Vai direttamente al contenuto

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA

Il crimine e l’amore per il denaro mi hanno causato molta sofferenza

  • Anno di nascita: 1974

  • Paese di origine: Albania

  • Trascorsi: Ladro, spacciatore, ex detenuto

IL MIO PASSATO

Sono nato a Tirana, la capitale dell’Albania, in una famiglia povera. Mio padre era un uomo onesto che lavorava tanto per provvederci il necessario. Nonostante ciò facevamo fatica ad arrivare a fine mese. Da ragazzo soffrivo molto per quanto eravamo poveri. Quando ero piccolo non avevo scarpe, e spesso non avevo abbastanza da mangiare.

Ero giovanissimo quando iniziai a rubare. Pensavo che quello fosse un modo per aiutare la mia famiglia. Alla fine fui preso dalla polizia. Nel 1988, all’età di 14 anni, finii in riformatorio. Ci passai due anni e lì imparai a fare il saldatore. Una volta uscito ero determinato a vivere onestamente, ma non riuscii a trovare un lavoro. In Albania a causa dell’instabilità politica, c’era molta disoccupazione in quel periodo. Ero così frustrato che ricominciai a frequentare i vecchi amici e iniziai a rubare di nuovo. Alla fine fummo arrestati e condannati a tre anni di prigione.

Uscito di prigione, continuai la mia carriera criminale. In Albania la situazione economica era tragica e il paese era nel caos più totale. Durante quel periodo di instabilità ho guadagnato un sacco di soldi grazie ad attività illegali. Dopo una rapina a mano armata, due miei complici furono arrestati e io dovetti scappare all’estero per evitare una lunga condanna. A quel tempo ero sposato con Julinda e avevamo un bambino.

Alla fine ci stabilimmo in Inghilterra. Ero seriamente intenzionato a iniziare una nuova vita con mia moglie e mio figlio. Ma era difficile cambiare le mie vecchie abitudini, e ben presto cominciai a delinquere di nuovo. Questa volta spacciavo droga. E mi passavano tra le mani un sacco di soldi.

Cosa pensava Julinda del fatto che spacciavo droga? Lo lascio dire a lei: “Sono cresciuta in Albania e ho sempre sognato di scappare dalla povertà. Ero pronta a tutto pur di avere una vita migliore. Pensavo che i soldi potessero migliorare la nostra vita. Così pur di far soldi, sostenevo Artan in tutto quello che faceva, come mentire, rubare e spacciare droga”.

“Sostenevo Artan in tutto quello che faceva, come mentire, rubare e spacciare droga” (Julinda).

Poi nel 2002 le nostre vite cambiarono. I nostri sogni e i nostri progetti furono interrotti bruscamente. Mi presero con un grosso quantitativo di droga e finii di nuovo in prigione.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA

Prima che me ne rendessi conto, comunque, la Bibbia aveva iniziato a influire sulla mia vita. In precedenza, nel 2000, Julinda aveva iniziato a studiare la Bibbia con i Testimoni di Geova. A me non interessava parlare di Bibbia, la trovavo noiosa. Invece a Julinda piaceva moltissimo. Lei racconta: “Sono cresciuta in una famiglia religiosa, e amavo e rispettavo la Bibbia. Avevo sempre voluto sapere che cosa insegnava ed ero entusiasta di studiarla con i Testimoni. Quello che imparavo dalla Bibbia era perfettamente logico e mi aiutò a fare alcuni cambiamenti nella mia vita. Ma le mie idee in merito al denaro non cambiarono molto fino a che Artan non venne arrestato. Questo mi fece aprire gli occhi. Immediatamente capii che quello che diceva la Bibbia sul denaro era vero. Nonostante avessimo fatto di tutto per avere soldi, questo non ci aveva reso felici. Quindi capii che dovevo seguire tutti i princìpi di Dio”.

Nel 2004 uscii di prigione. Volevo subito ricominciare a spacciare. Ma il modo di pensare di Julinda era cambiato. E quello che mi disse mi colpì: “Non mi interessano più i tuoi soldi, rivoglio mio marito e voglio che il padre dei miei figli sia qui per loro”. Rimasi senza parole, ma aveva ragione. Avevo passato anni lontano dalla mia famiglia. Mi resi conto di quanto avevo sofferto per procurarmi denaro in modo disonesto. Così decisi di cambiare la mia vita e chiusi definitivamente con i miei vecchi amici.

La svolta ci fu quando andai insieme a mia moglie e ai miei due figli a un’adunanza dei Testimoni di Geova. Rimasi impressionato dalle persone amichevoli e sincere che incontrai lì. Iniziai così a studiare la Bibbia.

Una volta credevo che i soldi fossero la chiave per la felicità

Imparai dalla Bibbia che “l’amore del denaro è la radice di ogni tipo di male, e facendosi prendere da questo amore alcuni [...] si sono procurati molti dolori” (1 Timoteo 6:9, 10). Sapevo bene quanto fosse vera questa scrittura. Soffrivo ancora per le conseguenze della mia vita precedente e per il male che avevo causato a me stesso e alla mia famiglia (Galati 6:7). Quando imparai quanto amore Geova e suo figlio Gesù Cristo hanno per noi, iniziai a cambiare la mia personalità. Ho iniziato a pensare più agli altri e meno a me stesso, e questo mi ha portato a trascorrere più tempo con la mia famiglia.

I BENEFÌCI

Ho trovato molto utile questo consiglio biblico: “Il vostro modo di vivere sia libero dall’amore del denaro, e accontentatevi di quello che avete” (Ebrei 13:5). Ora ho pace mentale e una coscienza pulita. Questo mi dà una gioia che non ho mai provato prima. Il mio matrimonio è più forte e la mia famiglia è più unita.

Una volta credevo che i soldi fossero la chiave per la felicità. Sono consapevole di quanta sofferenza mi abbiano procurato il crimine e l’amore per il denaro. Non siamo ricchi, ma abbiamo trovato qualcosa di ancora più importante nella nostra vita: l’amicizia con Geova Dio. Adorarlo tutti insieme come famiglia ci rende veramente felici.

Con la mia famiglia a un congresso dei Testimoni di Geova