Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  novembre 2015

Domande dai lettori

Domande dai lettori

Quale scoperta degli archeologi dimostra che Gerico fu conquistata in poco tempo?

Giosuè 6:10-15, 20 dice che i soldati israeliti marciarono intorno alla città di Gerico una volta al giorno per sei giorni. Il settimo giorno marciarono intorno alla città per sette volte. Poi Dio fece crollare le robuste mura di Gerico e gli israeliti conquistarono la città. Ci sono scoperte archeologiche che dimostrano che l’assedio di Gerico fu breve, proprio come dice la Bibbia?

Nei tempi antichi, una città era sotto assedio quando un esercito circondava le sue mura ed era pronto ad attaccarla. Se un assedio durava molto tempo, gli abitanti della città mangiavano gran parte del cibo che era stato conservato. Quando alla fine i soldati conquistavano la città, prendevano tutto quello che volevano, incluso il cibo che era rimasto. Ecco perché nelle rovine di città della Palestina che subirono un assedio, gli archeologi hanno trovato pochi resti di cibo, o nessuno. Ma le rovine di Gerico sono diverse. Una rivista di archeologia biblica dice: “A parte le ceramiche, le cose più abbondanti trovate tra le rovine sono state i cereali”. E aggiunge: “Trovare una quantità così grande di cereali è un fatto molto raro” (Biblical Archaeology Review).

La Bibbia dice che gli israeliti non presero cibo da Gerico, perché Geova aveva comandato loro di non farlo (Giosuè 6:17, 18). E dice anche che gli israeliti attaccarono Gerico durante la primavera, subito dopo la raccolta, quando in città c’era abbondanza di cereali (Giosuè 3:15-17; 5:10). Quindi, la grande quantità di cereali rimasta dopo la caduta di Gerico dimostra che l’assedio fu breve, proprio come dice la Bibbia.