Vai direttamente al contenuto

Uno studio biblico si è “moltiplicato”

 Marta, una testimone di Geova del Guatemala, ha imparato la lingua kekchi per parlare del messaggio biblico alle persone che parlano quella lingua. Un giorno ha visto un uomo uscire da un ospedale. Dall’aspetto le sembrava che provenisse da un villaggio kekchi situato in una zona montuosa dove i Testimoni avevano predicato di rado. Lo ha avvicinato e gli ha parlato usando le poche parole in kekchi che conosceva.

 Marta ha offerto all’uomo un corso biblico. Lui ha accettato con entusiasmo dicendo però che non aveva i soldi per pagare. Marta gli ha spiegato che i Testimoni di Geova studiano la Bibbia con le persone gratuitamente. Gli ha anche detto che il corso si poteva svolgere per telefono e che poteva partecipare tutta la famiglia. Lui ha accettato e, dal momento che conosce lo spagnolo, Marta gli ha dato una copia della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture in questa lingua. Gli ha anche lasciato una copia del libro Cosa insegna realmente la Bibbia? in lingua kekchi. La settimana successiva l’uomo, sua moglie e i loro due figli hanno iniziato a esaminare la Bibbia con Marta per telefono. Si sentivano due volte a settimana. “Siccome non conoscevo bene la lingua kekchi”, dice Marta, “parlavamo in spagnolo e l’uomo traduceva per sua moglie. I figli invece capivano lo spagnolo”.

 L’uomo, che era un pastore pentecostale, ha iniziato a insegnare ai fedeli ciò che stava imparando dalla Bibbia. A loro piacevano le cose di cui parlava e volevano sapere dove avesse appreso quei nuovi insegnamenti. Quando ha risposto che stava esaminando la Bibbia insieme ai Testimoni, uno alla volta anche loro hanno cominciato a partecipare al corso. Ben presto circa 15 persone si riunivano ogni settimana per parlare della Bibbia con Marta per telefono. Col tempo hanno sistemato un microfono vicino al telefono così che tutti potessero sentire.

 Marta ha parlato di questo studio con gli anziani della sua congregazione e così uno di loro è andato a visitare gli studenti che vivono in quel villaggio. L’anziano li ha invitati ad assistere a un discorso pubblico che sarebbe stato pronunciato dal sorvegliante di circoscrizione * in un villaggio situato a un’ora di macchina più due di cammino. Gli studenti hanno accettato l’invito e 17 di loro hanno assistito al discorso.

 Alcune settimane più tardi il sorvegliante di circoscrizione insieme ad altri Testimoni ha trascorso quattro giorni con quegli studenti. La mattina usavano il sito jw.org® per guardare video basati sulla Bibbia e poi studiavano l’opuscolo Chi sta facendo la volontà di Geova oggi? Il pomeriggio guardavano alcuni programmi su JW Broadcasting®. Inoltre il sorvegliante di circoscrizione ha fatto in modo che ognuno potesse studiare la Bibbia a livello individuale con qualcuno.

 Durante quei quattro giorni i Testimoni hanno anche predicato nei villaggi kekchi vicini e hanno invitato le persone a un’adunanza speciale. A quella riunione i fratelli hanno offerto un corso biblico ai 47 presenti. Undici famiglie hanno accettato.

 Alcuni mesi più tardi gli anziani hanno disposto che si tenesse un’adunanza ogni fine settimana nel primo villaggio in cui erano andati. Al momento sono circa 40 le persone che vi assistono regolarmente. Quando i fratelli hanno tenuto la Commemorazione della morte di Gesù sono stati felici di dare il benvenuto a 91 persone.

 Ripensando a come è iniziata questa vicenda e a come si è svolta, Marta ha detto: “Sono davvero grata a Geova. A volte mi sembra di non poter fare molto, ma Geova può usarci per aiutare altri. Lui sapeva cosa avevano nel cuore quelle persone e le ha attirate al suo popolo perché le ama”.

^ par. 4 Un sorvegliante di circoscrizione è un ministro dei Testimoni di Geova che visita una circoscrizione formata da una ventina di congregazioni.