Salmi 86:1-17

  • Nessun dio è come Geova

    • Geova è “pronto a perdonare” (5)

    • Tutte le nazioni adoreranno Geova (9)

    • “Indicami la tua via” (11)

    • “Unifica il mio cuore” (11)

Preghiera di Davide. 86  O Geova, porgi il tuo orecchio* e rispondimi,perché sono afflitto e povero.+   Proteggi la mia vita,* perché sono leale.+ Salva il tuo servitore che confida in te,perché tu sei il mio Dio.+   Mostrami favore, o Geova,+perché ti invoco tutto il giorno.+   Rallegra il tuo servitore,*perché è a te, o Geova, che mi rivolgo.*   Tu sei buono, o Geova,+ e pronto a perdonare;+immenso è il tuo amore leale per tutti quelli che ti invocano.+   Ascolta, o Geova, la mia preghiera,e presta attenzione alle mie suppliche.+   Nel giorno della mia angoscia ti invoco,+perché tu mi risponderai.+   Non c’è nessuno come te fra gli dèi, o Geova,+e non ci sono opere come le tue.+   Tutte le nazioni che hai fattoverranno e si inchineranno davanti a te, o Geova,+e daranno gloria al tuo nome,+ 10  perché tu sei grande e compi cose meravigliose;+tu sei Dio, tu solo.+ 11  O Geova, indicami la tua via.+ Camminerò nella tua verità.+ Unifica il mio cuore* perché tema il tuo nome.+ 12  Ti lodo con tutto il cuore, o Geova mio Dio,+e darò gloria al tuo nome per sempre, 13  perché il tuo amore leale verso di me è grande,e mi hai liberato* dalle profondità della Tomba.*+ 14  O Dio, uomini presuntuosi insorgono contro di me+e un branco di prepotenti attenta alla mia vita;*non hanno alcun rispetto per te.*+ 15  Ma tu, o Geova, sei un Dio misericordioso e compassionevole,sei paziente* e abbondi in amore leale e fedeltà.*+ 16  Volgiti a me e mostrami favore.+ Da’ la tua forza al tuo servitore,+e salva il figlio della tua schiava. 17  Dammi prova* della tua bontà,affinché quelli che mi odiano la vedano e siano svergognati,perché tu, o Geova, mi aiuti e mi conforti.

Note in calce

O “chinati per ascoltare”.
O “anima”.
O “l’anima del tuo servitore”.
O “innalzo la mia anima”.
O “dammi un cuore non diviso”.
O “hai liberato la mia anima”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
O “anima”.
O “non ti hanno posto di fronte a loro”.
O “lento all’ira”.
O “e verità”.
Lett. “segno”.