Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  settembre 2013

 INSEGNATELO AI BAMBINI

Anche Dio può essere triste: Come puoi renderlo felice?

Anche Dio può essere triste: Come puoi renderlo felice?

Ti è mai capitato di piangere per un dolore molto forte?  * Può capitare a tutti. A volte però il dolore non è fisico. Ad esempio qualcuno potrebbe dire di te cose brutte che sono anche false. Questo potrebbe rattristarti, non è vero? — Anche Dio è triste quando qualcuno dice delle bugie su di lui. Vediamo come possiamo rallegrarlo invece di rattristarlo.

La Bibbia dice che alcuni che affermavano di amare Dio in realtà “lo contristavano”, cioè lo rendevano triste. Quelle persone lo “addolorarono”! Vediamo perché Geova si rattrista quando non gli ubbidiamo.

Le prime due persone che Geova creò sulla terra gli diedero un grande dolore. Erano state messe nel Paradiso che era chiamato “giardino di Eden”. Chi erano queste due persone? — Esatto: Adamo e, in seguito, Eva. Cosa fecero di tanto grave?

Dopo averli messi in quel giardino, Geova comandò loro di averne cura. Inoltre disse loro che potevano avere figli e vivere insieme nel giardino senza morire mai. Ma prima che Adamo ed Eva avessero figli successe una cosa terribile. Sai che cosa? — Un angelo indusse Eva e poi anche Adamo a ribellarsi a Geova. Scopriamo in che modo.

L’angelo fece sembrare che un serpente parlasse. A Eva piacque quello che sentì: il serpente disse che lei e il marito sarebbero diventati “simili a Dio”. Così Eva diede ascolto al serpente. E sai cosa fece? 

 Eva mangiò dell’albero di cui Geova aveva comandato ad Adamo di non mangiare. Prima di creare Eva, Dio aveva detto ad Adamo: “Di ogni albero del giardino puoi mangiare a sazietà. Ma in quanto all’albero della conoscenza del bene e del male non ne devi mangiare, poiché nel giorno in cui ne mangerai positivamente morirai”.

Eva conosceva quella legge. Comunque continuò a guardare quell’albero e vide che “era buono come cibo e che era qualcosa che metteva voglia agli occhi [...] Prendeva dunque del suo frutto e lo mangiava”. Poi diede il frutto anche a suo marito “ed egli lo mangiava”. Secondo te, perché Adamo lo mangiò? — Perché amava Eva più di quanto amasse Geova. Adamo scelse di piacere a lei invece che a Dio. Ma è più importante ubbidire a Geova che a qualcun altro, chiunque egli sia!

Ti ricordi del serpente che parlò a Eva? Proprio come una persona può far sembrare che un pupazzo parli, qualcuno fece sembrare che quel serpente parlasse. Di chi era la voce che proveniva dal serpente? — Era la voce dell’“originale serpente, colui che è chiamato Diavolo e Satana”.

Sai come puoi rendere felice Geova? — Cercando sempre di ubbidirgli. Satana dice di poter indurre chiunque a fare quello che vuole lui. Pertanto Geova ci dà questo incoraggiamento: “Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore, affinché io possa rispondere a chi mi biasima”. Satana biasima Geova, cioè lo schernisce. Dice che può allontanare tutti da lui. Non dargliela vinta! Ubbidisci a Geova e servilo, così lo renderai felice. Ce la metterai tutta per riuscirci? 

^ par. 3 Se leggete questo articolo con un bambino, la lineetta vi ricorda di fermarvi e incoraggiarlo a esprimersi.