Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  ottobre 2013

 IN COPERTINA | DI COSA PARLA LA BIBBIA?

Dio provvede il mezzo per salvare l’umanità

Dio provvede il mezzo per salvare l’umanità

Dio promise al fedele Abraamo che il “seme” predetto sarebbe stato un suo discendente. Per mezzo di quel “seme”, persone di “tutte le nazioni” sarebbero state benedette (Genesi 22:18). In seguito Giacobbe, nipote di Abraamo, si trasferì in Egitto; lì la sua famiglia si ingrandì fino a diventare una nazione, l’antica nazione di Israele.

Successivamente un faraone dispotico ridusse gli israeliti in schiavitù finché Dio non suscitò il profeta Mosè, che li condusse fuori dall’Egitto dividendo miracolosamente le acque del Mar Rosso. Poi, per guidarli e proteggerli, Dio diede loro delle leggi, inclusi i Dieci Comandamenti. Quelle leggi indicavano in modo specifico quali offerte si dovevano fare per ottenere il perdono dei peccati. Sotto ispirazione, Mosè disse agli israeliti che Dio avrebbe mandato loro un altro profeta. Quel profeta sarebbe stato il “seme” promesso.

Più di 400 anni dopo, Dio promise al re Davide che il “seme” predetto nel giardino di Eden sarebbe diventato il Re di un regno che doveva durare per sempre. Sarebbe stato il Messia, il Salvatore nominato da Dio per liberare l’umanità e riportare il Paradiso sulla terra.

Dio rivelò progressivamente ulteriori informazioni riguardo al Messia tramite Davide e altri profeti. Essi predissero che sarebbe stato umile e gentile e che sotto il suo governo fame, ingiustizie e guerre non ci sarebbero state più. Tutti gli uomini sarebbero vissuti in pace fra loro e perfino con gli animali. Le malattie, le sofferenze e la morte — che non facevano parte del proposito di Dio — sarebbero scomparse, e persone morte sarebbero tornate in vita sulla terra.

Mediante il profeta Michea, Dio predisse che il Messia sarebbe nato a Betleem e, mediante il profeta Daniele, che in seguito sarebbe stato ucciso. Tuttavia Dio lo avrebbe destato dai morti e lo avrebbe costituito Re in cielo. Daniele predisse pure che alla fine il Regno del Messia avrebbe sostituito definitivamente tutti gli altri governi. Il Messia arrivò davvero come predetto?

Basato su Genesi capitoli da 22 a 50, Esodo, Deuteronomio, 2 Samuele, Salmi, Isaia, Daniele, Michea, Zaccaria 9:9.