Geremia 21:1-14

  • Geova respinge la richiesta di Sedechia (1-7)

  • Il popolo deve scegliere tra la vita e la morte (8-14)

21  Geremia ricevette un messaggio* di Geova quando il re Sedechìa+ gli mandò Pàsur,+ figlio di Malchìa, e il sacerdote Sofonìa,+ figlio di Maaseìa, a dirgli:  “Ti prego, interroga Geova a nostro favore, perché Nabucodònosor,* re di Babilonia, ci sta facendo guerra.+ Forse Geova compirà per noi una delle sue opere meravigliose, costringendolo a ritirarsi”.+  Geremia rispose: “Ecco cosa dovete dire a Sedechìa:  ‘Questo è ciò che Geova, l’Iddio d’Israele, dice: “Faccio rivolgere contro di voi* le armi da guerra che avete in mano, con le quali combattete il re di Babilonia+ e i caldei che vi stanno assediando fuori dalle mura. Li farò arrivare fino al centro di questa città.  E io stesso combatterò contro di voi+ con mano potente e braccio forte, con ira, furore e grande indignazione.+  Colpirò gli abitanti di questa città, sia uomini che bestie. Moriranno a causa di una grande epidemia”’.+  “‘“E poi”, dichiara Geova, “consegnerò Sedechìa, re di Giuda, i suoi servitori e gli abitanti di questa città — quelli che sopravvivranno all’epidemia, alla spada e alla carestia — nelle mani di Nabucodònosor,* re di Babilonia, nelle mani dei loro nemici e di quelli che cercano di ucciderli.*+ Lui li abbatterà con la spada; non avrà pietà di loro né mostrerà compassione o misericordia”’.+  “E a questo popolo si dovrà riferire: ‘Questo è ciò che Geova dice: “Ecco, vi metto davanti la via della vita e la via della morte.  Quelli che resteranno in questa città moriranno di spada, carestia ed epidemie. Ma chi uscirà e si arrenderà ai caldei che vi assediano continuerà a vivere e avrà la propria vita* come bottino”’.*+ 10  “‘“Infatti ho volto la mia faccia contro questa città per la calamità e non per il bene”,+ dichiara Geova. “Sarà data nelle mani del re di Babilonia,+ e lui la brucerà”’.+ 11  “Alla casa del re di Giuda si dovrà riferire: ‘Ascoltate quello che Geova dice. 12  O casa di Davide, questo è ciò che Geova dice: “Difendete la giustizia ogni mattinae liberate dalla mano del frodatore chi viene derubato,+affinché la mia ira non divampi come un fuoco+e bruci senza che nessuno possa spegnerla,a causa delle vostre azioni malvagie”’.+ 13  ‘Ecco, sono contro di te, o abitante della valle,*o roccia della pianura’, dichiara Geova. ‘Quanto a voi che dite: “Chi scenderà contro di noi? E chi invaderà le nostre abitazioni?”, 14  vi chiamerò a rendere conto delle vostre azionicome meritate’,+ dichiara Geova. ‘E darò la vostra foresta alle fiamme,che divoreranno tutte le cose che vi circondano’”.+

Note in calce

Lett. “parola”.
Lett. “Nabucodòrosor”, variante dello stesso nome.
O “ritornare indietro”.
Lett. “Nabucodòrosor”, variante dello stesso nome.
O “cercano la loro anima”.
O “anima”.
O “avrà salva la vita”.
O “bassopiano”.