Vai direttamente al contenuto

Perché i Testimoni di Geova non chiamano i loro luoghi di riunione chiese?

Nella Bibbia il termine greco che a volte viene tradotto “chiesa” si riferisce a un gruppo di fedeli, non all’edificio dove si riuniscono.

Facciamo un esempio: quando scrisse ai cristiani di Roma, l’apostolo Paolo mandò i suoi saluti anche a una coppia, Aquila e Priscilla, e aggiunse: “Salutate anche la chiesa che si raduna in casa loro” (Romani 16:5, Garofalo). Paolo non stava dicendo di trasmettere i suoi saluti a un edificio; stava piuttosto mandando i suoi saluti alle persone che formavano la congregazione che si riuniva in quella casa. *

Perciò, invece di chiamare chiesa il nostro luogo di culto, usiamo il nome “Sala del Regno”.

Perché “Sala del Regno dei Testimoni di Geova”?

Questo termine è appropriato per svariate ragioni.

  • Si tratta di una sala, un luogo di riunione.

  • Ci raduniamo per adorare Geova, il Dio della Bibbia, e per rendergli testimonianza (Salmo 83:18; Isaia 43:12).

  • Ci raduniamo anche per imparare quello che la Bibbia dice riguardo al Regno di Dio, di cui Gesù parlò spesso (Matteo 6:9, 10; 24:14; Luca 4:43).

Se lo desiderate, visitate la Sala del Regno più vicina a voi e vedete di persona come si svolgono le adunanze tenute dai Testimoni di Geova.

^ par. 3 Espressioni analoghe si trovano anche in 1 Corinti 16:19, Colossesi 4:15 e Filemone 2.