Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  febbraio 2015

Manteniamo lo zelo per il ministero

Manteniamo lo zelo per il ministero

PREDICARE la buona notizia è l’opera più importante che si compie oggi sulla terra. È un onore rappresentare Geova in quest’opera di insegnamento. A volte, però, per i pionieri e i proclamatori può essere molto difficile mantenere lo zelo per il ministero. Come mai?

Cosa possiamo fare per mantenere lo zelo per il ministero?

Alcuni proclamatori riescono a fare poche conversazioni quando predicano di casa in casa perché molti sono assenti. E quando le persone sono a casa forse non sono interessate al messaggio del Regno o addirittura si arrabbiano. Altri predicano in un territorio grande e produttivo, ma hanno timore di non riuscire a parlare con tutti. In altri casi, invece, alcuni proclamatori predicano da molti anni e sono scoraggiati perché la fine non è ancora arrivata.

Quindi le difficoltà nel ministero ci sono e possono farci perdere lo zelo. Dopotutto viviamo in un mondo controllato dal “malvagio”, Satana il Diavolo; ci dobbiamo aspettare di incontrare problemi mentre predichiamo la buona notizia (1 Giovanni 5:19).

Comunque possiamo essere sicuri che Geova ci aiuterà a superare qualsiasi situazione difficile potremmo incontrare. Ma come possiamo far crescere il nostro zelo per il ministero? Vediamo alcuni consigli utili.

AIUTIAMO I NUOVI PROCLAMATORI

Ogni anno si battezzano migliaia di nuovi testimoni di Geova. Se sei uno di loro, puoi imparare molto da chi predica ormai da tanti anni. Se invece sei un proclamatore da molto tempo, hai mai pensato di aiutare qualcuno che si è battezzato da poco? Potresti provare molta soddisfazione.

Gesù sapeva che i suoi discepoli avevano bisogno di guida per diventare bravi insegnanti, e infatti mostrò loro come predicare (Luca 8:1). Anche oggi i nuovi hanno bisogno di addestramento per diventare insegnanti migliori.

 Un nuovo proclamatore non diventerà un bravo insegnante solo perché va a predicare. Ha bisogno che qualcuno lo addestri con amore e gentilezza. Il proclamatore che ha esperienza può insegnargli come (1) preparare e provare una presentazione, (2) fare una conversazione con il padrone di casa, (3) offrire una pubblicazione, (4) fare una visita a una persona che ha mostrato interesse e (5) iniziare uno studio biblico. Per diventare un bravo insegnante, il nuovo proclamatore deve osservare e imitare il modo di insegnare del proclamatore più esperto (Luca 6:40). Inoltre si sentirà più sicuro sapendo che al suo fianco c’è qualcuno pronto ad aiutarlo. Le lodi e i consigli che riceverà gli saranno di grande aiuto (Ecclesiaste 4:9, 10).

PARLIAMO CON IL NOSTRO COMPAGNO DI SERVIZIO

Anche se facciamo tutto il possibile per parlare con le persone, a volte capita che la conversazione più bella è quella che facciamo con il nostro compagno di servizio. In effetti Gesù mandò i suoi discepoli a predicare “a due a due” (Luca 10:1). In questo modo potevano incoraggiarsi l’un l’altro mentre predicavano. Anche noi possiamo avere “uno scambio d’incoraggiamento” con i nostri fratelli e le nostre sorelle mentre siamo nel ministero (Romani 1:12).

Di cosa potremmo parlare? Forse di recente abbiamo avuto un’esperienza incoraggiante, o magari abbiamo imparato un punto interessante durante lo studio personale o l’adorazione in famiglia. Può darsi che siamo stati incoraggiati da qualcosa che abbiamo sentito a un’adunanza. A volte poi ci capita di uscire con un proclamatore che non conosciamo molto bene. Potremmo chiedergli come ha conosciuto la verità o cosa lo ha convinto che questa è l’organizzazione di Geova. Potremmo anche fargli qualche domanda sugli incarichi o le esperienze che ha avuto. O magari potremmo raccontargli qualche nostra esperienza. Anche se le persone del territorio non ci ascoltano, abbiamo veramente buone opportunità per ‘edificarci gli uni gli altri’ nel ministero (1 Tessalonicesi 5:11).

MANTENIAMO BUONE ABITUDINI DI STUDIO PERSONALE

Per riuscire a mantenere lo zelo per il ministero, dobbiamo avere buone abitudini di studio personale. “Lo schiavo fedele e discreto” pubblica informazioni su diversi argomenti che possiamo studiare (Matteo 24:45). Ad esempio un argomento  adatto per il nostro studio personale potrebbe essere: Perché l’opera di predicazione è importante? Alcune ragioni le troviamo nel riquadro “ Perché mantenere lo zelo per il ministero?

Esaminare i punti del riquadro ci motiverà a continuare a predicare con zelo. Un’altra cosa che potremmo fare durante lo studio personale è cercare altri versetti biblici che ci danno motivi per predicare con zelo. Poi meditiamo su questi motivi. Se lo faremo, il nostro zelo per il ministero crescerà.

PROVIAMO NUOVI MODI PER DARE TESTIMONIANZA

L’organizzazione di Geova ci suggerisce regolarmente dei modi per essere più efficaci nel nostro ministero. Per esempio, oltre all’opera di casa in casa, potremmo provare la testimonianza per lettera o per telefono, l’opera stradale o in altre aree pubbliche, la testimonianza informale o quella commerciale. Forse potremmo anche organizzarci per predicare in zone dove ci sono pochi Testimoni o addirittura nessuno.

Siamo pronti a provare nuovi modi per dare testimonianza? Molti che l’hanno fatto hanno avuto successo. Vediamo tre esempi.

Il primo ha a che fare con un suggerimento del Ministero del Regno su come iniziare studi biblici. Una sorella che si chiama April decise di provarlo e offrì lo studio a tre colleghe di lavoro. Fu sorpresa e molto felice di vedere che tutte accettarono lo studio e cominciarono anche ad andare alle adunanze.

Il secondo esempio ha a che fare con il suggerimento di offrire articoli specifici delle nostre riviste pensando a chi potrebbero interessare. Un sorvegliante di circoscrizione negli Stati Uniti ha deciso di offrire un articolo di Svegliatevi! che parlava di  pneumatici a tutti i rivenditori di gomme della zona. Lui e la moglie hanno visitato anche più di 100 studi medici per offrire un articolo dal tema “Nei panni dei medici”. Il fratello racconta che queste visite hanno permesso alle persone di conoscere meglio la nostra opera e le nostre pubblicazioni. E conoscendo meglio le persone del territorio lui e la moglie sono riusciti a fare più visite ulteriori.

Il terzo esempio ha a che fare con la testimonianza per telefono. Una sorella di nome Judy ha scritto alla sede mondiale per ringraziare dell’incoraggiamento a compiere quest’opera. Ha detto che sua madre ha 86 anni e molti problemi di salute, ma riesce a predicare regolarmente grazie alla testimonianza per telefono. Ha anche aggiunto che sua madre ha addirittura cominciato uno studio biblico con una donna di 92 anni!

I consigli contenuti nelle nostre pubblicazioni funzionano davvero. Proviamoli! Possono aiutarci a mantenere la gioia e lo zelo per il ministero.

STABILIAMO METE RAGIONEVOLI

Da cosa dipende il successo del nostro ministero? Non dipende dal numero di pubblicazioni che lasciamo, né dal numero di studi che abbiamo, né dal numero di persone che abbiamo aiutato a diventare testimoni di Geova. Pensiamo a Noè. Non riuscì ad aiutare nessuno a diventare servitore di Geova, a parte la sua famiglia. Nonostante questo, ebbe successo nel suo ministero. La cosa importante infatti è servire Geova con fedeltà (1 Corinti 4:2).

Molti proclamatori si rendono conto che, se vogliono provare entusiasmo per il ministero, devono stabilire delle mete ragionevoli. Alcune di queste mete sono elencate nel riquadro “ Alcune mete ragionevoli”.

Preghiamo Geova e chiediamogli di aiutarci a compiere un ministero soddisfacente e di qualità. Quando raggiungeremo le nostre mete, saremo soddisfatti di sapere che stiamo facendo tutto quello che possiamo per predicare la buona notizia.

È vero, può essere difficile predicare la buona notizia. Ma come abbiamo visto c’è qualcosa che possiamo fare per mostrare zelo per il ministero. Possiamo parlare di cose incoraggianti con il nostro compagno di servizio, avere delle buone abitudini di studio personale, provare i suggerimenti dello schiavo fedele e discreto e stabilire mete ragionevoli. Comunque la cosa più importante da ricordare è questa: è stato Geova a darci l’onore di essere suoi testimoni e di predicare la buona notizia (Isaia 43:10). Se manterremo lo zelo per il ministero, sicuramente proveremo molta gioia.