In risposta all’alto tasso di suicidi tra gli abitanti dello stato di Tabasco, in Messico, nel 2017 i Testimoni di Geova hanno organizzato una campagna speciale di due mesi. Durante questa campagna hanno distribuito nuovamente il numero di Svegliatevi! dell’aprile 2014 dal titolo “Perché andare avanti? Tre motivi per continuare a vivere”. La campagna è stata molto apprezzata.

Aiuto al momento giusto

Faustino, un testimone di Geova, ha parlato a una donna che era preoccupata per il figlio di 22 anni, il quale soffriva di depressione e aveva tentato il suicidio. La donna non sapeva proprio come aiutarlo. Quando Faustino le ha offerto la rivista, la donna ha detto: “È proprio quello che serve a mio figlio”. Il giorno successivo Faustino è andato a trovare il figlio della donna e ha parlato con lui di alcuni consigli biblici contenuti nella rivista. Dopo alcune visite, l’atteggiamento del ragazzo è migliorato in modo evidente. Faustino ha detto: “Adesso sembra più rilassato e felice”. Inoltre il ragazzo parla di quello che impara con suo fratello, anche lui depresso.

Karla, che vive nella città di Huimanguillo, ha usato la rivista per aiutare una sua compagna di classe. Karla racconta: “Avevo notato che una mia compagna di 14 anni aveva l’aria triste. Ho parlato con lei, e mi ha spiegato la situazione della sua famiglia. Mentre parlavamo, ho notato che aveva delle cicatrici sulla mano sinistra”. È venuto fuori che si faceva dei tagli alle mani e alle gambe. Si sentiva brutta e pensava che la sua vita non avesse senso. Karla le ha dato la rivista Svegliatevi! e, dopo averla letta, la ragazza le ha detto che sembrava scritta apposta per lei. Ha affermato sorridendo che adesso per lei vale la pena di vivere.

Nella città di Villahermosa un uomo era disperato: aveva perso il lavoro, e sua moglie aveva lasciato lui e i loro figli. Aveva pregato Dio per ricevere aiuto, ma si sentiva ancora senza speranza. Stava per togliersi la vita quando Martín e Miguel, due testimoni di Geova, hanno bussato alla sua porta. Quando l’uomo è andato ad aprire, i Testimoni gli hanno offerto la rivista Svegliatevi! Vedendo il titolo in copertina, l’uomo ha pensato che Dio avesse risposto in quel modo alla sua preghiera. Martín e Miguel lo hanno confortato attraverso la Bibbia e sono tornati da lui pochi giorni dopo, trovandolo più calmo e rilassato. Adesso studiano la Bibbia con lui due volte alla settimana.

I detenuti ricevono la buona notizia

Durante la campagna, i Testimoni hanno anche visitato diverse carceri nello stato di Tabasco; il loro obiettivo era far conoscere ai detenuti alcuni consigli biblici che li avrebbero aiutati a trovare uno scopo nella vita. Il programma preparato dai Testimoni includeva dei video, un discorso biblico e una trattazione sui motivi per continuare a vivere che erano riportati nella rivista. I detenuti e il personale delle carceri hanno apprezzato queste visite. Ad esempio, un detenuto ha detto: “Ho tentato tre volte il suicidio. Alcuni mi avevano detto che Dio ci tiene a me, ma non me lo avevano mai dimostrato con la Bibbia. Le vostre parole mi hanno davvero incoraggiato”.

Questa campagna non è passata inosservata. Il segretario alla Salute dello stato di Tabasco si è congratulato con i Testimoni per il loro impegno nell’aiutare la comunità, e un giornale locale ha pubblicato un articolo relativo alla campagna intitolato “Lottano contro il suicidio”.