Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Obesità: È davvero un problema?

Obesità: È davvero un problema?

 Obesità: È davvero un problema?

“Tra gli adolescenti l’obesità è ormai un’epidemia”. — S. K. Wangnoo, primario di endocrinologia all’Indraprastha Apollo Hospital di Delhi, in India.

COME indica la dichiarazione riportata sopra, in India molte famiglie del ceto medio hanno ora uno stile di vita che favorisce l’obesità degli adolescenti. Questa epidemia si è trasformata in una pandemia che si diffonde a macchia d’olio in molti paesi, man mano che la gente fa meno esercizio e prende l’abitudine di consumare cibi scadenti e ipercalorici. Uno specialista in medicina dell’adolescenza, parlando della Gran Bretagna, ha detto: “La prossima generazione sarà . . . la più obesa nella storia dell’umanità”. Un giornale riferiva: “Una volta l’obesità era soprattutto un problema degli adulti. Ora in Gran Bretagna c’è una generazione di giovani che, a causa delle abitudini alimentari e della vita sedentaria, hanno problemi che un tempo si riscontravano solo negli Stati Uniti. A lungo andare l’obesità li esporrà a problemi come diabete, malattie cardiache e tumori”. — Guardian Weekly.

Un libro sull’argomento dice: “L’ipernutrizione è diventata il principale problema alimentare del mondo, prendendo il posto della malnutrizione”. (Food Fight) Scrivendo su un periodico, Don Peck spiega: “Circa nove milioni di americani soffrono ora di ‘obesità patologica’, il che significa che sono in sovrappeso di 45 chili o più”. (The Atlantic Monthly) Negli Stati Uniti le patologie legate all’eccesso di peso provocano circa 300.000 morti premature all’anno, “più di qualunque altra causa, ad eccezione del fumo”. Peck conclude: “Presto l’obesità potrebbe diventare il più urgente problema di salute pubblica a livello mondiale, superando la fame e le malattie infettive”. Chi può quindi permettersi di ignorare il pericolo dell’obesità? Il dott. Walter C. Willett scrive che, “a parte il fumo, il principale indicatore di quella che sarà la vostra salute nei prossimi anni è il numero che vi guarda dalla bilancia del bagno”. (Eat, Drink, and Be Healthy [Mangiate, bevete e state bene]) Si noti che il riferimento è alla salute futura.

Come definireste l’obesità?

Quand’è che una persona è da considerarsi obesa e non semplicemente un po’ sovrappeso? La Mayo Clinic di Rochester, nel Minnesota, dice: “In parole povere, essere obesi significa essere seriamente sovrappeso per un eccesso di grasso corporeo”. Ma come si fa a sapere se un individuo è sovrappeso? Le tabelle che rapportano il peso all’altezza possono indicare approssimativamente se è solo grassottello o se è da considerarsi obeso. (Vedi la tabella a pagina 5). Queste tabelle però non tengono conto della diversità di costituzione. La Mayo Clinic spiega: “Più che il peso, un miglior fattore predittivo della salute dell’individuo è la quantità di grasso corporeo”. Per esempio, è probabile che un atleta pesi più degli altri perché ha una massa muscolare notevole o una struttura ossea massiccia. Quali sono le cause basilari dell’eccesso di peso o dell’obesità? L’articolo che segue prenderà in esame questa domanda.