Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  maggio 2015

 LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA

Ho imparato che Geova è misericordioso e pronto a perdonare

Ho imparato che Geova è misericordioso e pronto a perdonare
  • ANNO DI NASCITA: 1954

  • PAESE DI ORIGINE: CANADA

  • TRASCORSI: TRUFFATORE E GIOCATORE D’AZZARDO

IL MIO PASSATO:

Sono cresciuto in una zona economicamente depressa della città di Montreal. Quando avevo solo sei mesi, mio padre morì e quindi tutte le responsabilità familiari ricaddero sulle spalle di mia madre. Ero il più piccolo di otto figli.

Man mano che crescevo, droga, gioco d’azzardo e violenza divennero parte integrante della mia vita. Bazzicavo delinquenti e all’età di dieci anni mi misi al servizio di prostitute e strozzini. Mentivo in continuazione e mi divertivo a raggirare le persone nei modi più loschi. Era come una droga per me.

All’età di 14 anni ero ormai un campione nell’escogitare modi per imbrogliare la gente. Per esempio, compravo grosse partite di orologi, bracciali e anelli placcati d’oro, li contrassegnavo come oro 14 carati con uno stampo da incisione, e poi li rivendevo per strada e nei parcheggi dei centri commerciali. Mi piaceva fare soldi facili. Una volta riuscii a intascare 10.000 dollari in un giorno solo!

Dopo essere stato espulso dal riformatorio, a 15 anni, mi ritrovai senza un tetto. Dormivo per strada, nei parchi o a casa di amici occasionali.

A causa dei miei traffici disonesti venivo spesso interrogato dalla polizia. Dato che non vendevo merce rubata, non finii mai in prigione. Tuttavia mi ritrovai a pagare molte grosse multe per truffa, contraffazione e vendita abusiva. Non avendo paura di nessuno, riscuotevo persino soldi per conto degli strozzini: era molto pericoloso e a volte giravo con la pistola. In qualche occasione ho collaborato anche con la criminalità organizzata.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA:

Il mio primo contatto con la Bibbia fu quando avevo appena 17 anni. La ragazza con cui convivevo iniziò a studiare la Bibbia con i Testimoni di Geova. Io, però, non ero d’accordo con le restrizioni morali  imposte dalla Bibbia, così lasciai quella ragazza e me ne andai a vivere con un’altra che già frequentavo.

La svolta arrivò quando anche la mia seconda ragazza cominciò a studiare con i Testimoni. Fece cambiamenti importanti nella sua vita: mi colpì molto che stesse diventando più mite e paziente. Accettai l’invito ad assistere a un’adunanza nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova. Fui accolto da persone per bene e gentili. Che contrasto con il mondo a cui ero abituato! Non mi ero mai sentito desiderato dalla mia famiglia; durante tutta la mia infanzia mi erano mancati affetto e tenerezza. Il calore che mi trasmisero i Testimoni era proprio ciò che desideravo tanto. Quando mi offrirono di studiare la Bibbia con loro, accettai volentieri.

Quello che imparavo dalla Bibbia probabilmente mi ha salvato la vita. Per liberarmi dei miei debiti di gioco, che ammontavano a più di 50.000 dollari, stavo preparando una rapina con altri due complici. Sono davvero felice di essermi tirato indietro! I miei vecchi “colleghi” decisero comunque di tentare il colpo. Uno di loro fu arrestato, e l’altro fu ucciso.

Andando avanti nello studio della Bibbia, mi resi conto di quanti cambiamenti dovevo fare. Ad esempio, imparai ciò che la Bibbia dice in 1 Corinti 6:10: “Né ladri, né avidi, né ubriaconi, né oltraggiatori, né rapaci erediteranno il regno di Dio”. Quando lessi quel versetto, mi venne da piangere pensando a quanto fosse grave la mia situazione: dovevo trasformare completamente il mio modo di vivere (Romani 12:2). Ero violento e aggressivo, e avevo costruito una vita intera sulla menzogna.

Studiando la Bibbia imparai anche che Geova è misericordioso e pronto a perdonare (Isaia 1:18). Pregai intensamente Geova, supplicandolo di darmi la forza per abbandonare il mio precedente stile di vita. Con il suo aiuto, riuscii gradualmente a trasformare la mia personalità. Un passo decisivo fu sposarmi legalmente con la mia ragazza.

Se oggi sono in vita, è perché applico i princìpi biblici

A 24 anni, sposato e con tre figli, era arrivato il momento di trovare un lavoro onesto. Purtroppo, però, non ero molto istruito e non avevo nessuna referenza. Ancora una volta supplicai Geova, e poi mi misi a cercare un impiego. Dissi ai potenziali datori di lavoro che volevo cambiare vita e lavorare onestamente. A volte spiegavo loro che stavo studiando la Bibbia e che desideravo diventare un cittadino migliore. Furono in molti a rifiutarsi di assumermi. Alla fine, dopo aver rivelato il mio passato burrascoso durante l’ennesimo colloquio di lavoro, l’uomo che avevo di fronte affermò: “Non so perché, ma qualcosa mi dice che dovrei assumerti”. Credo che quella fu la risposta alle mie preghiere. In seguito io e mia moglie ci battezzammo come testimoni di Geova.

I BENEFÌCI:

Se oggi sono in vita, è perché applico i princìpi biblici e seguo uno stile di vita cristiano. Ho la mia bella famiglia. Ho anche la coscienza pulita, perché sono convinto che Geova mi abbia perdonato.

Da 14 anni dedico circa 70 ore al mese ad aiutare altri a imparare gli insegnamenti della Bibbia; di recente anche mia moglie si è unita a me in questo tipo di servizio. Negli ultimi 30 anni ho avuto la gioia di aiutare 22 dei miei colleghi di lavoro a cominciare ad adorare Geova. Vado ancora nei centri commerciali, ma non per derubare le persone come facevo prima. Adesso quando ci vado parlo spesso della mia fede con gli altri. Voglio dare loro qualcosa: la speranza di vivere in un futuro nuovo mondo in cui i truffatori non ci saranno più (Salmo 37:10, 11).

Per saperne di più

SVEGLIATEVI!

Cosa dice la Bibbia sul gioco d’azzardo

È solo un divertimento innocuo?