CHE tipo di sicurezza dovrebbe provvedere un marito a sua moglie? Molti sono cresciuti con l’idea che l’obiettivo principale di un marito sia quello di dare alla sua famiglia sicurezza economica. Tuttavia, alcune mogli pur avendo tutto dal punto di vista materiale, provano insicurezza, perfino terrore, a livello emotivo. Per esempio, una donna spagnola di nome Rosa dice di suo marito: “Con gli altri era una persona piacevole, ma a casa era un marito scontroso”. Joy, che viene dalla Nigeria, riferisce: “Quando non ero d’accordo con mio marito, lui mi diceva: ‘Tu devi fare tutto quello che dico io perché sono tuo marito’”.

Come può un uomo adempiere il suo ruolo di marito in maniera amorevole? Cosa deve fare un marito per dare sicurezza alla famiglia e rendere la sua casa “un luogo di riposo” per la moglie? (Rut 1:9).

COSA DICE LA BIBBIA SULL’AUTORITÀ DEL MARITO

Anche se marito e moglie sono allo stesso livello davanti a Geova, la Bibbia dice che i coniugi hanno ruoli diversi all’interno della famiglia. Romani 7:2 afferma che la moglie è sotto la “legge del marito”. Proprio come molte istituzioni nominano un capo che si assuma il compito di dirigere le attività, Dio ha nominato il marito per essere il capo della moglie (1 Corinti 11:3). I mariti dovrebbero assumersi il compito di dirigere la casa.

In qualità di mariti, come dovreste esercitare l’autorità che Dio vi ha dato? “Continuate ad amare le vostre mogli”, dice la Bibbia, “come anche il Cristo amò la congregazione” (Efesini 5:25). Anche se Gesù non si sposò, il suo esempio può aiutarvi a diventare bravi mariti. Vediamo come.

LA VITA DI GESÙ: UN MODELLO PERFETTO PER I MARITI

Gesù confortava gli altri e alleggeriva i loro carichi. Gesù promise a tutti coloro che si sentivano oppressi e schiacciati da problemi personali: “Venite a me [...] e io vi ristorerò” (Matteo 11:28, 29). Spesso alleviò le loro sofferenze fisiche e provvide conforto dando aiuto spirituale. Non c’è da meravigliarsi se molti si sentivano attratti da Gesù e avevano la certezza che avrebbe alleggerito i loro carichi.

Come i mariti possono imitare Gesù. Cercate i modi per alleggerire il carico di vostra moglie. Alcune si sentono come Rosa: “Non ero altro che la donna di servizio di mio marito”, dice. Al contrario, un uomo di nome Kweku, che ha un matrimonio  felice, racconta: “Chiedo spesso a mia moglie cosa posso fare per alleggerirle il lavoro. L’amore che provo per lei mi spinge a prendere l’iniziativa nell’aiutarla a sbrigare le faccende domestiche”.

Gesù era premuroso e sapeva immedesimarsi. Da 12 anni una povera donna soffriva per una grave malattia. Avendo sentito parlare del potere miracoloso di Gesù, diceva: “Se solo tocco le sue vesti sarò sanata”. E aveva ragione. Quando si avvicinò a Gesù e toccò le frange del suo mantello fu immediatamente sanata. Anche se alcuni dei presenti probabilmente avranno pensato che questa donna aveva agito presuntuosamente, Gesù si soffermò sullo stato di disperazione che aveva percepito in lei. * Le disse in modo gentile: “Figlia, [...] sii ristabilita dalla tua dolorosa malattia”. Non solo evitò di metterla in imbarazzo o di rimproverarla, ma riconobbe  quanto stesse soffrendo a causa della malattia. Dimostrò quindi di essere un uomo che sapeva immedesimarsi negli altri (Marco 5:25-34).

Come i mariti possono imitare Gesù. Quando vostra moglie non si sente bene, mostratele particolare considerazione e siate pazienti. Cercate di capire i suoi sentimenti e provate a vedere oltre le sue reazioni. Ricardo, per esempio, spiega: “Quando mi accorgo che mia moglie vive un momento in cui è particolarmente sensibile, cerco di non dire cose che potrebbero farla stare ancora peggio”.

Gesù comunicava con i suoi discepoli. Gesù era abituato a parlare apertamente con i suoi amici. Infatti disse: “Tutte le cose che ho udito dal Padre mio ve le ho fatte conoscere” (Giovanni 15:15). Certo, a volte Gesù desiderava rimanere da solo per poter riflettere e pregare. Ma spesso quando era con i suoi discepoli esternava i suoi sentimenti più intimi. La notte prima di essere messo a morte come un criminale, disse apertamente che la sua anima era “profondamente addolorata” (Matteo 26:38). Anche se a volte il loro comportamento lo deludeva, Gesù non smise mai di parlare con i suoi amici (Matteo 26:40, 41).

Riflettere sull’esempio di Gesù aiuta a diventare mariti e padri migliori

Come i mariti possono imitare Gesù. Comunicate con vostra moglie ed esprimetele ciò che pensate e provate. Alcune donne si lamentano del fatto che il marito sembri non avere alcun problema a parlare in pubblico, mentre quando è in casa si chiude nel mutismo. D’altra parte, è degno di nota cosa prova Ana quando suo marito si apre con lei: “Sento che mi ama davvero e mi sento vicina a lui”.

Non usate mai il silenzio come mezzo per punire vostra moglie. “Quando mio marito si arrabbiava con me”, dice una donna, “non mi parlava per giorni. Mi faceva sentire in colpa e disprezzata”. Edwin, d’altro canto, cerca di imitare l’esempio di Gesù. “Quando mi irrito per qualcosa evito di rispondere immediatamente e cerco il momento migliore per parlarne con calma”.

Joy, menzionata all’inizio, ha visto che suo marito studiando la Bibbia con i Testimoni di Geova faceva dei cambiamenti. Racconta: “È migliorato tanto e ce la sta mettendo tutta per imitare l’esempio di Gesù ed essere un marito più amorevole”. Milioni di coppie stanno traendo vantaggio dalla stessa istruzione biblica. Vi piacerebbe essere tra loro? Potete chiedere a un Testimone un gratuito studio biblico.

^ par. 10 Secondo la Legge mosaica, la malattia della donna la rendeva religiosamente impura e quindi chiunque lei avesse toccato sarebbe stato a sua volta considerato impuro (Levitico 15:19, 25).