Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  maggio 2015

Lo sapevate?

Lo sapevate?

L’archeologia sostiene ciò che dice la Bibbia?

Sargon II re d’Assiria, menzionato in Isaia 20:1

Secondo un articolo pubblicato dalla rivista Biblical Archaeology Review le scoperte archeologiche confermano ormai l’esistenza di “almeno 50” personaggi delle Scritture Ebraiche. Tra questi compaiono 14 re di Giuda e di Israele, inclusi alcuni molto noti come Davide ed Ezechia e altri meno conosciuti come Menaem e Peca. La lista comprende anche 5 faraoni e 19 re di Assiria, Babilonia, Moab, Persia e Siria. Comunque i sovrani non sono gli unici a comparire sia nella Bibbia che nelle testimonianze archeologiche. Vi si ritrovano anche personaggi di minore rilievo, come alcuni sommi sacerdoti, uno scriba e altri funzionari.

L’articolo afferma che c’è “un generale consenso tra gli accademici” riguardo all’identificazione di tutti questi individui. Le Scritture Greche Cristiane fanno riferimento a molti altri personaggi storici, e l’archeologia conferma anche l’esistenza di alcuni di questi, come Erode, Ponzio Pilato, Tiberio, Caiafa e Sergio Paolo.

Quando scomparvero i leoni dai paesi biblici?

Fregio di mattoni smaltati dell’antica Babilonia

Anche se attualmente in Terra Santa non ci sono leoni allo stato brado, il fatto che nelle Sacre Scritture si faccia riferimento a questi animali circa 150 volte indica che non erano affatto sconosciuti agli scrittori biblici. I riferimenti sono prevalentemente simbolici, ma a volte si tratta di veri e propri incontri con questi animali. Di Sansone, Davide e Benaia, ad esempio, viene detto che uccisero dei leoni (Giudici 14:5, 6; 1 Samuele 17:34, 35; 2 Samuele 23:20). Altri invece furono uccisi da leoni (1 Re 13:24; 2 Re 17:25).

Anticamente il leone asiatico (Panthera leo persica) viveva in zone che andavano da Asia Minore e Grecia fino a Palestina, Siria, Mesopotamia e India nord-occidentale. Temuto e rispettato, lo si ritrova spesso nell’arte del Vicino Oriente. Splendide rappresentazioni di leoni in mattoni smaltati decoravano l’antica via processionale di Babilonia.

Secondo le testimonianze i crociati cacciavano leoni in Palestina verso la fine del XII secolo E.V. Sembra che poco dopo il 1300 i leoni si fossero già estinti in quella zona. Eppure la loro presenza era ancora segnalata in Mesopotamia e Siria fino al XIX secolo, e in Iran e Iraq fino alla prima parte del XX secolo.

Per saperne di più

SVEGLIATEVI!

Fidarsi o non fidarsi?

Scopri cosa dimostra inequivocabilmente che la Bibbia è degna di fiducia.