Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  novembre 2015

 LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA

Pensavo di vivere appieno la mia vita

Pensavo di vivere appieno la mia vita
  • ANNO DI NASCITA: 1982

  • PAESE DI ORIGINE: POLONIA

  • TRASCORSI: ATTRATTO DA VIOLENZA, DROGA E UNA CARRIERA PRESTIGIOSA

IL MIO PASSATO:

Sono nato in una cittadina polacca, non lontana dal confine tedesco. Circondato da foreste e fattorie, vivevo una vita tranquilla. I miei cari genitori mi incoraggiavano a essere una brava persona, a impegnarmi negli studi e a perseguire una carriera prestigiosa.

I problemi iniziarono quando andai a studiare legge all’università di Breslavia. Lontano dai miei genitori, strinsi amicizie sbagliate. Mi era sempre piaciuto il calcio, ma quelle amicizie mi fecero diventare un vero fanatico. La mia squadra del cuore era di Varsavia; nei fine settimana la seguivo ovunque andasse a giocare. In quei viaggi si beveva molto, ci si drogava e si veniva spesso coinvolti in scontri con i tifosi della squadra avversaria. Pensavo che questo fosse un modo per evadere dallo stress della vita di tutti i giorni, ma sapevo che se fossi stato arrestato dalla polizia avrei compromesso la mia carriera in legge.

A me e ai miei amici piaceva frequentare club e discoteche; lì eravamo spesso coinvolti in risse. Fui arrestato diverse volte dalla polizia, ma riuscii sempre a evitare seri problemi con la giustizia, a volte grazie a qualche mazzetta. Pensavo davvero di vivere appieno la mia vita. In fondo, però, sapevo di fare cose sbagliate. Per mettere a tacere la mia coscienza, andavo in chiesa ogni domenica.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA:

Nel 2004 due testimoni di Geova bussarono alla mia porta, e accettai di parlare con loro della Bibbia. Quando capii meglio cosa significa essere un vero cristiano, la mia coscienza iniziò seriamente a rimordermi. Sapevo che avrei dovuto smettere di bere, di drogarmi e di stare con persone che non seguivano i princìpi biblici. Capivo anche che dovevo imparare a controllare il mio carattere aggressivo e violento. Mi rendevo conto che dovevo fare dei cambiamenti, ma continuavo a cadere sempre più in basso.

La svolta arrivò una sera in cui cominciai a fare a botte con otto uomini. Ricordo che rimasi a terra mentre mi colpivano alla testa con pugni e calci. Sentivo che stavo per morire e pregai: “Geova, mi dispiace di non aver preso sul serio la tua Parola. Se sopravvivo, ti prometto che studierò la Bibbia con i Testimoni e rimetterò a posto  la mia vita”. Con mia sorpresa sopravvissi. E mantenni la promessa di studiare la Bibbia.

Nel 2006 mi trasferii in Inghilterra. Il mio obiettivo era guadagnare un po’ di soldi per poi tornare in Polonia, continuare i miei studi in legge e conseguire un altro titolo accademico. Mentre studiavo la Bibbia, mi toccarono profondamente queste parole dell’apostolo Paolo: “In realtà considero pure tutte le cose una perdita a motivo dell’eccellente valore della conoscenza di Cristo Gesù mio Signore. A motivo di lui ho accettato la perdita di tutte le cose e le considero come tanti rifiuti, affinché io guadagni Cristo” (Filippesi 3:8). Proprio come me, l’apostolo Paolo aveva studiato legge ed era stato un uomo molto violento (Atti 8:3). Tuttavia, col tempo aveva capito che c’era un modo migliore di impiegare la vita: servire Dio e fare del proprio meglio per imitare Gesù. Meditare sull’esempio di Paolo mi convinse che una carriera redditizia e una condotta violenta non mi avrebbero reso felice. E se Paolo era riuscito a cambiare vita, potevo farcela anch’io. Decisi così di rimanere in Inghilterra e abbandonai l’idea di proseguire gli studi.

Più conoscevo Geova più mi sentivo vicino a lui. Mi colpì la sua promessa di perdonare chi si sforza sinceramente di fare dei cambiamenti (Atti 2:38). Meditando su 1 Giovanni 4:16, dove è scritto che “Dio è amore”, compresi perché Dio odia la violenza.

Volevo far parte della gioiosa famiglia mondiale dei Testimoni

Ero anche toccato dal comportamento dei Testimoni. Era evidente che cercavano di vivere secondo gli elevati princìpi morali della Bibbia. Anch’io volevo far parte della loro gioiosa famiglia mondiale. Dopo aver lottato contro me stesso e aver fatto diversi cambiamenti nella mia vita, nel 2008 mi sono battezzato come testimone di Geova.

Io ed Esther siamo davvero felici di insegnare la Bibbia alle persone che parlano polacco

I BENEFÌCI:

La Bibbia mi ha davvero trasformato: ero un tifoso sfegatato, ero ambizioso e violento, e abusavo di droga e alcol; ora sono un servitore di Dio che ama insegnare ad altri la Bibbia. Il calcio mi piace ancora, ma sono determinato a tenerlo al giusto posto.

Adesso sono felicemente sposato con Esther, una brava testimone di Geova. Siamo davvero felici di insegnare la Bibbia alle persone che parlano polacco qui nell’Inghilterra nord-occidentale. Ora, per la prima volta, provo vera soddisfazione. Ho una coscienza pulita e la mia vita è piena e significativa.