Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Un annuncio speciale

Un annuncio speciale

 Un annuncio speciale

AL TERMINE dell’adunanza annuale della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania tenuta il 7 ottobre 2000, il presidente del programma, John E. Barr, del Corpo Direttivo, ha fatto un annuncio speciale, attinente a quanto già detto quel giorno da Theodore Jaracz e Daniel Sydlik nei rispettivi discorsi. — Vedi le pagine 12-16 e 28-31 di questa rivista.

Sottolineando un aspetto molto significativo, il fratello Barr ha detto: “Allo ‘schiavo fedele e discreto’ e al suo Corpo Direttivo sono stati affidati interessi più alti e ben più estesi di quelli che possono gestire degli enti giuridici. Le finalità statutarie di questi enti sono limitate. Il nostro Signore Gesù Cristo ha invece costituito la classe dello schiavo fedele sopra tutti i suoi ‘averi’, cioè sugli interessi del Regno sulla terra”. — Matteo 24:45-47.

Parlando dell’ente di Pennsylvania, il fratello Barr ha aggiunto: “Fin da quando fu eretta in ente giuridico nel 1884, la Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania ha avuto un ruolo importante nella nostra storia moderna. Ma resta pur sempre uno strumento legale a disposizione dello ‘schiavo fedele e discreto’, che se ne avvale secondo il bisogno”.

Nei loro discorsi i fratelli Sydlik e Jaracz hanno spiegato che il fatto che tutti gli averi terreni del Signore siano stati affidati allo “schiavo fedele e discreto” non impedisce alla classe dello schiavo di lasciare che uomini qualificati delle “altre pecore” assolvano responsabilità amministrative di routine. (Giovanni 10:16) Né esiste una ragione scritturale per cui tutti o alcuni dei direttori degli enti giuridici usati dai testimoni di Geova debbano essere cristiani unti.

Il fratello Barr ha detto all’uditorio che di recente quei membri del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova che prestavano servizio come direttori e funzionari di tutte le società usate dallo “schiavo fedele e discreto” negli Stati Uniti si sono spontaneamente dimessi dai rispettivi consigli direttivi. Al loro posto sono stati eletti fratelli fidati appartenenti alla classe delle altre pecore.

Questa decisione è molto utile. Consente ai membri del Corpo Direttivo di dedicare più tempo alla preparazione del cibo spirituale e di avere cura dei bisogni spirituali della fratellanza mondiale in altri modi.

Al termine il presidente del programma ha detto all’uditorio entusiasta: “Anche se vari compiti di natura legale ed amministrativa sono stati assegnati a sorveglianti esperti, . . . prestano tutti servizio sotto la guida spirituale del Corpo Direttivo. . . . Chiediamo a Geova in preghiera di benedire gli sforzi che tutti insieme compiamo per fare la sua volontà, a onore e gloria del suo grande nome”.