Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  luglio 2015

“La vostra liberazione si avvicina”!

“La vostra liberazione si avvicina”!

Alzatevi e levate in alto la testa, perché la vostra liberazione si avvicina (LUCA 21:28)

CANTICI: 133, 43

1. Quali cose successero nell’anno 66? (Vedi l’illustrazione iniziale.)

IMMAGINA di essere un cristiano che vive a Gerusalemme nell’anno 66. Intorno a te stanno succedendo molte cose. Un funzionario romano che si chiama Gessio Floro ha rubato 17 talenti dal tesoro del tempio. Gli ebrei si sono arrabbiati immediatamente. Hanno ucciso molti soldati romani e hanno dichiarato l’indipendenza da Roma. Ma Roma ha reagito subito: sono passati tre mesi, e un esercito di 30.000 soldati guidato da Cestio Gallo ha circondato Gerusalemme. I ribelli ebrei si sono nascosti nel tempio, ma i soldati romani sono riusciti ad arrivare alle mura esterne del tempio e stanno cercando di superarle. Tutti nella città sono spaventati. Come ti saresti sentito vedendo tutte queste cose?

2. Cosa dovevano fare i cristiani quando avrebbero visto i soldati romani circondare la città, e come fu possibile questo?

2 Anni prima, Gesù aveva avvertito i suoi discepoli che sarebbero successe queste cose, e aveva comandato loro: “Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti  accampati, allora sappiate che la sua desolazione si è avvicinata. Quindi quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti, e quelli che sono in mezzo ad essa si ritirino, e quelli che sono nelle campagne non vi entrino” (Luca 21:20, 21). Come avrebbero fatto i discepoli a ubbidire al comando di Gesù di andare via dalla città circondata da soldati? Successe una cosa incredibile: all’improvviso i soldati romani se ne andarono! Come aveva detto Gesù, l’attacco fu ‘abbreviato’ (Matteo 24:22). Ora che l’esercito era andato via, i cristiani fedeli avevano la possibilità di ubbidire a Gesù scappando immediatamente ai monti. * (Vedi la nota in calce.) In seguito, nel 70, un altro esercito romano andò a Gerusalemme. Questa volta la città fu distrutta. Comunque tutti quelli che avevano ubbidito a Gesù erano al sicuro.

3. Quale situazione simile i cristiani affronteranno presto, e cosa vedremo in questo articolo?

3 L’avvertimento e le istruzioni di Gesù valgono anche per noi oggi. Infatti, molto presto affronteremo una situazione simile. Gesù usò gli avvenimenti del primo secolo per spiegare cosa succederà quando all’improvviso comincerà la “grande tribolazione” (Matteo 24:3, 21, 29). Proprio come alcuni cristiani fedeli sopravvissero alla distruzione di Gerusalemme, una “grande folla” sopravvivrà alla prossima distruzione a livello mondiale. (Leggi Rivelazione 7:9, 13, 14.) È molto importante che capiamo quello che la Bibbia ci dice di questi avvenimenti futuri. Perché? Perché è in gioco la nostra vita. Perciò vediamo come questi avvenimenti influiranno su ciascuno di noi.

L’INIZIO DELLA GRANDE TRIBOLAZIONE

4. Come comincerà la grande tribolazione?

4 Come comincerà la grande tribolazione? Con la distruzione di tutta la falsa religione. La Bibbia chiama la falsa religione “Babilonia la Grande, la madre delle meretrici” (Rivelazione 17:5-7). Perché la falsa religione è chiamata ‘meretrice’, cioè prostituta? Perché i suoi capi non sono stati fedeli a Dio. Non hanno sostenuto lealmente Gesù e il suo Regno. Al contrario, per avere più potere hanno sostenuto i governi umani e non hanno seguito gli insegnamenti della Bibbia. Gli unti adorano Dio in modo puro, invece i capi religiosi fanno tutto il contrario (2 Corinti 11:2; Giacomo 1:27; Rivelazione 14:4). Ma chi distruggerà Babilonia la Grande? Geova farà in modo che “le dieci corna” della “bestia selvaggia di colore scarlatto” agiscano secondo “il suo pensiero”, cioè facciano quello che lui vuole. La “bestia selvaggia di colore scarlatto” rappresenta le Nazioni Unite, e “le dieci corna” rappresentano tutte le potenze politiche che le sostengono. (Leggi Rivelazione 17:3, 16-18.)

5, 6. Con la distruzione di Babilonia la Grande non moriranno tutti i suoi membri. Perché possiamo dirlo?

5 Al tempo della distruzione di Babilonia la Grande, i membri della falsa religione saranno tutti uccisi? No. Geova ispirò il profeta Zaccaria a scrivere quello  che succederà. Qualcuno che prima faceva parte della falsa religione dirà: “‘Non sono un profeta. Sono un uomo che coltiva il suolo, perché un uomo terreno stesso mi ha acquistato fin dalla mia giovinezza’. E gli si deve dire: ‘Che cosa sono queste ferite sulla tua persona fra le tue mani?’ E dovrà dire: ‘Quelle con le quali fui colpito nella casa di chi mi amava intensamente’” (Zaccaria 13:4-6). Quindi, perfino certi capi religiosi faranno finta di non essere persone religiose, e diranno di non aver mai fatto parte di una delle false religioni.

6 Cosa succederà al popolo di Dio in quel tempo? Gesù spiegò: “Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti quei giorni saranno abbreviati” (Matteo 24:22). Nel primo secolo la tribolazione a Gerusalemme fu ‘abbreviata’. Questo permise agli “eletti”, i cristiani unti, di scappare. Anche la prima parte della grande tribolazione sarà ‘abbreviata’ a motivo degli “eletti”. Alle potenze politiche, “le dieci corna”, non sarà permesso di distruggere il popolo di Dio. Anzi, dopo l’attacco iniziale ci sarà un breve periodo di calma.

UN TEMPO DI PROVA E DI GIUDIZIO

7, 8. Quale opportunità ci sarà dopo la distruzione della falsa religione, e in che senso in quel tempo il popolo di Dio sarà diverso da tutti gli altri?

7 Cosa succederà dopo la distruzione della falsa religione? Avremo la possibilità di dimostrare cosa c’è veramente nel nostro cuore. In quel tempo la maggioranza delle persone cercherà la protezione e l’aiuto di organizzazioni umane, i “massi di roccia dei monti” (Rivelazione 6:15-17). Ma i servitori di Geova cercheranno la sua protezione. Quando nel primo secolo l’attacco fu ‘abbreviato’, quello non fu il tempo per gli ebrei di convertirsi in massa al cristianesimo. Per chi era già cristiano, però, quello fu il tempo di uscire da Gerusalemme, come aveva comandato Gesù. Anche in futuro, quando l’attacco contro Babilonia la Grande sarà ‘abbreviato’, non dobbiamo aspettarci che la gente si converta in massa al vero cristianesimo. Quello invece sarà un tempo in cui tutti i servitori di Geova avranno l’opportunità di dimostrare il loro amore per lui e di sostenere gli unti (Matteo 25:34-40).

Avremo l’opportunità di dimostrare il nostro amore per Geova e di sostenere gli unti

8 Non sappiamo esattamente cosa succederà in quel tempo di prova. Comunque sappiamo che la vita non sarà facile e che dovremo fare dei sacrifici. Per sopravvivere, i cristiani del primo secolo dovettero lasciare le loro case e affrontare difficoltà (Marco 13:15-18). Perciò dovremmo chiederci: “Sono pronto a rinunciare alle cose materiali? Sono disposto a fare tutto quello che è necessario per rimanere leale a Geova?” Pensate: in quel tempo saremo gli unici a imitare l’esempio del profeta Daniele,  continuando ad adorare il nostro Dio qualsiasi cosa succeda (Daniele 6:10, 11).

A quel punto “la fine” sarà molto vicina

9, 10. (a) Quale messaggio annunceranno i servitori di Dio durante la grande tribolazione? (b) Come reagiranno i nemici del popolo di Dio?

9 Durante la grande tribolazione non si predicherà la “buona notizia del regno”. Il tempo di predicare quel messaggio sarà passato. A quel punto “la fine” sarà molto vicina (Matteo 24:14). I servitori di Dio annunceranno con coraggio un forte messaggio di giudizio che influirà su tutte le persone: forse annunceranno che il mondo malvagio di Satana starà per essere completamente distrutto. La Bibbia paragona questo messaggio a chicchi di grandine quando dice: “Una grossa grandine dai chicchi del peso di circa un talento cadde dal cielo sugli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio a motivo della piaga della grandine, perché la piaga d’essa era insolitamente grande” (Rivelazione 16:21).

10 I nostri nemici sentiranno chiaramente questo forte messaggio. Geova ispirò il profeta Ezechiele a spiegare come reagirà un gruppo di nazioni chiamato nella Bibbia Gog di Magog: “Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: ‘E deve accadere in quel giorno che ti saliranno cose in cuore, e certamente escogiterai un disegno dannoso; e dovrai dire: “Salirò contro il paese di aperta campagna. Andrò su quelli che non hanno disturbo, che dimorano al sicuro, che dimorano tutti senza mura, e non hanno nemmeno sbarra e porte”. Sarà per prendere grandi spoglie e per fare molta preda, per rivolgere la tua mano su luoghi devastati abitati di nuovo e su un popolo raccolto dalle nazioni, un popolo che accumula ricchezze e proprietà, quelli che dimorano al centro della terra’” (Ezechiele 38:10-12). Il popolo di Dio apparirà diverso da tutti gli altri, come se vivesse “al centro della terra”. Questo gruppo di nazioni non riuscirà più a trattenersi. Sarà ansioso di attaccare gli unti di Geova e chi li sostiene.

11. (a) Cosa dobbiamo ricordare riguardo all’ordine degli avvenimenti durante la grande tribolazione? (b) Come reagiranno le persone quando vedranno i segni?

11 Cosa succederà dopo? La Bibbia non dice esattamente quale sarà l’ordine degli avvenimenti. Probabilmente alcuni avvenimenti succederanno nello stesso periodo di altri. Nella sua profezia sul termine del sistema di cose, Gesù disse: “Ci saranno segni nel sole e nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia delle nazioni, che non sapranno come uscirne a causa del muggito del mare e del suo agitarsi, mentre gli uomini verranno meno per il timore e per l’aspettazione delle cose che staranno per venire sulla terra abitata; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate. E vedranno quindi il Figlio dell’uomo venire in una nube con potenza e gran gloria” (Luca 21:25-27; leggi Marco 13:24-26). Questa profezia indica forse che ci saranno segni e  avvenimenti spaventosi nel cielo letterale? Dobbiamo aspettare per saperlo. Comunque sappiamo con certezza che quando i nemici di Dio vedranno questi segni, si spaventeranno moltissimo.

Possiamo avere fiducia che saremo salvati (Vedi i paragrafi 12 e 13)

12, 13. (a) Cosa succederà quando Gesù verrà “con potenza e gran gloria”? (b) Come reagiranno in quel tempo i servitori di Dio?

12 Cosa succederà quando Gesù verrà “con potenza e gran gloria”? Ricompenserà le persone fedeli e punirà quelle infedeli (Matteo 24:46, 47, 50, 51; 25:19, 28-30). Gesù usò una parabola per spiegare meglio questo punto. Disse: “Quando il Figlio dell’uomo sarà arrivato nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, sederà quindi sul suo glorioso trono. E tutte le nazioni saranno radunate dinanzi a lui, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri. E metterà le pecore alla sua destra, ma i capri alla sua sinistra” (Matteo 25:31-33). Cosa succederà alle pecore e ai capri? Verranno giudicati. I capri, cioè le persone infedeli, “andranno allo stroncamento eterno”. Ma le pecore, cioè le persone fedeli, riceveranno la “vita eterna” (Matteo 25:46).

13 Come reagiranno i capri quando capiranno che verranno distrutti? “Si percuoteranno con lamenti”, cioè dimostreranno chiaramente la loro disperazione (Matteo 24:30). Come reagiranno invece gli unti e chi li sostiene? Faranno quello che Gesù disse: “Quando queste cose cominceranno ad avvenire, alzatevi e levate in alto la testa, perché la vostra liberazione si avvicina” (Luca 21:28).

 RISPLENDERANNO NEL REGNO

14, 15. Quale opera di radunamento ci sarà dopo l’inizio dell’attacco di Gog di Magog, e come avverrà?

14 Cosa succederà dopo che Gog di Magog avrà iniziato ad attaccare il popolo di Dio? La Bibbia dice che il Figlio dell’uomo “manderà quindi gli angeli e radunerà i suoi eletti dai quattro venti, dall’estremità della terra fino all’estremità del cielo” (Marco 13:27; Matteo 24:31). Questa opera di radunamento non si riferisce al tempo in cui i cristiani unti vengono scelti. E non si riferisce nemmeno al suggellamento finale degli unti ancora sulla terra (Matteo 13:37, 38). Infatti, il suggellamento finale avviene poco prima dell’inizio della grande tribolazione (Rivelazione 7:1-4). A cosa si riferisce quindi questa opera di radunamento? Al tempo in cui gli unti ancora sulla terra riceveranno la loro ricompensa di andare in cielo (1 Tessalonicesi 4:15-17; Rivelazione 14:1). Questo avvenimento succederà a un certo punto dopo l’inizio dell’attacco di Gog di Magog (Ezechiele 38:11). Poi, proprio come disse Gesù, “i giusti risplenderanno così fulgidamente come il sole nel regno del Padre loro” (Matteo 13:43). * (Vedi la nota in calce.)

15 Significa questo che gli unti saranno “rapiti al cielo”? Nella cristianità molti credono che i cristiani verranno portati in cielo con il loro corpo umano. Credono anche che vedranno Gesù tornare in maniera visibile per governare sulla terra. Ma la Bibbia mostra chiaramente che Gesù tornerà in maniera invisibile. Infatti dice che “il segno del Figlio dell’uomo apparirà nel cielo”, e che Gesù verrà “sulle nubi del cielo” (Matteo 24:30). La Bibbia dice anche che “carne e sangue non possono ereditare il regno di Dio”. Perciò quelli che saranno portati in cielo dovranno essere prima “mutati, in un momento, in un batter d’occhio, durante l’ultima tromba”. * (Vedi la nota in calce.) (Leggi 1 Corinti 15:50-53.) Per descrivere questo avvenimento non diciamo che gli unti verranno “rapiti al cielo”. Infatti questa espressione farebbe pensare al falso insegnamento della cristianità. Ad ogni modo, gli unti ancora sulla terra verranno radunati all’istante.

16, 17. Cosa deve succedere prima del matrimonio dell’Agnello?

16 Quando i 144.000 saranno tutti in cielo, si potranno iniziare gli ultimi preparativi per il matrimonio dell’Agnello (Rivelazione 19:9). Ma prima di questo avvenimento emozionante deve succedere qualcos’altro. Ricordiamo che Gog attaccherà il popolo di Dio mentre alcuni unti saranno ancora sulla terra (Ezechiele 38:16). Come reagirà il popolo di Dio? Ubbidirà a queste istruzioni: ‘Non avrete bisogno di combattere in questo caso. Prendete posizione, state fermi e vedete la salvezza di Geova a vostro favore. Non abbiate timore’ (2 Cronache 20:17). A un certo punto dopo l’inizio dell’attacco di Gog tutti gli unti ancora sulla terra saranno portati in cielo. Rivelazione  17:14 ci dice quale sarà poi la reazione in cielo all’attacco di Gog. I nemici del popolo di Dio “combatteranno contro l’Agnello, ma, siccome egli è Signore dei signori e Re dei re, l’Agnello li vincerà. E con lui vinceranno quelli che sono chiamati ed eletti e fedeli”. Così Gesù e i 144.000 unti re in cielo salveranno il popolo di Dio qui sulla terra.

17 Questi avvenimenti porteranno alla guerra di Armaghedon, che darà gloria al santo nome di Geova (Rivelazione 16:16). Tutti quelli che saranno giudicati capri, o infedeli, verranno distrutti. Non ci sarà più malvagità sulla terra, e la “grande folla” sopravvivrà ad Armaghedon. Finalmente si arriverà all’emozionante conclusione del libro di Rivelazione: il matrimonio dell’Agnello! (Rivelazione 21:1-4). * (Vedi la nota in calce.) Tutti quelli che sopravvivranno sulla terra avranno l’approvazione di Dio e toccheranno con mano il suo grande amore e la sua straordinaria generosità. Non vediamo l’ora che arrivi quel tempo! Sarà davvero una bellissima festa di matrimonio! (Leggi 2 Pietro 3:13.)

18. Conoscendo gli avvenimenti emozionanti che succederanno presto, cosa dovremmo essere decisi a fare?

18 Conoscendo gli avvenimenti emozionanti che succederanno presto, cosa dovremmo fare oggi? Geova ispirò l’apostolo Pietro a scrivere: ‘Giacché tutte queste cose devono quindi essere dissolte, quale sorta di persone dovete essere voi in santi atti di condotta e opere di santa devozione, aspettando e tenendo bene in mente la presenza del giorno di Geova! Quindi, diletti, giacché aspettate queste cose, fate tutto il possibile per essere infine trovati da lui immacolati e senza difetto e in pace’ (2 Pietro 3:11, 12, 14). Siamo decisi, quindi, a mantenere pura la nostra adorazione non avendo nulla a che fare con la falsa religione. Inoltre, sosteniamo il Re di pace, Gesù Cristo.

^ par. 2 Vedi La Torre di Guardia del 15 aprile 2012, pagine 25-26.

^ par. 15 I corpi fisici degli unti che saranno in vita in quel tempo non verranno portati in cielo (1 Corinti 15:48, 49). Probabilmente quei corpi saranno eliminati nello stesso modo in cui venne eliminato il corpo di Gesù.

^ par. 17 Anche il Salmo 45 ci dà alcune informazioni sull’ordine degli avvenimenti. Prima il Re combatterà la guerra e poi ci sarà il matrimonio.