Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Genesi 9:1-29

9  E Dio proseguì, benedicendo Noè e i suoi figli e dicendo loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra.+  E timore di voi e terrore di voi continuerà su ogni creatura vivente della terra e su ogni creatura volatile dei cieli, su ogni cosa che si va muovendo sul suolo e su tutti i pesci del mare. Sono ora dati in mano vostra.+  Ogni animale che si muove ed è in vita vi serva di cibo.+ Come nel caso della verde vegetazione vi do in effetti tutto questo.+  Solo non dovete mangiare+ la carne con la sua anima,*+ il suo sangue.+  E, oltre a ciò, richiederò il sangue delle vostre anime.* Lo richiederò dalla mano di ogni creatura vivente; e dalla mano dell’uomo,* dalla mano di ciascuno* che gli è fratello, richiederò l’anima* dell’uomo.+  Chiunque sparge il sangue dell’uomo, il suo proprio sangue sarà sparso dall’uomo,+ poiché a immagine di Dio egli ha fatto l’uomo.  E in quanto a voi, siate fecondi e moltiplicatevi, sciamate sulla terra e moltiplicatevi su di essa”.+  E Dio proseguì, dicendo a Noè e ai suoi figli con lui:  “E in quanto a me, ecco, stabilisco il mio patto+ con voi e con la vostra progenie* dopo di voi,+ 10  e con ogni anima vivente che è con voi, fra i volatili, fra le bestie e fra tutte le creature viventi della terra con voi, da tutte quelle che escono dall’arca a ogni creatura vivente della terra.+ 11  Sì, veramente stabilisco il mio patto con voi: Ogni carne non sarà più stroncata dalle acque di un diluvio, e non accadrà più un diluvio per ridurre in rovina la terra”.+ 12  E Dio aggiunse: “Questo è il segno+ del patto che do fra me e voi e ogni anima vivente che è con voi, per generazioni a tempo indefinito. 13  Do in effetti* il mio arcobaleno+ nella nuvola, e dovrà servire come segno del patto fra me e la terra. 14  E senz’altro avverrà che quando porterò una nuvola al di sopra della terra, allora l’arcobaleno apparirà certamente nella nuvola. 15  E certamente ricorderò il mio patto+ che è fra me e voi e ogni anima vivente in mezzo a ogni carne;+ e le acque non diverranno più un diluvio per ridurre in rovina ogni carne.+ 16  E l’arcobaleno dovrà apparire nella nuvola,+ e certamente lo vedrò per ricordare il patto a tempo indefinito+ fra Dio e ogni anima vivente in mezzo a ogni carne che è sulla terra”.+ 17  E Dio ripeté a Noè: “Questo è il segno del patto che in effetti stabilisco fra me e ogni carne che è sulla terra”.+ 18  E i figli di Noè+ che uscirono dall’arca erano Sem e Cam e Iafet. Cam poi fu padre di Canaan.+ 19  Questi tre furono i figli di Noè, e da questi si sparse la popolazione di tutta la terra.*+ 20  Ora Noè cominciò come agricoltore*+ e piantava una vigna.+ 21  E beveva del vino e s’inebriò,+ e quindi si scoprì nel mezzo della sua tenda. 22  Più tardi Cam,+ padre di Canaan, vide la nudità di suo padre+ e andò a riferirlo fuori ai suoi due fratelli.+ 23  Allora Sem e Iafet presero un* mantello+ e se lo misero sulle spalle di entrambi ed entrarono camminando all’indietro. Così coprirono la nudità del loro padre, mentre le loro facce erano voltate,* e non videro la nudità del loro padre.+ 24  Infine Noè si svegliò dal suo vino e seppe ciò che gli aveva fatto il suo figlio più giovane. 25  Allora disse: “Maledetto sia Canaan.+ Divenga l’infimo schiavo* dei suoi fratelli”.+ 26  E aggiunse: “Benedetto sia Geova,*+ l’Iddio di Sem, E Canaan divenga suo schiavo.*+ 27  Dio conceda ampio spazio a Iafet, E risieda* nelle tende di Sem.+ Canaan divenga schiavo anche di lui”. 28  E Noè continuò a vivere trecentocinquant’anni dopo il diluvio.+ 29  Tutti i giorni di Noè ammontarono dunque a novecentocinquant’anni e morì.+

Note in calce

O, “vita”. Vedi nt. a 1:30.
O, “vite”.
O, “genere umano”. Ebr. haʼadhàm.
Lett. “un uomo”. Ebr. ʼish.
Ebr. nèfesh, come in 2:7; gr. psychèn.
Lett. “seme”.
O, “Certamente darò”.
Lett. “si sparse tutta la terra”.
Lett. “uomo del suolo”.
Lett. “il”.
Lett. “erano all’indietro”.
Lett. “lo schiavo degli schiavi”.
Ebr. Yehowàh. Vedi nt. a 3:14, “Geova”.
O, “servitore”.
O, “si attendi; dimori”.