 7) — 1/12, pagine 4-6.

Rivelazione 20:8 vuol forse dire che alla prova finale Satana svierà un grandissimo numero di persone?

La Bibbia dice che il numero di quelli che saranno sviati sarà “come la sabbia del mare”. Nella Bibbia questa espressione spesso indica un numero ignoto, senza necessariamente sottintendere che si tratti di un numero enorme. Il seme di Abraamo, che doveva essere “come i granelli di sabbia che sono sulla spiaggia del mare”, risultò essere composto da 144.000 persone, a parte Gesù Cristo. (Genesi 22:17; Rivelazione 14:1-4) — 1/12, pagina 29.