Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  dicembre 2014

 IN COPERTINA | POTETE AVVICINARVI A DIO

Vi sentite vicini a Dio?

Vi sentite vicini a Dio?

“Quando hai una stretta relazione con Dio provi un senso di sicurezza, di stabilità e ti senti completo. Hai la sensazione che Dio si prenda sempre cura di te per il tuo bene” (CHRISTOPHER, UN GIOVANE DEL GHANA)

“Dio vede quando siamo tristi e ci dà più amore e attenzioni di quanto potremmo mai immaginare” (HANNAH, 13 ANNI, ALASKA, USA)

“Per me la consapevolezza di essere amica di Dio è la sensazione più bella e rassicurante in assoluto!” (GINA, DONNA SUI 40 ANNI, GIAMAICA)

Christopher, Hannah e Gina non sono i soli a pensarla così. Molti in tutto il mondo sono convinti che Dio li consideri suoi amici. E voi? Vi sentite vicini a Dio? Oppure vorreste avvicinarvi di più a lui? Forse vi chiedete: “È davvero possibile per un semplice essere umano avere un’amicizia con l’Iddio Onnipotente? Se sì, come si può stabilire questo rapporto con lui?”

È POSSIBILE ESSERE VICINI A DIO

Secondo quanto afferma la Bibbia, è possibile stabilire un rapporto stretto e personale con Dio. In essa si legge che Dio definì il patriarca ebreo Abraamo “mio amico” (Isaia 41:8). Degno di nota è anche il caloroso invito riportato in Giacomo 4:8: “Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi”. È quindi chiaro che è possibile stringere un rapporto, una vera e propria amicizia con Dio. Ma, essendo Dio invisibile, come può un essere umano ‘accostarsi’ a lui e creare un legame d’amicizia?

Per rispondere a questa domanda, può essere utile riflettere su come si sviluppa un’amicizia tra due persone. Di solito tutto ha inizio presentandosi per nome. Man mano che i due iniziano a comunicare con maggiore regolarità, a confidare pensieri e sentimenti, l’amicizia cresce. Quando poi si impegnano per fare qualcosa l’uno per l’altro, allora il loro legame diventa più forte. L’amicizia con Dio si sviluppa in maniera simile. Vediamo come.