Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  febbraio 2014

 IN COPERTINA | LA GUERRA CHE HA CAMBIATO IL MONDO

Il vero responsabile delle guerre e delle sofferenze

Il vero responsabile delle guerre e delle sofferenze

L’11 novembre 1918 la prima guerra mondiale finì. I negozi tirarono giù le serrande e la gente ballava per le strade. Ma l’allegria non durò a lungo. Incombeva un’altra minaccia, ancora più letale della mitragliatrice.

Nel giugno del 1918 si era diffusa sui campi di battaglia francesi un’epidemia mortale, l’influenza spagnola. Il virus si era rivelato micidiale sin da subito. Nel giro di pochi mesi aveva ucciso più soldati americani in Francia di quanto non avesse fatto il fuoco nemico. E alla fine della guerra, quando i soldati tornarono in patria, l’influenza si propagò rapidamente in tutto il mondo.

Gli anni del dopoguerra furono contrassegnati dalla povertà. Quando nel 1918 le ostilità cessarono, gran parte dell’Europa era stretta nella morsa della fame. Nel 1923 la moneta tedesca era ormai carta straccia. Sei anni più tardi ci fu il crollo dell’economia mondiale. Infine, nel 1939, scoppiò la seconda guerra mondiale che sotto certi aspetti era la continuazione della prima. Cosa c’era dietro questa singolare serie di catastrofi?

IL SEGNO DEGLI ULTIMI GIORNI

Le profezie della Bibbia ci permettono di vedere cosa c’è dietro certi avvenimenti storici, e questo può dirsi particolarmente della prima guerra mondiale. Gesù Cristo predisse il tempo in cui sulla terra ‘sarebbe sorta nazione contro nazione’ e ci sarebbero state carestie e pestilenze (Matteo 24:3, 7; Luca 21:10, 11). Disse ai discepoli che queste calamità  avrebbero costituito il segno degli ultimi giorni. Troviamo altri particolari nel libro di Rivelazione, o Apocalisse, che mette in relazione i guai sulla terra con una guerra in cielo. (Vedi il riquadro “ Guerra: in terra e in cielo”.)

Lo stesso libro della Bibbia descrive quattro cavalieri, i famosi quattro cavalieri dell’Apocalisse. Tre di loro rappresentano rispettivamente la guerra, la carestia e la pestilenza, le stesse cose che Gesù aveva predetto in precedenza. (Vedi il riquadro “ I quattro cavalieri sono davvero in movimento?”) È evidente che la prima guerra mondiale innescò una serie di sconvolgimenti che non accenna a interrompersi. E la Bibbia rivela che fu Satana, in un certo senso, ad accendere la miccia (1 Giovanni 5:19). Il suo potere avrà mai fine?

Il libro di Rivelazione ci rassicura anche che Satana ha solo “un breve periodo di tempo” (Rivelazione 12:12). Ecco perché è così infuriato e provoca enormi guai sulla terra. Ma i problemi che vediamo dimostrano che il tempo concesso a Satana sta per scadere.

 DISTRUTTE LE OPERE DEL DIAVOLO

La prima guerra mondiale ha segnato una svolta nella storia. Ha dato inizio a un’era di guerra totale, con conseguenti rivoluzioni e perdita della fiducia nei confronti dei leader. Costituisce anche una prova schiacciante dell’espulsione di Satana dal cielo (Rivelazione 12:9). E questo invisibile governante del mondo ha reagito come un dittatore spietato che sa di avere i giorni contati. Quando quei giorni finiranno, finirà anche il periodo di afflizione a cui diede inizio la prima guerra mondiale.

In base alle profezie bibliche possiamo aver fiducia che presto il nostro Re celeste, Gesù Cristo, ‘distruggerà le opere del Diavolo’ (1 Giovanni 3:8). Molti milioni di persone stanno già pregando per la venuta del Regno di Dio. E voi? Grazie a quel Regno, chi è fedele vedrà finalmente compiersi sulla terra la volontà di Dio, non quella di Satana (Matteo 6:9, 10). Sotto il Regno di Dio non ci saranno più guerre mondiali, anzi, non ci saranno più guerre di alcun genere! (Salmo 46:9). Vi attira questa prospettiva? Allora scoprite qualcosa di più su questo Regno (Isaia 9:6, 7).