Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

Il team di traduzione in spagnolo si trasferisce in Spagna

Gesù disse che la buona notizia del Regno sarebbe stata predicata in tutta la terra (Matteo 24:14). Per aiutare le persone in tutto il mondo a udire il messaggio del Regno nella loro madrelingua, le pubblicazioni basate sulla Bibbia prodotte dai Testimoni di Geova vengono tradotte in spagnolo fin dal 1909. Dopo il cinese, lo spagnolo è attualmente la madrelingua più diffusa, e nel mondo è parlato da circa mezzo miliardo di persone.

“Lo spagnolo è una lingua internazionale, parlata in decine di paesi con culture differenti”, afferma William, un membro del team di traduzione in spagnolo. “Il nostro obiettivo è quello di tradurre in un modo che tocchi il cuore di lettori che provengono da background, livelli di educazione e condizioni di vita diversi”. Per raggiungere un pubblico così vario, il team di traduzione include persone che vengono da Argentina, Colombia, El Salvador, Guatemala, Messico, Puerto Rico, Stati Uniti, Uruguay, Venezuela e naturalmente Spagna.

Per decenni i Testimoni di Geova avevano tradotto in spagnolo dagli Stati Uniti, con l’aiuto di altri traduttori Testimoni in Argentina, Messico e Spagna. Nel 1993, comunque, il team di traduzione in spagnolo venne trasferito a Puerto Rico, permettendo a tutti i traduttori di lavorare assieme in un’unica sede.

A marzo del 2012 si decise che il Reparto Traduzione in lingua spagnola avrebbe dovuto trasferirsi ancora, questa volta presso la filiale dei Testimoni di Geova in Spagna. Edward ricorda: “Non si è trattato solo di spostare persone, effetti personali e attrezzature, ma abbiamo anche dovuto portare con noi un altro ‘componente’ essenziale del nostro reparto: la biblioteca”. Questa comprende circa 2.500 opere di consultazione, incluse centinaia di traduzioni della Bibbia in spagnolo.

Un caloroso benvenuto in Spagna

Il 29 maggio 2013 i componenti del Reparto Traduzione in lingua spagnola sono arrivati nella loro nuova casa e sono stati accolti calorosamente dalla famiglia Betel in Spagna. Traduttori, opere di consultazione e attrezzature hanno attraversato l’Oceano Atlantico, ma grazie a un’attenta organizzazione e al duro lavoro fatto, i lettori non hanno notato alcuna interruzione nella produzione delle pubblicazioni in spagnolo. “Il messaggio del Regno è la cosa più importante”, dice Edward, “e vogliamo che raggiunga il maggior numero possibile di persone di lingua spagnola”.