Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  maggio 2015

Nella lotta contro Satana possiamo vincere!

Nella lotta contro Satana possiamo vincere!

Prendete la vostra determinazione contro Satana, solidi nella fede (1 PIETRO 5:9)

1. (a) Perché combattere contro Satana è così importante oggi? (b) Come facciamo a sapere che possiamo vincere la battaglia contro Satana?

SATANA sta combattendo una battaglia contro gli unti ancora sulla terra e contro le “altre pecore” (Giovanni 10:16). Nel poco tempo che gli rimane, il Diavolo vuole distruggere la fede del maggior numero possibile di servitori di Geova. (Leggi Rivelazione 12:9, 12.) Ma questa battaglia contro Satana noi possiamo vincerla. La Bibbia dice: “Opponetevi al Diavolo, ed egli fuggirà da voi” (Giacomo 4:7).

2, 3. (a) Perché Satana vuole che le persone non credano nella sua esistenza? (b) Come facciamo a sapere che Satana è una persona vera e propria?

2 Molti, quando sentono parlare dell’esistenza di Satana, si mettono a ridere. Per loro, Satana e i demoni sono solo personaggi di fantasia che si trovano nei libri, nei film dell’orrore e nei videogiochi. Pensano che se una persona è intelligente non può credere nell’esistenza degli spiriti malvagi. A Satana dà forse fastidio che molta gente non crede in lui e nei demoni? No. Anzi, per Satana è più facile ingannare chi ha dubbi sulla sua  esistenza (2 Corinti 4:4). In realtà è Satana stesso a mettere in giro idee come queste: si tratta di uno dei suoi metodi per imbrogliare la gente.

3 Con noi servitori di Geova, però, questo metodo non funziona. Noi sappiamo bene che il Diavolo è una persona vera e propria. Come facciamo a saperlo? La Bibbia ci dice che fu lui a parlare con Eva attraverso un serpente (Genesi 3:1-5). Satana parlò anche con Geova, quando mise in dubbio i motivi della lealtà di Giobbe (Giobbe 1:9-12). Inoltre, cercò di tentare Gesù (Matteo 4:1-10). E dopo che Gesù divenne Re, nel 1914, Satana iniziò “a far guerra” contro gli unti sulla terra (Rivelazione 12:17). Questa guerra continua ancora nei nostri giorni, infatti il Diavolo cerca di distruggere la fede degli unti e delle altre pecore. Se vogliamo vincere dobbiamo combattere contro di lui e mantenere forte la nostra fede. Questo articolo parlerà di tre modi in cui possiamo farlo.

RESPINGIAMO L’ORGOGLIO

4. Perché si può dire che Satana è la persona orgogliosa per eccellenza?

4 Satana è estremamente orgoglioso. Questo angelo malvagio osò mettere in dubbio il diritto di Geova di governare, e cercò di spingere gli altri ad adorare lui invece di Geova. Si può dire quindi che Satana è la persona orgogliosa e arrogante per eccellenza. Perciò uno dei modi che abbiamo per combattere contro Satana è quello di respingere l’orgoglio ed essere umili. (Leggi 1 Pietro 5:5.) Ma cos’è l’orgoglio? È sempre una qualità negativa?

5, 6. (a) L’orgoglio è sempre una qualità negativa? Spiegate. (b) Quale tipo di orgoglio è pericoloso, e quali furono alcuni personaggi biblici che lo manifestarono?

5 L’orgoglio è un sentimento di fiducia e di rispetto che proviamo verso noi stessi. Ed è anche un sentimento di soddisfazione per quello che possediamo o che abbiamo fatto; oppure per quello che possiedono o hanno fatto persone a noi vicine. Non c’è niente di male nel provare sentimenti del genere. L’apostolo Paolo disse ai fratelli della città di Tessalonica: “Noi stessi siamo orgogliosi di voi fra le congregazioni di Dio a motivo della vostra perseveranza e della vostra fede in tutte le vostre persecuzioni e nelle tribolazioni che sopportate” (2 Tessalonicesi 1:4). Perciò è una cosa positiva provare soddisfazione per quello che fanno altri, e anche provare un po’ di orgoglio di noi stessi. Per esempio, non dobbiamo vergognarci della nostra famiglia, della nostra cultura o del posto in cui siamo cresciuti (Atti 21:39).

6 Comunque, c’è un tipo di orgoglio che può rovinare i nostri rapporti con gli altri, e soprattutto la nostra amicizia con Geova. Questo tipo di orgoglio ci fa provare fastidio quando qualcuno ci dà dei consigli. E può addirittura spingerci a rifiutarli invece di accettarli con umiltà (Salmo 141:5). Chi manifesta questo tipo di orgoglio ha un’opinione esagerata di sé. È una persona arrogante che crede di essere migliore degli altri, anche se spesso non ha motivo di crederlo. Geova odia questo tipo di orgoglio (Ezechiele 33:28; Amos 6:8). Ma Satana lo adora! A lui piace vedere che le persone imitano la sua arroganza vantandosi di se stesse. La Bibbia parla di alcuni che manifestarono questo tipo di orgoglio negativo. Ad esempio pensiamo a Nimrod, al faraone e ad Absalom. Satana dovette essere molto contento di loro! (Genesi 10:8, 9; Esodo 5:1, 2; 2 Samuele 15:4-6). L’orgoglio fu anche un  motivo per cui Caino perse la sua amicizia con Dio. Caino ricevette dei consigli direttamente da Geova, ma siccome era troppo orgoglioso non li accettò. Fu testardo, non ascoltò l’avvertimento di Dio e non esitò a peccare contro di lui (Genesi 4:6-8).

7, 8. (a) Cos’è il razzismo, e perché è legato all’orgoglio? (b) Spiegate in che modo l’orgoglio può distruggere la pace della congregazione.

7 Oggi le persone manifestano orgoglio in molti modi dannosi. A volte l’orgoglio è legato al razzismo. Il razzismo è il pregiudizio verso chi appartiene a un’altra razza. Chi è razzista crede che le qualità e le capacità delle persone dipendano dalla loro razza. Crede anche che esistano razze per natura superiori o inferiori. Il razzismo ha portato a scontri, guerre e massacri.

L’orgoglio può mettere in pericolo la pace della congregazione

8 Ovviamente cose del genere non devono succedere nella congregazione cristiana. Eppure, tra i fratelli potrebbero nascere dei contrasti proprio a motivo dell’orgoglio, e questi contrasti potrebbero ingrandirsi senza controllo. Tra alcuni cristiani del primo secolo successe qualcosa di simile, e perciò Giacomo fece loro questa domanda significativa: “Da dove vengono le guerre e da dove vengono le lotte fra voi?” (Giacomo 4:1). Se proviamo odio per gli altri e pensiamo di essere meglio di loro, potremmo dire o fare cose che li feriranno (Proverbi 12:18). L’orgoglio può davvero mettere in pericolo la pace della congregazione.

9. Come ci aiuta la Bibbia a combattere il razzismo e le altre forme negative di orgoglio? (Vedi l’illustrazione iniziale.)

9 Se abbiamo la tendenza a sentirci superiori agli altri, dobbiamo ricordare che Geova odia “chiunque è orgoglioso di cuore” (Proverbi 16:5). Dobbiamo anche esaminare il nostro cuore e chiederci: “Credo di essere migliore di persone di un’altra razza, nazionalità o cultura?” Se è così, ci stiamo dimenticando che Dio “ha fatto da un solo uomo ogni nazione degli uomini” (Atti 17:26). Perciò in un certo senso siamo tutti della stessa razza perché tutti veniamo da Adamo. È davvero stupido credere che Dio abbia creato alcune razze superiori e altre inferiori. Se la pensiamo così permettiamo a Satana di distruggere il nostro amore cristiano e la nostra unità (Giovanni 13:35). Quindi, per combattere contro Satana e vincere, dobbiamo evitare qualsiasi forma negativa di orgoglio (Proverbi 16:18).

EVITIAMO IL MATERIALISMO E L’AMORE PER IL MONDO

10, 11. (a) Perché potrebbe essere facile amare il mondo? (b) A quali risultati portò l’amore di Dema per il mondo?

10 Satana è “il governante di questo mondo”, e ne ha il pieno controllo (Giovanni 12:31; 1 Giovanni 5:19). Molte delle cose che il mondo promuove vanno contro i princìpi biblici. Ovviamente non tutto nel mondo è cattivo. Comunque possiamo star certi di una cosa: Satana userà il suo mondo per far leva sui nostri desideri e farci peccare. Oppure proverà a farci amare il mondo e a farci trascurare l’adorazione che rendiamo a Dio. (Leggi 1 Giovanni 2:15, 16.)

 11 Alcuni cristiani del primo secolo amavano il mondo. Ad esempio Paolo scrisse: “Dema mi ha abbandonato, perché ha amato il presente sistema di cose” (2 Timoteo 4:10). La Bibbia non dice cosa in particolare Dema amasse del mondo, ma questo amore lo spinse ad abbandonare Paolo. Forse Dema cominciò ad amare le cose materiali più del servizio a Geova. Comunque, perse l’opportunità di avere privilegi emozionanti nel servire Dio. Ne valse la pena? No. Dema avrebbe potuto continuare ad avere un bel privilegio che veniva da Geova: quello di essere un collaboratore di Paolo. Il mondo non poteva offrirgli niente di meglio (Proverbi 10:22).

Non permettiamo mai che i soldi diventino più importanti della nostra amicizia con Geova

12. In che modo Satana può usare “il potere ingannatore delle ricchezze” per far leva sui nostri desideri?

12 Lo stesso può succedere anche a noi oggi. Come cristiani, è normale che vogliamo provvedere a noi stessi e alla nostra famiglia (1 Timoteo 5:8). Geova vuole che ci godiamo la vita. Lo sappiamo perché diede ad Adamo ed Eva un bellissimo paradiso in cui vivere (Genesi 2:9). Ma Satana può far leva sui nostri desideri usando “il potere ingannatore delle ricchezze” (Matteo 13:22). Molti pensano che i soldi e le cose materiali li renderanno felici e soddisfatti. Se la pensiamo anche noi così potremmo perdere la cosa più preziosa che abbiamo: la nostra amicizia con Geova. Gesù avvertì: “Nessuno può essere schiavo di due signori; poiché o odierà l’uno e amerà l’altro, o si atterrà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete essere schiavi di Dio e della Ricchezza” (Matteo 6:24). Se siamo schiavi delle cose materiali, vuol dire che abbiamo smesso di servire Geova. E questo è proprio quello che vuole Satana! Non permettiamo mai che i soldi, o quello che con i soldi si può comprare, diventino per noi più importanti della nostra amicizia con Geova. Per combattere contro Satana e vincere, dobbiamo avere il giusto punto di vista sulle cose materiali. (Leggi 1 Timoteo 6:6-10.)

RESISTIAMO ALL’IMMORALITÀ SESSUALE

13. In che modo questo mondo promuove un punto di vista sbagliato sul matrimonio e sul sesso?

13 Un’altra trappola di Satana è l’immoralità sessuale. Molte persone pensano che il matrimonio e la fedeltà tra marito e moglie siano ormai cose fuori moda che limitano la libertà. Ad esempio, secondo un’attrice essere fedeli a una persona è una cosa impossibile. L’attrice aggiunge: “Non conosco nessuno che è fedele, né nessuno che vuole esserlo”. Un attore ha detto: “Non sono sicuro che rimanere con la stessa persona per tutta la vita sia una cosa naturale”. Satana deve essere molto contento quando personaggi famosi parlano male del dono divino del matrimonio. Il Diavolo non è un sostenitore del matrimonio e non vuole che i matrimoni durino nel tempo. Quindi, per combattere contro Satana e vincere, dobbiamo considerare il matrimonio come lo considera Dio.

14, 15. Cosa possiamo fare se siamo tentati di commettere immoralità sessuale?

 14 Sia che siamo sposati sia che non lo siamo, dobbiamo combattere contro ogni forma di immoralità sessuale. Ma è facile? No. Ad esempio, se vai ancora a scuola forse senti i tuoi compagni che si vantano di fare sesso con chi vogliono. Forse si vantano anche di fare sexting, cioè di mandare foto o messaggi sessualmente provocanti con il cellulare. In alcuni paesi questa pratica equivale a distribuire pedopornografia, cioè la pornografia che ha per oggetto i bambini. La Bibbia dice che chi pratica l’immoralità sessuale “pecca contro il proprio corpo” (1 Corinti 6:18). Le malattie che si diffondono attraverso i rapporti sessuali hanno causato molta sofferenza e morte. Secondo un sondaggio, la maggioranza dei giovani che hanno fatto sesso senza essere sposati poi se ne sono pentiti. Il mondo dei divertimenti vuole farci credere che si può andare contro le leggi di Dio senza subire nessuna conseguenza. Se crediamo a bugie del genere, potremmo essere imbrogliati dal “potere ingannatore del peccato” (Ebrei 3:13).

15 Cosa possiamo fare se siamo tentati di commettere immoralità sessuale? Riconosciamo che abbiamo questo punto debole (Romani 7:22, 23). Chiediamo a Dio in preghiera di darci forza (Filippesi 4:6, 7, 13). Evitiamo le situazioni che  potrebbero portarci a commettere immoralità (Proverbi 22:3). E quando siamo davanti a una tentazione, respingiamola immediatamente (Genesi 39:12).

16. Come rispose Gesù quando Satana cercò di tentarlo, e cosa possiamo imparare dal suo esempio?

16 Gesù ci ha dato un grande esempio. Non si lasciò ingannare dalle promesse di Satana. Non si fermò a pensare a quelle promesse neppure per un attimo. Al contrario, rispose immediatamente a Satana usando le parole: “È scritto”. (Leggi Matteo 4:4-10.) Gesù conosceva la Parola di Dio, quindi quando Satana cercò di tentarlo lui poté citare subito passi biblici. Per combattere contro Satana e vincere, non dobbiamo lasciarci tentare dal desiderio di commettere immoralità sessuale (1 Corinti 6:9, 10).

LA PERSEVERANZA È FONDAMENTALE PER VINCERE LA NOSTRA BATTAGLIA

17, 18. (a) Quali altre trappole usa Satana, e perché dobbiamo aspettarci difficoltà come queste? (b) Cosa succederà a Satana, e perché questo ci incoraggia a perseverare?

17 Orgoglio, materialismo e immoralità sessuale sono solo tre delle trappole di Satana. Ma ce ne sono molte altre. Per esempio, alcuni cristiani hanno familiari che fanno loro opposizione, oppure hanno compagni di scuola che li prendono in giro. Altri vivono in paesi in cui i governi cercano di fermare l’opera di predicazione. Difficoltà come queste dobbiamo aspettarcele, infatti Gesù avvertì: “Voi sarete oggetto di odio da parte di tutti a causa del mio nome; ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato” (Matteo 10:22).

Satana sarà distrutto (Vedi il paragrafo 18)

18 Come possiamo combattere contro Satana e vincere? Gesù disse: “Con la vostra perseveranza guadagnerete le vostre anime” (Luca 21:19). Nulla di quello che l’uomo può fare per danneggiarci dura per sempre. Nessuno può toglierci la nostra amicizia con Dio, a meno che non siamo noi a permetterlo (Romani 8:38, 39). Anche se un fedele servitore di Geova muore, questo non significa che Satana ha vinto. Infatti Geova risusciterà quel fedele servitore (Giovanni 5:28, 29). Satana invece non ha speranza. Dopo la distruzione di questo mondo malvagio, lui sarà gettato nell’abisso per 1.000 anni (Rivelazione 20:1-3). Alla fine dei 1.000 anni del governo di Cristo, Satana “sarà sciolto dalla sua prigione” e proverà per l’ultima volta a ingannare l’umanità perfetta. Poi sarà distrutto (Rivelazione 20:7-10). Il Diavolo non ha nessun futuro. Ma noi sì! Continuiamo quindi a combattere contro Satana e manteniamo forte la nostra fede. Possiamo davvero combattere contro Satana e vincere!