Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  maggio 2015

 IN COPERTINA | LA FINE È VICINA?

“La fine”: cosa significa?

“La fine”: cosa significa?

“La fine è vicina!” Cosa vi viene in mente sentendo queste parole? Pensate forse a un predicatore dallo sguardo inquietante che, con una Bibbia in mano e gesti plateali, pronuncia tonanti prediche dal pulpito? O vi immaginate un vecchio barbuto all’angolo di una strada, con una lunga veste legata in vita da una corda e in mano un cartello che annuncia un messaggio di sventura? Di fronte a scene di questo tipo alcuni si preoccupano; altri invece potrebbero dimostrarsi scettici o persino divertiti.

È vero che la Bibbia afferma: “Verrà la fine” (Matteo 24:14). Lo stesso avvenimento è anche chiamato il “grande giorno di Dio” e “Armaghedòn” (Apocalisse [Rivelazione] 16:14, 16, CEI). Ma in merito a questo argomento c’è molta confusione religiosa, e abbondano idee bizzarre e tetre. La Bibbia, dal canto suo, è chiara riguardo alla fine, rivelando cos’è e cosa non è. La Parola di Dio ci aiuta anche a discernere chiaramente se la fine è vicina. Quel che più conta, spiega come possiamo sopravvivere. Innanzitutto, però, sfatiamo alcuni miti e cerchiamo di darne una definizione. Secondo la Bibbia, cosa significa veramente “la fine”?

 LA FINE: COSA NON È

  1. LA FINE NON È UNA COLOSSALE E INFUOCATA DISTRUZIONE DELLA TERRA.

    La Bibbia afferma: “[Dio] ha fondato la terra sui suoi luoghi stabiliti; non sarà fatta vacillare a tempo indefinito, o per sempre” (Salmo 104:5). Questo e altri versetti ci assicurano che Dio non distruggerà mai la terra né permetterà che venga distrutta! (Ecclesiaste 1:4; Isaia 45:18).

  2. LA FINE NON È UN AVVENIMENTO CASUALE E NON PROGRAMMATO.

    La Bibbia rivela che la fine è programmata: Dio ne ha stabilito il momento esatto. Leggiamo: “In quanto a quel giorno o a quell’ora nessuno sa, né gli angeli del cielo né il Figlio, ma solo il Padre. Continuate a stare in guardia, siate svegli, poiché non sapete quando è il tempo fissato” (Marco 13:32, 33). Chiaramente Dio (“il Padre”) ha stabilito “il tempo fissato” in cui lui stesso darà inizio alla fine.

  3. LA FINE NON SARÀ INNESCATA DAGLI ESSERI UMANI O DA METEORITI PROVENIENTI DALLO SPAZIO.

    Cosa scatenerà la fine? Rivelazione 19:11 dice: “E vidi il cielo aperto, ed ecco, un cavallo bianco. E colui che vi sedeva sopra è chiamato Fedele e Verace”. Il versetto 19 continua: “E vidi la bestia selvaggia e i re della terra e i loro eserciti radunati per far guerra contro colui che sedeva sul cavallo e contro il suo esercito” (Rivelazione 19:11-21). Sebbene gran parte delle espressioni utilizzate siano simboliche, ne possiamo facilmente capire il significato: Dio invierà un esercito di creature angeliche per distruggere i suoi nemici.

Ciò che leggiamo nella Bibbia riguardo alla fine non è un messaggio di sventura, ma una buona notizia

LA FINE: COS’È

  1. LA FINE DEI DELUDENTI GOVERNI UMANI.

    La Bibbia spiega: “L’Iddio del cielo stabilirà un regno [governo] che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo.  Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti” (Daniele 2:44). Come indicato sopra, al punto 3, verranno distrutti “i re della terra e i loro eserciti” che saranno “radunati per far guerra contro colui che sedeva sul cavallo e contro il suo esercito” (Rivelazione 19:19).

  2. LA FINE DI GUERRE, VIOLENZA E INGIUSTIZIE.

    Dio “fa cessare le guerre fino all’estremità della terra” (Salmo 46:9). “I retti son quelli che risiederanno sulla terra, e gli irriprovevoli quelli che vi resteranno. Riguardo ai malvagi, saranno stroncati dalla medesima terra; e in quanto agli sleali, ne saranno strappati via” (Proverbi 2:21, 22). “Ecco, faccio ogni cosa nuova” (Rivelazione 21:4, 5).

  3. LA FINE DELLE RELIGIONI CHE HANNO DELUSO DIO E GLI UOMINI.

    “I profeti profetizzano in nome della menzogna e i sacerdoti insegnano di loro proprio arbitrio. [...] Ma che farete voi quando verrà la fine?” (Geremia 5:31, La Bibbia Concordata). “Molti mi diranno in quel giorno: ‘Signore, Signore, non abbiamo profetizzato in nome tuo, e in nome tuo espulso demoni, e in nome tuo compiuto molte opere potenti?’ E allora io confesserò loro: Non vi ho mai conosciuti! Andatevene via da me, operatori d’illegalità” (Matteo 7:21-23).

  4. LA FINE DI COLORO CHE PERPETUANO E FAVORISCONO L’ATTUALE SITUAZIONE MONDIALE.

    Gesù Cristo disse: “Ora questa è la base per il giudizio, che la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato le tenebre piuttosto che la luce, perché le loro opere erano malvage” (Giovanni 3:19). La Bibbia descrive una precedente distruzione mondiale ai giorni del fedele Noè. “Il mondo di quel tempo subì la distruzione quando fu inondato dall’acqua. Ma mediante la stessa parola i cieli e la terra che sono ora son custoditi per il fuoco e sono riservati al giorno del giudizio e della distruzione degli uomini empi” (2 Pietro 3:5-7).

Notate che l’imminente “giorno del giudizio e della distruzione” è paragonato alla distruzione del “mondo” al tempo di Noè. Quale mondo fu distrutto? Il nostro pianeta sopravvisse; furono gli “uomini empi”, i nemici di Dio, a subire “la distruzione”. Allo stesso modo, durante il futuro “giorno del giudizio” di Dio, coloro che scelgono di essere suoi nemici saranno distrutti. Ma gli amici di Dio saranno preservati come accadde a Noè e alla sua famiglia (Matteo 24:37-42).

Immaginate come sarà meravigliosa la terra dopo che Dio avrà eliminato ogni influenza malvagia! È chiaro dunque che ciò che leggiamo nella Bibbia riguardo alla fine non è un messaggio di sventura, ma una buona notizia. Eppure potreste chiedervi: “La Bibbia indica quando verrà la fine? Potrebbe essere vicina? Come posso sopravvivere?”