Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Proverbi 21:1-31

21  Il cuore del re è come ruscelli d’acqua nella mano di Geova.+ Dovunque si diletti, egli lo dirige.+  Ogni via dell’uomo è retta ai suoi propri occhi,+ ma Geova fa una stima dei cuori.+  Praticare la giustizia e il giudizio è per Geova preferibile al sacrificio.+  Gli occhi alteri e il cuore arrogante,+ la lampada dei malvagi, sono peccato.*+  I piani del diligente sono sicuramente per il vantaggio,+ ma chi è frettoloso va sicuramente verso l’indigenza.+  L’ottener tesori mediante la lingua falsa è un soffio portato via,+ nel caso di quelli che cercano la morte.+  La medesima spoliazione [compiuta] dai malvagi li trascinerà via,+ poiché hanno rifiutato di far giustizia.+  Un uomo, anche un estraneo, è perverso nella [sua] via;*+ ma il puro è retto nella sua attività.+  È meglio dimorare sull’angolo di un tetto+ che con una moglie rissosa, benché in una casa in comune.+ 10  La medesima anima del malvagio ha bramato ciò che è male;+ il suo prossimo non sarà oggetto di favore ai suoi occhi.+ 11  Quando si infligge una multa allo schernitore, l’inesperto diviene saggio;+ e quando si dà perspicacia al saggio, egli ottiene conoscenza.*+ 12  Il Giusto considera la casa* del malvagio,+ sovvertendo i malvagi a [loro] calamità.+ 13  In quanto a chiunque chiude l’orecchio al grido di lamento del misero,+ egli stesso pure chiamerà e non gli sarà risposto.+ 14  Un dono fatto in segreto calma l’ira;+ e un regalo nel seno,+ il forte furore. 15  È un’allegrezza per il giusto fare giustizia,+ ma c’è qualcosa di terribile per quelli che praticano ciò che è nocivo.+ 16  In quanto all’uomo* che si allontana dalla via della perspicacia,+ riposerà nella medesima congregazione degli impotenti nella morte.*+ 17  Chi ama il divertimento sarà un individuo nell’indigenza;+ chi ama il vino e l’olio non guadagnerà ricchezze.+ 18  Il malvagio è un riscatto per il giusto;+ e chi agisce slealmente prende il posto dei retti.+ 19  È meglio dimorare in un paese deserto che con una moglie rissosa insieme alla vessazione.+ 20  Un tesoro desiderabile e olio sono nella dimora del saggio,+ ma l’uomo che è stupido lo inghiottirà.+ 21  Chi persegue la giustizia+ e l’amorevole benignità troverà vita, giustizia e gloria.+ 22  Il saggio sale fino alla città degli uomini potenti, per abbattere la forza della fiducia d’essa.+ 23  Chi custodisce la sua bocca e la sua lingua custodisce la sua anima dalle angustie.+ 24  Presuntuoso, millantatore arrogante è il nome di chi agisce in un furore di presunzione.+ 25  La medesima brama del pigro lo metterà a morte, poiché le sue mani han rifiutato di lavorare.+ 26  Tutto il giorno si è mostrato vivamente bramoso, ma il giusto dà e non trattiene nulla.+ 27  Il sacrificio dei malvagi è qualcosa di detestabile.+ Quanto più allorché uno lo porta insieme a condotta dissoluta.+ 28  Il testimone menzognero perirà,+ ma l’uomo che ascolta parlerà anche per sempre.+ 29  L’uomo malvagio mostra faccia tosta,+ ma il retto è quello che stabilirà fermamente le sue vie.+ 30  Non c’è sapienza, né discernimento, né consiglio nell’opposizione a Geova.+ 31  Il cavallo è qualcosa di preparato per il giorno della battaglia,+ ma la salvezza appartiene a Geova.+

Note in calce

O, “sono [per loro più preferibili di] un’offerta per il peccato”.
O, “La via di un uomo, anche di un estraneo, è perversa”; o, “La via di un uomo è perversa ed estranea”.
“E agendo con discrezione il saggio ottiene conoscenza”, T.
O, “agisce con discrezione verso la casa”.
O, “uomo terreno”. Ebr. ʼadhàm.
‘Gli impotenti nella morte’: ebr. refaʼìm; TSy, “i figli della terra”; LXXVg, “giganti”.