Vai direttamente al contenuto

Com’è finanziata l’opera dei Testimoni di Geova?

Principalmente siamo noi stessi a finanziare la nostra opera di predicazione. Lo facciamo mediante contribuzioni volontarie. Alle nostre riunioni non si fanno collette e ai membri dell’organizzazione non viene richiesto di versare decime o quote specifiche (Matteo 10:7, 8). Nei nostri luoghi di culto ci sono apposite cassette dove chi lo desidera può mettere un’offerta anonima.

Un motivo per cui i costi da noi sostenuti sono ragionevoli è che non abbiamo un clero da retribuire. Inoltre non siamo pagati per predicare porta a porta e i nostri luoghi di culto non sono sfarzosi.

Tutte le donazioni inoltrate alle varie filiali dei Testimoni di Geova vengono utilizzate per portare soccorsi alle vittime di disastri naturali, per sostenere i nostri missionari e ministri itineranti, per costruire nuovi luoghi di culto in paesi in via di sviluppo nonché per stampare e spedire Bibbie e pubblicazioni per lo studio biblico.

Ognuno decide se destinare le proprie contribuzioni al pagamento delle spese affrontate a livello locale, a favore della nostra opera mondiale o a tutt’e due. Periodicamente ogni congregazione rende disponibile un rendiconto contabile che tutti i membri possono consultare.