Salmi 107:1-43

  • Si rendano grazie a Dio per le sue meravigliose opere

    • Li condusse sulla strada giusta (7)

    • Ristorò l’assetato e saziò l’affamato (9)

    • Li fece uscire dall’oscurità (14)

    • Mandò la sua parola per guarirli (20)

    • “Protegge i poveri dall’oppressione” (41)

(Salmi 107-150) 107  Rendete grazie a Geova, perché è buono;+il suo amore leale dura per sempre.+   Lo dicano quelli che Geova ha riscattato,che ha riscattato dalla mano dell’avversario,+   che ha radunato dalle nazioni,+dall’est e dall’ovest,dal nord e dal sud.+   Vagarono nel deserto, nella terra arida,senza trovare la strada per una città in cui abitare.   Erano affamati e assetati,così sfiniti da venir meno.   Nella loro afflizione invocarono Geova,+ed egli li liberò dalle loro angosce.+   Li fece camminare sulla strada giusta+perché raggiungessero una città in cui abitare.+   Si rendano grazie a Geova+ per il suo amore leale,per le sue meravigliose opere a favore degli uomini,+   perché ha ristorato l’assetato*e ha saziato di cose buone l’affamato.*+ 10  Alcuni vivevano nella più profonda oscurità,prigionieri nell’afflizione e nei ferri, 11  perché si erano ribellati alle parole di Dio,non avevano rispettato il consiglio dell’Altissimo.+ 12  Ed egli umiliò il loro cuore con le difficoltà;+inciamparono, e non ci fu nessuno ad aiutarli. 13  Nella loro afflizione implorarono l’aiuto di Geova,ed egli li salvò dalle loro angosce. 14  Li fece uscire dalla più profonda oscurità,e spezzò le loro catene.+ 15  Si rendano grazie a Geova per il suo amore leale,+per le sue meravigliose opere a favore degli uomini, 16  perché ha fatto a pezzi le porte di ramee ha rotto le sbarre di ferro.+ 17  A causa delle loro trasgressioni e dei loro peccati,+gli stolti furono afflitti.+ 18  Arrivarono* a detestare qualunque cibo;giunsero alle porte della morte. 19  Nella loro afflizione imploravano l’aiuto di Geova,ed egli li salvava dalle loro angosce. 20  Mandava la sua parola e li guariva;+li salvava dalle fosse in cui erano intrappolati. 21  Si rendano grazie a Geova per il suo amore leale,per le sue meravigliose opere a favore degli uomini. 22  Si offrano sacrifici di ringraziamento+e si dichiarino le sue opere con grida di gioia. 23  Quelli che navigano i mari,che si guadagnano da vivere solcando vaste acque,+ 24  hanno visto le opere di Geova,le sue meravigliose opere negli abissi;+ 25  hanno visto come al suo comandosi scatena un vento tempestoso+che solleva le onde del mare. 26  Salgono su fino ai cieli;sprofondano giù negli abissi. Il loro coraggio* viene meno per il pericolo incombente. 27  Vacillano, come ubriachi barcollano;a nulla servono tutte le loro abilità.+ 28  Ma nella loro afflizione invocano Geova,+ed egli li libera dalle loro angosce. 29  Placa il vento tempestoso,e le onde del mare si acquietano.+ 30  Vedendole calmarsi, loro gioiscono,ed egli li guida verso il sospirato porto. 31  Si rendano grazie a Geova per il suo amore leale,per le sue meravigliose opere a favore degli uomini.+ 32  Sia celebrato in mezzo al popolo radunato;*+sia lodato in mezzo al consiglio* degli anziani. 33  Egli trasforma i fiumi in un deserto,le sorgenti in un terreno arido+ 34  e il paese fertile in una terra desolata e salmastra,+a causa della malvagità dei suoi abitanti. 35  Trasforma il deserto in uno stagno folto di cannee la terra arsa in sorgenti d’acqua.+ 36  Là fa dimorare gli affamati+perché vi fondino una città in cui abitare.+ 37  Vi seminano campi e vi piantano vigne+perché producano raccolti abbondanti.+ 38  Egli li benedice, e divengono moltissimi;non fa diminuire il loro bestiame.+ 39  Poi però divengono pochi e sono umiliatia motivo di oppressione, calamità e dolore. 40  Egli getta disprezzo sui nobilie li fa vagare in luoghi impervi e desolati.+ 41  Ma protegge* i poveri dall’oppressione+e rende le loro famiglie numerose come greggi. 42  I giusti lo vedono e se ne rallegrano;+tutti gli ingiusti invece chiudono la bocca.+ 43  Chi è saggio osserverà queste cose+e rifletterà attentamente sugli atti di amore leale di Geova.+

Note in calce

O “l’anima inaridita”.
O “l’anima affamata”.
O “la loro anima arrivò”.
O “anima”.
O “nella congregazione del popolo”.
Lett. “seggio”, “seduta”.
O “pone in alto”, “solleva”, cioè rende irraggiungibili.