Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Efesini 6:1-24

6  Figli, siate ubbidienti* ai vostri genitori+ unitamente+ al Signore,* poiché questo è giusto:+  “Onora tuo padre e [tua] madre”,+ che è il primo comando con una promessa:+  “Perché ti vada bene e duri a lungo sulla terra”.+  E voi, padri, non irritate* i vostri figli,+ ma continuate ad allevarli+ nella disciplina+ e nella norma mentale*+ di Geova.*  Schiavi, siate ubbidienti a quelli che sono i [vostri] signori in senso carnale,+ con timore e tremore+ nella sincerità del vostro cuore, come al Cristo,  non con un servizio per l’occhio come per piacere agli uomini,+ ma come schiavi di Cristo, facendo la volontà di Dio con tutta l’anima.+  Siate schiavi con buone inclinazioni, come a Geova,*+ e non agli uomini,  poiché sapete che ciascuno, qualsiasi bene faccia, questo riceverà da Geova,*+ sia egli schiavo o libero.+  E voi, signori, continuate a fare le stesse cose a loro, cessando dalle minacce,+ poiché sapete che il Signore, sia loro che vostro,+ è nei cieli, e presso di lui non c’è parzialità.+ 10  Infine, continuate ad acquistare potenza+ nel Signore e nel potere+ della sua forza. 11  Rivestitevi della completa armatura+ di Dio affinché possiate star fermi contro le macchinazioni*+ del Diavolo; 12  perché abbiamo un combattimento+ non contro sangue e carne, ma contro i governi,+ contro le autorità,+ contro i governanti mondiali*+ di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali+ [che sono] nei luoghi celesti. 13  Per questo motivo prendete la completa armatura* di Dio,+ affinché possiate resistere nel giorno malvagio e, dopo aver fatto ogni cosa compiutamente, star fermi.+ 14  State dunque fermi con i lombi cinti+ di verità,+ e rivestiti della corazza della giustizia,+ 15  e con i piedi+ calzati con la preparazione* della buona notizia della pace.+ 16  Soprattutto, prendete il grande scudo della fede,+ con cui potrete spegnere tutti i dardi infuocati del malvagio.+ 17  E accettate l’elmo+ della salvezza, e la spada+ dello spirito,+ cioè la parola di Dio,+ 18  mentre con ogni forma di preghiera+ e supplicazione vi dedicate in ogni occasione alla preghiera in spirito.+ E a tal fine mantenetevi svegli con ogni costanza e supplicazione a favore di tutti i santi, 19  e per me, affinché quando apro la bocca mi sia data la capacità di parlare+ con libertà di parola+ per far conoscere il sacro segreto della buona notizia,+ 20  per cui agisco come un ambasciatore+ in catene; affinché ne parli intrepidamente* come devo parlarne.+ 21  Ora affinché sappiate anche ciò che mi riguarda, in quanto a quello che faccio, Tichico,+ fratello diletto e fedele ministro nel Signore, vi farà sapere ogni cosa.+ 22  Ve lo mando proprio a questo scopo, affinché conosciate le cose che ci riguardano e affinché egli conforti i vostri cuori.+ 23  I fratelli abbiano pace e amore con fede da Dio Padre e dal Signore Gesù Cristo. 24  L’immeritata benignità+ sia con tutti quelli che amano il nostro Signore Gesù Cristo nell’incorruzione.

Note in calce

Lett. “ubbidite”.
“Unitamente al Signore”, P46אADcVgSyh,pArm; BD* omettono.
Lett. “non provocate ad ira”.
“Nella norma mentale”: lett. “[nel] porre in mente”.
Vedi App. 1D.
Vedi App. 1D.
Vedi App. 1D.
O, “astuzie”. Gr. methodìas; lat. insidias.
Lett. “potenti del mondo”. Gr. kosmokràtoras.
Lett. “la panòplia”. Gr. ten panoplìan; lat. armaturam.
“Con la preparazione”: lett. “nella prontezza; nella preparazione”.
O, “con libertà di parola”.