Vai direttamente al contenuto

I Testimoni di Geova sono contrari ai vaccini?

 No. I Testimoni di Geova non sono contrari ai vaccini. Riteniamo che quella di vaccinarsi sia una decisione personale che spetta al singolo cristiano. Molti Testimoni scelgono di vaccinarsi.

 Desideriamo ricevere cure mediche di qualità e siamo grati dei molti progressi fatti dalla medicina per ridurre il rischio di contrarre malattie gravi. Apprezziamo i professionisti del settore sanitario per il loro impegno e il loro duro lavoro, specialmente in periodi critici.

 I Testimoni di Geova collaborano con le autorità sanitarie. Per esempio, dall’inizio della pandemia di COVID-19 i Testimoni hanno pubblicato su questo sito in centinaia di lingue articoli e video in cui si ribadisce l’importanza di seguire le misure precauzionali emanate dalle autorità locali. Tra queste ci sono le norme su distanziamento fisico, assembramenti, quarantena, lavaggio delle mani, uso della mascherina e altre misure imposte o raccomandate dalle autorità (Romani 13:1, 2).

 Da decenni le pubblicazioni dei Testimoni di Geova mettono in risalto questi princìpi:

  •   Ognuno deve prendere le proprie decisioni in merito alle cure mediche (Galati 6:5).

     “[Questa rivista] non raccomanda nessun particolare tipo di medicina o di terapia e non dà consigli di carattere medico. Il suo scopo è unicamente quello di presentare fatti, lasciando che sia il lettore a valutare e decidere di conseguenza” (Svegliatevi!, 8 febbraio 1987).

     “Il problema se voi e i vostri bambini dobbiate essere vaccinati è qualcosa da decidere personalmente” (Svegliatevi!, 8 febbraio 1966).

  •   Ricorriamo alle cure mediche perché diamo grande valore alla vita (Atti 17:28).

     “I testimoni di Geova si valgono delle varie capacità dei medici per i propri problemi di salute. Amano la vita e vogliono fare qualunque cosa ragionevole e scritturale per prolungarla” (La Torre di Guardia, 15 dicembre 1975).

     “I testimoni di Geova accettano volentieri farmaci e cure mediche. Vogliono mantenersi in buona salute e vivere a lungo. Inoltre come Luca, un cristiano del I secolo, alcuni Testimoni sono medici. [...] I testimoni di Geova apprezzano davvero coloro che offrono assistenza sanitaria. Li stimano per il duro lavoro, la dedizione e il prezioso aiuto che provvedono a chi è malato” (La Torre di Guardia, 1º febbraio 2011).