Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  dicembre 2013

 ACCOSTIAMOCI A DIO

“Ecco, faccio ogni cosa nuova”

“Ecco, faccio ogni cosa nuova”

Desiderate buona salute e lunga vita per voi e per la vostra famiglia? Anelate a vivere in un mondo in cui dolore, sofferenze e morte saranno cose del passato? Un giusto nuovo mondo non appartiene alla fantasia, anzi, presto diverrà realtà perché Geova Dio se lo è proposto. Notate con quali parole viene espresso l’adempimento del suo proposito in Rivelazione (Apocalisse) 21:3-5. (Leggi.)

“[Dio] asciugherà ogni lacrima dai loro occhi” (Rivelazione 21:4). Che tipo di lacrime asciugherà Dio? Non certo le lacrime di gioia o quelle che servono a proteggere i nostri occhi, ma quelle causate da sofferenze e dolore. Dio non solo asciugherà questo tipo di lacrime ma le cancellerà del tutto eliminandone le cause.

“La morte non ci sarà più” (Rivelazione 21:4). C’è qualcosa che ha causato più lacrime della morte, la nostra grande nemica? Geova libererà gli esseri umani ubbidienti dalla sua stretta. E lo farà eliminandone la vera causa: il peccato che abbiamo ereditato da Adamo (Romani 5:12). Geova porterà l’umanità ubbidiente alla perfezione per mezzo del sacrificio di riscatto di Gesù. * Allora, “come ultimo nemico, sarà ridotta a nulla la morte” (1 Corinti 15:26). Gli esseri umani fedeli potranno quindi vivere per sempre e con una salute perfetta, proprio come Dio si era proposto.

“Né ci sarà più [...] dolore” (Rivelazione 21:4). Di che dolore si tratta? Di tutto quel dolore — mentale, emotivo o fisico — che è una conseguenza del peccato e dell’imperfezione e che rende la vita infelice a milioni di persone.

Una vita senza lacrime, morte e dolore sarà presto una realtà. “Ma dove?”, forse vi chiedete. “La promessa di Dio si riferisce forse al paradiso in cielo?” No, ed ecco perché. Primo, questa promessa è introdotta dalle parole: “La tenda di Dio è col genere umano”, e il “genere umano” vive sulla terra (Rivelazione 21:3). Secondo, la promessa parla di un mondo in cui “la morte non ci sarà più”, ovvero un mondo in cui la morte un tempo esisteva ma poi smetterà di esistere. La morte non è mai esistita in cielo, ma sulla terra ha una lunga storia. Dunque non ci sono dubbi che l’adempimento della promessa di una vita migliore avrà luogo proprio qui sulla terra.

Dio asciugherà i fiumi di lacrime versate a causa di sofferenze e dolore

Geova desidera che noi riponiamo fede nella sua promessa di un giusto nuovo mondo. Subito dopo la descrizione delle benedizioni che verranno, egli suggella la sua promessa dicendo: “Ecco, faccio ogni cosa nuova”. E poi aggiunge: “Queste parole sono fedeli e veraci” (Rivelazione 21:5). Perché non approfondite l’argomento per sapere come voi e i vostri cari potete unirvi ai gioiosi servitori di Dio che vedranno le sue promesse diventare una meravigliosa realtà?

^ par. 5 Per saperne di più sul sacrificio di riscatto di Cristo, vedi il capitolo 5 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova.