Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  agosto 2015

Meditiamo sul costante amore di Geova

Meditiamo sul costante amore di Geova

Mediterò su tutta la tua attività (SALMO 77:12)

CANTICI: 18, 61

1, 2. (a) Perché siamo convinti che Geova ama i suoi servitori? (b) Con quale bisogno sono stati creati gli esseri umani?

PERCHÉ siamo convinti che Geova ama i suoi servitori? Prima di rispondere riflettiamo sugli esempi che seguono. Per diversi anni fratelli e sorelle hanno incoraggiato con amore una sorella che si chiama Taylene. Le hanno detto che non doveva richiedere troppo da se stessa. Taylene dice: “Se Geova non mi avesse amata, non mi avrebbe dato consigli in modo così costante”. Brigitte è rimasta vedova e ha cresciuto due figli da sola. Dice: “Crescere dei figli nel mondo di Satana è una delle sfide più difficili, specialmente per un genitore solo. Ma sono convinta che Geova mi ama, perché mi ha guidata nei momenti in cui piangevo ed ero disperata, e non ha mai permesso che affrontassi prove troppo grandi per me” (1 Corinti 10:13). Sandra ha una malattia grave che non si può curare. In occasione di un congresso una sorella si interessò di lei. “Non conoscevamo quella sorella”, spiega il marito di Sandra, “ma il suo profondo interesse ci  ha reso molto felici. Anche i piccoli gesti d’amore dei nostri fratelli e sorelle sono una prova di quanto Geova ci ama”.

2 Geova ha creato gli esseri umani con il bisogno di amare e di sentirsi amati. Ma potrebbe succedere che ci ammaliamo, affrontiamo problemi economici o non vediamo risultati nel ministero. In questi casi potremmo non sentirci amati e quindi scoraggiarci. Se cominciamo a pensare che Geova non ci ama più, dovremmo ricordare che per lui siamo preziosi, e che è sempre pronto a tenerci per mano e ad aiutarci. Non si dimenticherà mai di noi se gli rimaniamo fedeli (Isaia 41:13; 49:15).

3. Cosa può convincerci ancora di più che l’amore di Geova per noi è costante?

3 I Testimoni menzionati prima sono convinti che Dio è stato al loro fianco nei momenti difficili. Anche noi possiamo aver fiducia che Dio è al nostro fianco (Salmo 118:6, 7). In questo articolo parleremo di quattro doni che dimostrano che Geova ci ama. Questi doni sono (1) la creazione, (2) la Bibbia, (3) la preghiera e (4) il riscatto. Meditare sulle cose buone che Geova ha fatto può aiutarci a essere ancora più grati del suo costante amore. (Leggi Salmo 77:11, 12.)

MEDITIAMO SULLA CREAZIONE DI GEOVA

4. La creazione di Geova cosa ci fa capire?

4 Quando osserviamo la creazione, capiamo quanto Geova ci ama (Romani 1:20). Ad esempio, Geova ha progettato la terra in modo che avessimo tutto quello che ci serve non solo per rimanere in vita ma anche per godere la vita. Mangiare è un bisogno ma, con tutti i cibi diversi che Geova ci ha dato, è anche qualcosa di molto piacevole (Ecclesiaste 9:7). Una sorella che si chiama Catherine e vive in Canada è entusiasta di quello che vede nella creazione, specialmente durante la primavera. Catherine dice: “È meraviglioso vedere come tutto prende vita: i fiori che sono progettati per spuntare dal terreno e gli uccelli che tornano dalla migrazione, fra cui il piccolissimo colibrì che riesce a tornare al contenitore per il mangime fuori dalla finestra della mia cucina. Il fatto che Geova ci faccia provare gioie di questo tipo dimostra che deve proprio amarci”. Il nostro Padre ama la creazione e vuole che anche noi proviamo piacere in quello che ha fatto (Atti 14:16, 17).

Quando osserviamo la creazione di Geova, capiamo quanto lui ci ama

5. Perché possiamo dire che il modo in cui sono fatti gli esseri umani dimostra l’amore di Geova?

5 Geova ci ha creati con la capacità di fare lavori utili e di provare soddisfazione nel lavoro (Ecclesiaste 2:24). Ha dato agli esseri umani il compito di riempire la terra, di coltivarla e di prendersi cura dei pesci, degli uccelli e degli altri esseri viventi (Genesi 1:26-28). Inoltre ci ha creati con belle qualità; così abbiamo la possibilità di imitarlo (Efesini 5:1).

 LA PAROLA DI DIO È PREZIOSA

6. Perché dovremmo apprezzare profondamente la Parola di Dio?

6 Visto che Geova prova grande amore per noi, ci ha dato la Bibbia. La Bibbia ci dice quello che dobbiamo sapere su di lui e quello che lui prova per gli esseri umani. Ad esempio ci dice cosa provava per gli israeliti, che spesso gli disubbidirono. Salmo 78:38 dice: “Fu misericordioso; copriva il loro errore e non causava rovina. E molte volte fece ritrarre la sua ira, e non destava tutto il suo furore”. Meditare su questo versetto può aiutarci a capire quanto Geova ci ama e si interessa di noi. Possiamo aver fiducia che Geova si interessa profondamente di noi. (Leggi 1 Pietro 5:6, 7.)

La Bibbia ci dice quello che dobbiamo sapere su Dio e quello che lui prova per gli esseri umani

7. Perché dovremmo considerare la Bibbia una cosa preziosa?

7 Dovremmo considerare la Bibbia una cosa molto preziosa. Perché? Perché è  attraverso la sua Parola che Geova comunica con noi. Quando un genitore e un figlio comunicano in modo aperto, rafforzano l’amore e la fiducia che hanno l’uno per l’altro. Geova è il nostro Padre amorevole. Anche se non lo abbiamo mai visto e non abbiamo mai sentito la sua voce, è come se comunicasse direttamente con noi tramite la Bibbia. Dovremmo continuare ad ascoltarlo (Isaia 30:20, 21). Quando leggiamo la Parola di Dio impariamo a conoscerlo e ad aver fiducia in lui, che ci guida e ci protegge. (Leggi Salmo 19:7-11; Proverbi 1:33.)

Anche se Ieu dovette rimproverare Giosafat, Geova trovò “cose buone” in quel re (Vedi i paragrafi 8 e 9)

8, 9. Cosa vuole Geova che sappiamo riguardo a lui? Fate un esempio preso dalla Bibbia.

8 Geova vuole che sappiamo che ci ama e che non si concentra sulle nostre imperfezioni. Cerca il buono che c’è in noi (2 Cronache 16:9). Per esempio Geova vide il buono che c’era in Giosafat, re di Giuda. Giosafat prese la decisione sbagliata di unirsi ad Acab, re di Israele, per combattere l’esercito della Siria a Ramot-Galaad. Ben 400 falsi profeti avevano detto al malvagio re Acab che avrebbe vinto la battaglia. Invece Micaia, il vero profeta di Geova, aveva detto a Giosafat e Acab che se avessero combattuto avrebbero perso. E successe proprio questo. Acab morì in battaglia e Giosafat rischiò di essere ucciso. Dopo la battaglia, Geova usò Ieu per rimproverare Giosafat per il suo errore. Comunque Ieu gli disse anche: “Sono state trovate presso di te cose buone” (2 Cronache 18:4, 5, 18-22, 33, 34; 19:1-3).

9 Anni prima Giosafat aveva detto a certi principi, leviti e sacerdoti di visitare tutte le città di Giuda per insegnare al popolo la Legge di Geova. Questi uomini furono così convincenti che perfino persone di altre nazioni conobbero Geova (2 Cronache 17:3-10). Quindi, anche se in seguito Giosafat prese una decisione sbagliata, Geova non dimenticò le cose buone che aveva fatto anni prima. Questo esempio è molto incoraggiante perché a volte anche noi facciamo degli errori. Se però facciamo del nostro meglio per servire Geova, lui continuerà ad amarci e non dimenticherà le cose buone che abbiamo fatto.

APPREZZIAMO IL PRIVILEGIO DELLA PREGHIERA

10, 11. (a) Perché la preghiera è un dono speciale di Geova? (b) In che modo Dio può rispondere alle nostre preghiere? (Vedi l’illustrazione iniziale.)

10 Un padre amorevole si prende il tempo di ascoltare i suoi figli quando vogliono parlare con lui. Si interessa davvero di loro e perciò vuole sapere cosa pensano e provano. Il nostro Padre amorevole, Geova, fa lo stesso. Quando preghiamo, lui ci ascolta. Parlare con lui è un privilegio davvero prezioso!

Geova ascolta le nostre sincere richieste e ci capisce anche quando nessun altro lo fa

11 Possiamo pregare Geova tutte le volte che vogliamo. Lui è il nostro Amico, ed è sempre pronto ad ascoltare le nostre preghiere. Taylene, menzionata prima, dice: “Puoi dirgli qualsiasi cosa”. Quando esprimiamo a Geova i nostri pensieri più profondi, lui può risponderci attraverso un versetto biblico, un articolo di una nostra pubblicazione o l’incoraggiamento di un fratello o una sorella. Geova ascolta le nostre sincere  richieste e ci capisce anche quando nessun altro lo fa. Le sue risposte alle nostre preghiere dimostrano che prova per noi un amore costante.

12. Perché dovremmo studiare le preghiere che si trovano nella Bibbia? Fate un esempio.

12 Possiamo imparare lezioni importanti dalle preghiere che si trovano nella Bibbia. Può essere utile studiare alcune di queste preghiere durante l’adorazione in famiglia. Se meditiamo sulle preghiere sincere di servitori di Dio del passato, la qualità delle nostre preghiere migliorerà. Ad esempio, possiamo studiare l’umile preghiera che Giona fece mentre era dentro il grosso pesce (Giona 1:17–2:10). Possiamo esaminare la preghiera sincera che Salomone fece alla dedicazione del tempio (1 Re 8:22-53). E possiamo anche meditare sulla preghiera modello di Gesù (Matteo 6:9-13). Soprattutto, facciamo in modo che ‘le nostre richieste siano rese note a Dio’ regolarmente. Così ‘la pace di Dio che sorpassa ogni pensiero custodirà i nostri cuori e le nostre facoltà mentali’. E la gratitudine che proviamo per il costante amore di Geova continuerà a crescere (Filippesi 4:6, 7).

MOSTRIAMO GRATITUDINE PER IL RISCATTO

13. Quale opportunità abbiamo grazie al riscatto?

13 Geova ci ha fatto il dono del riscatto “affinché ottenessimo la vita” (1 Giovanni 4:9). A proposito di questa meravigliosa dimostrazione dell’amore di Dio, l’apostolo Paolo scrisse: ‘Cristo morì per uomini empi al tempo fissato. Poiché difficilmente qualcuno morirà per un uomo giusto; in realtà, per un uomo buono forse qualcuno osa anche morire. Ma Dio ci raccomanda il suo proprio amore in quanto, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo morì per noi’ (Romani 5:6-8). Il riscatto è il più grande esempio dell’amore di Dio, e dà agli esseri umani l’opportunità di avere un’amicizia stretta con lui.

14, 15. (a) Cosa significa il riscatto per i cristiani unti? (b) Cosa significa il riscatto per quelli che sperano di vivere sulla terra?

14 Un piccolo gruppo di cristiani sente il costante amore di Geova in un modo speciale (Giovanni 1:12, 13; 3:5-7). Dio ha unto questi cristiani con lo spirito santo, e così sono diventati suoi figli (Romani 8:15, 16). Dato che alcuni di loro si trovano ancora sulla terra, perché Paolo disse che sono seduti “insieme nei luoghi celesti unitamente a Cristo Gesù”? (Efesini 2:6). Perché Geova ha dato loro la speranza di vivere per sempre in cielo (Efesini 1:13, 14; Colossesi 1:5).

Il riscatto dimostra l’amore di Geova per tutti gli esseri umani

15 Tutti quelli che non sono unti possono diventare amici di Dio se dimostrano fede nel riscatto. Anche loro hanno la possibilità di essere adottati come figli di Dio e di vivere per sempre sulla terra, che diventerà un paradiso. Il riscatto dimostra l’amore di Geova per  tutti gli esseri umani (Giovanni 3:16). È emozionante sapere che se serviamo Dio fedelmente lui ci farà avere la migliore vita possibile nel nuovo mondo! Mostriamo quindi di apprezzare il riscatto, la prova più grande del costante amore di Dio per noi.

MOSTRIAMO IL NOSTRO AMORE PER GEOVA

16. Meditare sull’amore di Dio cosa ci spingerà a fare?

16 È impossibile contare i molti modi in cui Geova mostra il suo amore per noi. Il re Davide cantò: “Come mi son dunque preziosi i tuoi pensieri! O Dio, quanto è grande la loro somma! Se cercassi di contarli, sono più numerosi anche dei granelli di sabbia” (Salmo 139:17, 18). Meditare sui molti modi in cui Geova ci ama ci spingerà a ricambiare il suo amore e a dargli il meglio.

17, 18. Quali sono alcuni modi in cui possiamo mostrare il nostro amore per Dio?

17 Ci sono molti modi in cui possiamo dimostrare a Geova che lo amiamo. Ad esempio possiamo predicare con zelo la buona notizia del Regno (Matteo 24:14; 28:19, 20). Possiamo mostrare amore per Dio anche sopportando lealmente le difficoltà che mettono alla prova la nostra fede. (Leggi Salmo 84:11; Giacomo 1:2-5.) Anche se le prove che affrontiamo sono dure, possiamo essere certi che Geova si accorge delle nostre sofferenze e ci aiuterà. E questo perché siamo preziosi per lui (Salmo 56:8).

18 Il nostro amore per Geova ci spinge a meditare su tutte le cose meravigliose che ha creato. Dimostriamo a Geova che amiamo lui e la sua Parola studiando la Bibbia con impegno. Visto che amiamo Geova e vogliamo rafforzare la nostra amicizia con lui, lo preghiamo regolarmente. E quando meditiamo sul suo prezioso dono del riscatto, l’amore che proviamo per lui cresce sempre di più (1 Giovanni 2:1, 2). Questi sono solo alcuni dei molti modi in cui mostriamo a Geova che apprezziamo il suo costante amore per noi.