Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  luglio 2015

Questo è il nostro luogo di adorazione

Questo è il nostro luogo di adorazione

Lo zelo per la tua casa mi divorerà (GIOVANNI 2:17)

CANTICI: 127, 118

1, 2. (a) Quali luoghi hanno usato in passato i servitori di Geova per adorarlo? (b) Cosa provava Gesù per il tempio di Geova a Gerusalemme? (c) Di cosa parleremo in questo articolo?

SIA nel passato che nei nostri giorni, i servitori di Dio hanno avuto dei luoghi per l’adorazione. Ad esempio, quando Abele offrì sacrifici a Geova, forse costruì un altare (Genesi 4:3, 4). E anche Noè, Abraamo, Isacco, Giacobbe e Mosè costruirono degli altari (Genesi 8:20; 12:7; 26:25; 35:1; Esodo 17:15). Geova disse agli israeliti di costruire un tabernacolo (Esodo 25:8). E in seguito comandò loro di costruire un tempio (1 Re 8:27, 29). Il popolo di Dio, dopo essere tornato dall’esilio babilonese, si riuniva regolarmente nelle sinagoghe (Marco 6:2; Giovanni 18:20; Atti 15:21). I primi cristiani si riunivano in alcune case (Atti 12:12; 1 Corinti 16:19). E oggi i servitori di Geova di tutto il mondo si riuniscono in decine di migliaia di Sale del Regno, dove adorano Geova e lo conoscono sempre meglio.

2 Gesù aveva profondo rispetto per il tempio di Geova a Gerusalemme. L’amore che provava per il tempio ricordava ai suoi discepoli le parole dello scrittore del salmo: “L’assoluto zelo per la tua casa mi ha divorato” (Salmo 69:9; Giovanni 2:17). Una Sala del Regno non è la “casa di Geova” nello stesso senso in cui  lo era il tempio di Gerusalemme (2 Cronache 5:13; 33:4). Ma noi dovremmo avere profondo rispetto per i nostri luoghi di adorazione. In questo articolo parleremo di alcuni princìpi biblici che ci insegneranno come ci dovremmo comportare quando siamo nelle nostre Sale del Regno, come dovremmo prendercene cura e come possiamo aiutare a pagare le spese necessarie. * (Vedi la nota in calce.)

MOSTRIAMO RISPETTO PER LE NOSTRE ADUNANZE

3-5. Cos’è una Sala del Regno, e come dovremmo considerare le nostre adunanze?

3 Le Sale del Regno sono i luoghi principali in cui ci riuniamo per adorare Geova. Le adunanze sono regali di Geova e ci aiutano a rafforzare la nostra amicizia con lui. Alle nostre adunanze la sua organizzazione ci dà l’incoraggiamento e la guida che ci servono. È un onore essere invitati da Geova e da suo Figlio tutte le settimane a mangiare alla “tavola di Geova” (1 Corinti 10:21). Non dimentichiamoci mai di quanto è speciale questo invito!

4 Geova ci dice chiaramente che vuole che andiamo alle adunanze per adorarlo e per incoraggiarci a vicenda. (Leggi Ebrei 10:24, 25.) Visto che rispettiamo Geova, non vorremo mancare alle adunanze se non è davvero necessario. Possiamo mostrare gratitudine per le nostre adunanze preparandoci e partecipando con gioia (Salmo 22:22).

5 Il nostro comportamento alle adunanze e il modo in cui ci prendiamo cura della Sala del Regno dimostrano quanto rispettiamo Geova. Di solito sull’insegna della Sala del Regno c’è scritto il nome di Geova, e noi vogliamo onorarlo col nostro comportamento. (Confronta 1 Re 8:17.)

6. Cosa hanno detto alcuni sulle nostre Sale del Regno e su chi frequenta le adunanze? (Vedi l’illustrazione iniziale.)

6 Quando mostriamo rispetto per le nostre Sale del Regno, le persone lo notano. Ad esempio, un uomo in Turchia ha detto: “La pulizia e l’ordine che ho visto nella Sala del Regno mi hanno colpito. Tutti erano ben vestiti e sorridenti e mi hanno accolto come un amico. Questo mi ha davvero colpito”. L’uomo ha cominciato ad andare a tutte le adunanze e poco dopo si è battezzato. In una città dell’Indonesia, i fratelli invitarono i loro vicini, il sindaco e altre autorità a visitare la loro nuova Sala del Regno. Il sindaco rimase sorpreso vedendo l’edificio, che era stato davvero ben progettato e ben costruito e aveva un bel giardino. Inoltre disse: “La pulizia di questa sala rispecchia la vostra fede sincera”.

Col nostro comportamento potremmo mancare di rispetto a Dio (Vedi i paragrafi 7 e 8)

7, 8. Come mostriamo di rispettare Geova quando siamo nella Sala del Regno?

7 È Geova che ci invita alle adunanze, e a lui interessa il nostro aspetto e il modo in cui ci comportiamo lì. Perciò dobbiamo evitare gli estremi. Non dobbiamo essere né troppo rigidi, né dobbiamo comportarci come se fossimo a casa nostra. È vero che Geova vuole che sia noi sia le persone che invitiamo alla Sala del Regno ci sentiamo a nostro agio. Ma in nessun modo vogliamo mancare di rispetto per le adunanze. Ecco perché non ci vestiamo in modo disordinato o troppo sportivo, e non inviamo messaggi, parliamo, mangiamo o beviamo durante le adunanze.  Inoltre i genitori dovrebbero insegnare ai loro figli a non correre o giocare nella Sala del Regno (Ecclesiaste 3:1).

8 Quando Gesù vide che alcuni avevano messo le loro bancarelle nel tempio di Dio, si arrabbiò e li cacciò via (Giovanni 2:13-17). Le nostre Sale del Regno sono i luoghi in cui adoriamo Geova e lo conosciamo sempre meglio. Quindi non sarebbe giusto occuparci di affari di lavoro quando siamo in sala. (Confronta Neemia 13:7, 8.)

AIUTIAMO A COSTRUIRE SALE DEL REGNO

9, 10. (a) Cosa fanno i servitori di Geova per costruire Sale del Regno, e quali sono stati i risultati? (b) In che modo l’organizzazione di Geova aiuta le congregazioni che non hanno abbastanza soldi per costruire la propria Sala del Regno?

9 I servitori di Geova in tutto il mondo si impegnano molto per costruire Sale del Regno. Le sale sono progettate, costruite e ristrutturate da volontari che non vengono pagati. E così negli ultimi 15 anni abbiamo costruito in tutto il mondo più di 28.000 belle Sale del Regno, cioè circa 5 Sale del Regno ogni giorno.

10 L’organizzazione di Geova invia volontari e usa contribuzioni per aiutare a costruire Sale del Regno dove ce n’è bisogno. Noi seguiamo il principio biblico secondo cui quelli che hanno di più possono aiutare quelli che non hanno abbastanza. (Leggi 2 Corinti 8:13-15.) Quali sono stati i risultati? Abbiamo costruito molte Sale del Regno per congregazioni che non avevano abbastanza soldi per costruirne una.

11. Cosa hanno detto alcuni fratelli riguardo alla loro nuova Sala del Regno, e come ci fa sentire questo?

11 Alcuni fratelli di una congregazione in Costa Rica hanno scritto: “Quando siamo davanti alla Sala del Regno, ci sembra di sognare! Non riusciamo a crederci. La nostra bellissima sala è stata completamente finita in soli otto giorni. Questo è stato possibile solo grazie alla benedizione di Geova, al modo in cui la sua organizzazione ha gestito le cose e all’aiuto dei nostri cari fratelli. Questo luogo di adorazione è davvero un regalo prezioso, un gioiello che Geova ci ha dato. Proviamo un’immensa gioia”. Siamo davvero felici di sentire che i nostri fratelli e sorelle ringraziano Geova per quello che lui ha fatto per loro. Ed è bello sapere che fratelli in tutte le parti del mondo possono avere la loro Sala del Regno. La benedizione di Geova sull’opera di costruzione di Sale del Regno è evidente. Infatti, appena viene costruita una nuova sala molte più persone iniziano a frequentare le adunanze per conoscere Geova sempre meglio (Salmo 127:1).

12. Come possiamo aiutare a costruire Sale del Regno?

12 Come possiamo aiutare a costruire  Sale del Regno? Forse possiamo offrirci per lavorare come volontari. E tutti possiamo donare dei soldi. Quando facciamo tutto quello che possiamo per sostenere quest’opera, proviamo la gioia che deriva dal dare e soprattutto onoriamo Geova. Seguiamo l’esempio dei servitori di Dio nei tempi biblici, che erano felici di contribuire per la costruzione dei loro luoghi di adorazione (Esodo 25:2; 2 Corinti 9:7).

MANTENIAMO PULITA LA NOSTRA SALA DEL REGNO

13, 14. In che modo la Bibbia mostra che dobbiamo tenere la nostra Sala del Regno pulita e ordinata?

13 Geova è un Dio puro e santo. È anche un Dio di ordine. Ecco perché dobbiamo mantenere la nostra Sala del Regno pulita e ordinata. (Leggi 1 Corinti 14:33, 40.) E per essere puri e santi come Geova non dobbiamo mantenere puri solo i nostri pensieri, le nostre azioni e la nostra adorazione; dobbiamo mantenere puro, o pulito, anche il nostro corpo (Rivelazione 19:8).

14 Quando manteniamo la nostra Sala del Regno pulita e ordinata, siamo orgogliosi di invitare le persone alle nostre adunanze. Così le persone vedranno che quello che predichiamo riguardo a un puro nuovo mondo lo mettiamo davvero in pratica. Inoltre capiranno che adoriamo un Dio santo e puro che trasformerà la terra in un bellissimo paradiso (Isaia 6:1-3; Rivelazione 11:18).

15, 16. (a) Perché mantenere la Sala del Regno pulita non è sempre facile? Ma perché è importante farlo? (b) Come sono organizzati i lavori di pulizia nella vostra Sala del Regno, e quale onore abbiamo tutti?

15 Le persone hanno opinioni diverse riguardo alla pulizia. Questo potrebbe dipendere dal modo in cui sono cresciute. Inoltre, alcuni vivono in luoghi polverosi o dove le strade sono sporche e piene di fango. Altri non hanno abbastanza acqua o prodotti per la pulizia. Ma, ovunque viviamo e qualunque cosa pensino le persone della nostra zona riguardo alla pulizia, dobbiamo mantenere la nostra sala pulita e ordinata: è il luogo in cui adoriamo Geova (Deuteronomio 23:14).

 16 Se vogliamo che la nostra Sala del Regno sia il più possibile pulita, dobbiamo essere organizzati. Gli anziani fanno un programma per la congregazione e si assicurano che ci siano sempre abbastanza prodotti e strumenti per fare le pulizie. Inoltre gli anziani organizzano il lavoro e si accertano che venga fatto. Alcuni lavori di pulizia devono essere fatti dopo ogni adunanza, mentre altri non così spesso. Pulire la Sala del Regno è un onore, e tutti noi possiamo partecipare.

PRENDIAMOCI CURA DELLA NOSTRA SALA DEL REGNO

17, 18. (a) Cosa impariamo dal modo in cui i servitori di Geova in passato si occupavano della manutenzione del tempio? (b) Perché dobbiamo occuparci della manutenzione della nostra Sala del Regno?

17 Un altro modo per mantenere la nostra Sala del Regno in buone condizioni è quello di occuparci della manutenzione necessaria. Anche i servitori di Geova del passato se ne occupavano. Ad esempio, al tempo di Ioas, re di Giuda, il popolo offrì del denaro come contribuzione per il tempio. Il re comandò che i sacerdoti usassero quel denaro per riparare ogni danno che aveva il tempio (2 Re 12:4, 5). Più di 200 anni dopo, anche il re Giosia usò le contribuzioni del tempio per fare delle riparazioni. (Leggi 2 Cronache 34:9-11.)

18 Alcuni Comitati di Filiale hanno notato che nelle loro nazioni le persone non hanno l’abitudine di tenere edifici e attrezzature in buone condizioni. Forse in queste nazioni poche persone sanno fare certi lavori di manutenzione. Oppure forse non ci sono proprio i soldi per farli. Ma, se non facciamo i necessari lavori di manutenzione, la nostra Sala del Regno inizierà ad avere un aspetto disordinato. Le persone lo noteranno e questo non darà una buona testimonianza. Invece, quando tutti facciamo il possibile per prenderci cura della nostra Sala del Regno, diamo lode a Geova e non sprechiamo il denaro che i nostri fratelli hanno donato.

Dobbiamo mantenere la nostra Sala del Regno pulita e in buone condizioni (Vedi i paragrafi 16 e 18)

19. Cosa faremo per mostrare il nostro rispetto per il luogo in cui adoriamo Geova?

19 Le Sale del Regno sono edifici dedicati a Geova. Non appartengono a nessuna persona o congregazione. Come abbiamo visto in questo articolo, i princìpi biblici ci aiuteranno ad avere il giusto atteggiamento verso il luogo che usiamo per adorare Dio. Visto che rispettiamo Geova, mostriamo rispetto per le nostre adunanze e anche per la Sala del Regno. Siamo felici di donare del denaro per costruire Sale del Regno, e ci impegniamo per mantenerle pulite e in buone condizioni. Come Gesù, anche noi mostriamo zelo e rispetto per il luogo in cui adoriamo Geova (Giovanni 2:17).

^ par. 2 In questo articolo ci riferiremo alle Sale del Regno. Ma queste informazioni si applicano pure alle Sale delle Assemblee e agli altri luoghi che sono usati per adorare Geova.