Avete l’abitudine di pregare? Molti ce l’hanno, perfino alcuni atei. Ma perché si prega? Secondo un sondaggio condotto in Francia, metà dei cittadini francesi talvolta prega o medita “semplicemente per sentirsi meglio”. Come molti europei, queste persone non pregano nel senso religioso del termine. Piuttosto, ricercano gli “effetti lenitivi della preghiera”. D’altra parte, alcuni credenti si rivolgono a Dio solo quando sono in difficoltà, aspettandosi una risposta immediata alle loro richieste (Isaia 26:16).

Che dire di voi? Pensate che la preghiera sia solo un modo per mettere ordine nei vostri pensieri? Se credete in Dio, vedete nella vostra vita gli effetti della preghiera? O vi pare che le vostre preghiere rimangano senza risposta? La Bibbia può aiutarvi a considerare la preghiera non come uno strumento terapeutico, bensì come un mezzo prezioso per avvicinarsi a Dio.