Siate vigilanti. Il vostro avversario, il Diavolo, va in giro come un leone ruggente, cercando di divorare qualcuno (1 PIETRO 5:8)

1. Spiegate in che modo un angelo divenne Satana.

UN TEMPO aveva una buona relazione con Geova. Ma poi questo angelo volle che gli esseri umani adorassero lui. Invece di respingere subito questo desiderio sbagliato, lo fece crescere. Alla fine quel desiderio lo portò a peccare (Giacomo 1:14, 15). Non sappiamo qual era in origine il nome di questo angelo, ma oggi lo chiamiamo Satana. Sappiamo che “non si attenne alla verità”, cioè non rimase nella via della verità. Si ribellò a Geova e divenne “il padre della menzogna” (Giovanni 8:44).

2, 3. Cosa ci insegnano sul peggior nemico di Geova le parole “Satana”, “Diavolo”, “serpente” e “dragone”?

2 Da quando si è ribellato, Satana è stato il peggior nemico di Geova e anche un nemico dell’umanità. Satana è davvero corrotto, e lo capiamo da come lo descrive la Bibbia. Il nome “Satana” significa “oppositore” e indica che questo angelo malvagio odia il governo di Dio e lo combatte con tutte le sue  forze. Il desiderio di Satana è quello di vedere la fine del governo di Geova.

3 In Rivelazione 12:9 Satana è chiamato “Diavolo”, che significa “calunniatore”. E infatti Satana ha calunniato Dio dicendo che è un bugiardo. Le parole “l’originale serpente” ci ricordano che Satana usò un serpente per ingannare Eva. Anche l’espressione “il gran dragone” è un buon modo di descrivere Satana. Ci fa pensare a un mostro feroce, crudele e malvagio. Satana vuole che il proposito di Geova non si realizzi e desidera distruggere il popolo di Dio.

4. Di cosa parleremo in questo articolo?

4 È chiaro quindi che Satana è la più grande minaccia alla nostra integrità. Ecco perché la Bibbia ci avverte: “Mantenetevi assennati, siate vigilanti. Il vostro avversario, il Diavolo, va in giro come un leone ruggente, cercando di divorare qualcuno” (1 Pietro 5:8). In questo articolo parleremo di tre caratteristiche di Satana. Queste caratteristiche ci aiuteranno a capire perché dobbiamo proteggerci da questo malvagio nemico di Geova e del Suo popolo.

SATANA È POTENTE

5, 6. (a) Fate esempi di come gli angeli sono “potenti in forza”. (b) In che senso Satana ha “i mezzi per causare la morte”?

5 Gli angeli sono “potenti in forza” (Salmo 103:20). Sono più forti e intelligenti degli esseri umani. Ovviamente gli angeli fedeli usano la loro potenza per motivi giusti. Ad esempio un angelo di Geova uccise 185.000 soldati nemici che venivano dall’Assiria. Per un essere umano sarebbe stato impossibile, e anche per un intero esercito non sarebbe stato facile (2 Re 19:35). In un’altra occasione un angelo usò la sua abilità e la sua potenza per liberare gli apostoli di Gesù da una prigione. Anche se le guardie erano vicine, non si accorsero che l’angelo aveva aperto le porte, fatto uscire gli apostoli e poi richiuso le porte dietro di loro! (Atti 5:18-23).

6 Mentre gli angeli fedeli usano la loro potenza per fare il bene, Satana usa la sua potenza per fare il male. Ed ha sicuramente molta potenza e influenza. La Bibbia lo chiama “il governante di questo mondo” e “l’iddio di questo sistema di cose” (Giovanni 12:31; 2 Corinti 4:4). Satana ha addirittura “i mezzi per causare la morte” (Ebrei 2:14). Ma questo non significa che uccide direttamente tutte le persone. Satana ha “i mezzi per causare la morte” per due motivi. Primo: Satana ha riempito il mondo di odio e violenza. Secondo: visto che Eva credette alla bugia di Satana e Adamo disubbidì a Dio, tutti gli esseri umani peccano e muoiono (Romani 5:12). Veramente, come disse Gesù, Satana è “un omicida”, o un assassino (Giovanni 8:44). È proprio un nemico potente.

Senza l’aiuto di Geova non potremmo mai vincere la nostra lotta contro Satana

7. Come hanno dimostrato i demoni di essere potenti?

7 Quando ci opponiamo a Satana, ci opponiamo anche a tutti quelli che lo sostengono  e che si ribellano al governo di Dio. Fra di loro ci sono moltissimi angeli ribelli, chiamati demoni (Rivelazione 12:3, 4). I demoni hanno dimostrato spesso di essere ben più forti degli esseri umani, e li hanno fatti soffrire molto (Matteo 8:28-32; Marco 5:1-5). Non dimentichiamo mai quanto sono potenti i demoni e il loro capo (Matteo 9:34). Senza l’aiuto di Geova non potremmo mai vincere la nostra lotta contro Satana.

SATANA È CRUDELE

8. (a) Qual è l’obiettivo di Satana? (Vedi l’illustrazione iniziale.) (b) In base alla vostra esperienza, perché si può dire che questo mondo è crudele come Satana?

8 L’apostolo Pietro paragonò Satana a un “leone ruggente”. Un libro spiega che la parola greca tradotta “ruggente” indica “il grido di una bestia feroce molto affamata”. Satana, con la sua malvagità e crudeltà, è proprio come quel leone ruggente! Anche se controlla già il mondo intero, non è mai sazio. Ha sempre fame (1 Giovanni 5:19). Le sue prede principali sono gli unti ancora sulla terra e le “altre pecore” (Giovanni 10:16; Rivelazione 12:17). L’obiettivo di Satana è quello di distruggere i servitori di Geova. La persecuzione dei veri cristiani dal primo secolo a oggi dimostra quanto lui sia crudele.

9, 10. (a) In che modo Satana attaccò la nazione di Israele? Fate esempi. (b) Perché Satana aveva un motivo particolare per prendere di mira l’antico Israele? (c) Secondo voi cosa prova il Diavolo quando un servitore di Geova commette un grave peccato?

9 C’è anche un altro modo in cui  Satana ha dimostrato di essere crudele. Un leone affamato non prova pietà per la sua preda. Prima di ucciderla non prova nessuna compassione, e dopo averla uccisa non si sente in colpa. Allo stesso modo Satana non prova nessuna compassione per quelli che attacca. Ad esempio, secondo voi cosa provò ogni volta che vide gli israeliti peccare a causa di immoralità sessuale o avidità? Riuscite a immaginare Satana che si gode la sua vittoria vedendo le tragiche conseguenze dell’immoralità di Zimri e dell’avidità di Gheazi? (Numeri 25:6-8, 14, 15; 2 Re 5:20-27).

Satana è molto felice quando un servitore di Geova commette un peccato (Vedi il paragrafo 10)

10 Satana aveva un motivo particolare per prendere di mira l’antico Israele. Infatti era proprio da quella nazione che sarebbe venuto il Messia. E il Messia avrebbe dovuto distruggere Satana e dimostrare che Geova ha il diritto di governare (Genesi 3:15). Satana non voleva che gli israeliti avessero il favore di Dio, e così fece di tutto per corromperli con il peccato. Pensate forse che Satana provò dispiacere quando Davide commise adulterio? Pensate che provò compassione quando Mosè perse l’opportunità di entrare nella Terra Promessa? Assolutamente no! Satana è sempre molto felice quando vede un servitore di Dio commettere un grave peccato. In effetti il Diavolo usa queste vittorie per biasimare Geova, cioè per criticarlo (Proverbi 27:11).

11. Probabilmente, perché Satana prese di mira Sara?

11 Satana odiava specialmente la famiglia che avrebbe portato al Messia. Ad esempio, Geova disse ad Abraamo che sarebbe diventato “una grande nazione”; ma pensate a quello che successe in seguito (Genesi 12:1-3). Quando Abraamo e Sara erano in Egitto, il faraone portò Sara a casa sua e voleva farla diventare sua moglie. Comunque Geova protesse Sara e la salvò da quella situazione difficile. (Leggi Genesi 12:14-20.) Qualcosa di simile successe anche nella città di Gherar prima della nascita di Isacco (Genesi 20:1-7). Il responsabile di queste situazioni era Satana? Ricordate che Sara aveva lasciato la ricca città di Ur per andare a vivere in tende. Satana sperava forse di tentarla con i palazzi pieni di ricchezze del faraone e di Abimelec? Pensava che Sara avrebbe sposato uno di quei re tradendo così suo marito e anche Geova? La Bibbia non lo dice. Comunque è molto probabile che il Diavolo avrebbe provato un gran piacere se Sara avesse perso la possibilità di diventare un’antenata del Messia. Satana non si sarebbe sentito in colpa se il matrimonio, la reputazione e la relazione con Geova di quella brava donna si fossero rovinati. Quanto è crudele e malvagio Satana!

A Satana non importa quello che è giusto o sbagliato

12, 13. (a) In che modo Satana dimostrò la sua crudeltà dopo la nascita di Gesù? (b) Secondo voi, cosa prova Satana per i giovani che amano Geova e cercano di servirlo oggi?

12 Gesù nacque secoli dopo Abraamo. Sicuramente per Satana non era un bambino carino o adorabile. Satana sapeva  che quel bambino sarebbe cresciuto e sarebbe diventato il Messia promesso. Gesù era la parte principale del seme di Abraamo, e in seguito avrebbe ‘distrutto le opere del Diavolo’ (1 Giovanni 3:8). Satana pensava forse che uccidere un bambino era una cosa troppo crudele? No. A lui non importa quello che è giusto o sbagliato. Perciò si mise subito al lavoro per cercare di far uccidere Gesù. Cosa fece?

13 Quando il re Erode sentì dagli astrologi che “il re dei giudei” era nato, si arrabbiò molto e volle far uccidere il bambino (Matteo 2:1-3, 13). Ordinò di uccidere tutti i bambini maschi di due anni o meno che vivevano nella città di Betleem e nelle vicinanze. (Leggi Matteo 2:13-18.) Gesù sopravvisse a questo terribile massacro, ma questo episodio cosa ci insegna sul nostro nemico, Satana? Per il Diavolo la vita delle persone non ha nessun valore, nemmeno quella dei bambini. Satana è davvero “un leone ruggente”. Non dimentichiamo mai quanto è crudele!

SATANA È INGANNEVOLE

14, 15. In che modo Satana “ha accecato le menti degli increduli”?

14 L’unico modo che Satana ha per mettere le persone contro un Dio d’amore come Geova è quello di ingannarle (1 Giovanni 4:8). Satana inganna le persone per impedire che si ‘rendano conto del loro bisogno spirituale’, cioè che si rendano conto che hanno bisogno di stringere un’amicizia con Dio (Matteo 5:3). Il Diavolo “ha accecato le menti degli increduli” così che non capiscano la verità su Geova (2 Corinti 4:4).

15 Qual è uno dei modi principali in cui Satana inganna le persone? La falsa religione. Satana sa che Geova richiede “esclusiva devozione”, cioè che le persone adorino solo lui (Esodo 20:5). Immaginate allora quanto è felice Satana quando vede persone che adorano i loro antenati, la natura o certi animali: insomma chiunque o qualunque cosa tranne Geova. Purtroppo anche molti che pensano di adorare Dio in un modo che lui accetta in realtà sono prigionieri di credenze false e cerimonie inutili. Al tempo di Isaia gli israeliti si trovarono in una situazione simile. Geova chiese loro: “Perché continuate a pagare denaro per ciò che non è pane, e perché la vostra fatica è per ciò che non dà sazietà? Ascoltatemi attentamente, e mangiate ciò che è buono, e la vostra anima provi il suo squisito diletto nello stesso grasso” (Isaia 55:2).

Satana può ingannare anche servitori di Geova zelanti

16, 17. (a) Perché Gesù disse a Pietro: “Va dietro a me, Satana”? (b) Come potrebbe ingannarci Satana per farci smettere di essere vigilanti?

16 Satana può ingannare anche servitori di Geova zelanti. Ad esempio pensate a quello che successe quando Gesù disse ai discepoli che presto sarebbe stato ucciso. L’apostolo Pietro, che amava Gesù, disse: “Sii benigno con te stesso, Signore; tu non avrai affatto questo  destino”. Gesù disse a Pietro: “Va dietro a me, Satana!” (Matteo 16:22, 23). Perché Gesù chiamò Pietro “Satana”? Perché Gesù sapeva quello che stava per succedere. Presto sarebbe morto come sacrificio di riscatto e avrebbe dimostrato che il Diavolo è un bugiardo. Quello era un momento critico nella storia umana; per Gesù non era il tempo di ‘essere benigno’ con se stesso. Satana sarebbe stato felicissimo se Gesù avesse smesso di essere vigilante.

17 La fine di questo mondo malvagio è vicina, quindi anche noi stiamo vivendo in tempi critici. Satana vuole che siamo ‘benigni’ con noi stessi, e per questo cerca di farci concentrare sull’avere successo in questo mondo. Vuole che ci dimentichiamo che stiamo vivendo negli ultimi giorni e che smettiamo di essere vigilanti. Non permettete che questo succeda a voi! Al contrario, “siate vigilanti” (Matteo 24:42). Non credete mai che la fine sia lontana o che non verrà proprio: sono bugie di Satana!

18, 19. (a) Qual è un altro modo in cui Satana cerca di ingannarci? (b) In che modo Geova ci aiuta a rimanere vigilanti?

18 Satana cerca di ingannarci anche in un altro modo. Vuole farci credere che non meritiamo l’amore di Geova e che Dio non perdonerà mai i nostri peccati. Ma queste sono solo bugie. Riflettiamo: chi è che davvero non merita l’amore di Dio? Satana. E chi è che Dio non perdonerà mai? Satana. Riguardo a noi, la Bibbia dice: “Dio non è ingiusto da dimenticare la vostra opera e l’amore che avete mostrato per il suo nome” (Ebrei 6:10). Geova apprezza tutto quello che facciamo per piacergli. Per lui il nostro servizio non è mai inutile. (Leggi 1 Corinti 15:58.) Quindi non facciamoci ingannare dalle bugie di Satana!

19 Come abbiamo visto, Satana è potente, crudele e ingannevole. Come possiamo vincere una battaglia contro un nemico come questo? Grazie all’aiuto di Geova. La sua Parola ci fa conoscere i metodi di Satana così che “non ignoriamo i suoi disegni” (2 Corinti 2:11). Se capiamo in quali modi Satana ci attacca, riusciremo più facilmente a rimanere vigilanti. Comunque non basta conoscere i metodi di Satana. La Bibbia dice: “Opponetevi al Diavolo, ed egli fuggirà da voi” (Giacomo 4:7). Il prossimo articolo parlerà di tre campi in cui possiamo combattere Satana e vincere.