Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Perché c’è tanta sofferenza?

Perché c’è tanta sofferenza?

Se vogliamo capire perché c’è tanta sofferenza e perché gli sforzi dell’uomo per eliminarla non hanno prodotto risultati, dobbiamo individuarne le cause. Tali cause sono svariate e complesse, ma fortunatamente la Bibbia ci può aiutare a identificarle. In questo articolo prenderemo in esame cinque ragioni basilari per cui c’è tanta sofferenza. Vi invitiamo a valutarle attentamente per scoprire, grazie alla Parola di Dio, cosa c’è alla base del problema (2 Timoteo 3:16).

IL MALGOVERNO

“Quando governa un malvagio, il popolo sospira”, dice la Bibbia (Proverbi 29:2).

La storia è piena di dittatori che hanno governato con il pugno di ferro causando indicibili sofferenze ai loro sudditi. Ovviamente questo non si può dire di tutti coloro che governano. Alcuni forse sono animati dalle migliori intenzioni, ma una volta che sono al governo spesso vedono i loro sforzi frustrati da conflitti interni e lotte di potere. O magari abusano dell’autorità per il proprio tornaconto, a danno degli altri. “La storia è un racconto di tentativi falliti, di aspirazioni non realizzate”, ha detto l’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger.

La Bibbia inoltre afferma: “Non appartiene all’uomo che cammina nemmeno di dirigere il suo passo” (Geremia 10:23). Gli esseri umani imperfetti non hanno la saggezza e la lungimiranza necessarie per portare a buon fine tutti i loro progetti. Se una persona non è in grado di ‘dirigere i suoi passi’, come può dirigere quelli di una nazione? Capite perché i governanti umani non hanno la capacità di eliminare la sofferenza? In realtà, molto spesso è proprio il malgoverno a causarla!

LA FALSA RELIGIONE

“Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”, disse Gesù (Giovanni 13:35).

I capi di ogni confessione religiosa predicano amore e unità, ma la realtà è che non sono riusciti a instillare nei loro fedeli un amore abbastanza forte da eliminare il pregiudizio. Invece di aiutare a coltivare l’amore, spesso la religione alimenta le divisioni, il fanatismo e i conflitti fra popoli e nazioni. Nella conclusione di un suo libro, il teologo Hans Küng ha scritto: “Le lotte politiche più fanatiche e più crudeli sono le lotte politiche colorate, ispirate, legittimate dalle religioni”. *

Per di più, ecclesiastici di molte religioni hanno  condonato apertamente i rapporti prematrimoniali, extraconiugali e omosessuali. Questo ha causato un aumento di malattie, aborti, gravidanze indesiderate, matrimoni falliti e famiglie rovinate, che a loro volta hanno prodotto enormi danni emotivi.

L’IMPERFEZIONE E I DESIDERI EGOISTICI

“Ciascuno è provato essendo attirato e adescato dal proprio desiderio. Quindi il desiderio, quando è divenuto fertile, partorisce il peccato” (Giacomo 1:14, 15).

A causa dell’imperfezione tutti noi commettiamo errori e dobbiamo combattere contro il desiderio di seguire le “voglie della carne” (Efesini 2:3, CEI). Tuttavia quando si ha un desiderio errato e si presenta l’occasione di soddisfarlo, la lotta può essere davvero dura. Se cediamo a un desiderio sbagliato le conseguenze possono essere devastanti.

Il saggista Phiroz D. Mehta ha scritto: “Buona parte della sofferenza è dovuta ai nostri desideri sfrenati, alla nostra ricerca incontrollata del piacere, al nostro essere troppo indulgenti con noi stessi, alla nostra avidità e ambizione”. Desideri smodati e dipendenze di ogni tipo — che si tratti di alcol, droga, gioco d’azzardo, sesso e così via — hanno rovinato molti “cittadini rispettabili” e procurato sofferenze alle loro famiglie, ai loro amici e ad altri. Se riflettiamo sull’imperfezione umana, capiamo perché la Bibbia si esprime in questi termini: “Tutta la creazione continua a gemere insieme e ad essere in pena insieme fino ad ora” (Romani 8:22).

GLI SPIRITI MALVAGI

La Bibbia rivela che Satana è “l’iddio di questo sistema di cose” e che è spalleggiato da potenti spiriti malvagi detti demoni (2 Corinti 4:4; Rivelazione [Apocalisse] 12:9).

Come Satana, i demoni cercano in tutti i modi di controllare e sviare le persone. L’apostolo Paolo riconobbe questo fatto quando disse: “Abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti” (Efesini 6:12).

Sebbene i demoni provino piacere nel molestare la gente, questo non è il loro obiettivo principale. Ciò a cui mirano è allontanare le persone dall’Iddio Altissimo, Geova (Salmo 83:18). Pratiche come astrologia, magia, stregoneria e divinazione sono solo alcuni degli strumenti che usano per ingannare e controllare le persone. Ecco perché Geova ci mette in guardia contro questi pericoli e offre protezione a tutti coloro che si oppongono a Satana e ai demoni (Giacomo 4:7).

GLI “ULTIMI GIORNI” IN CUI VIVIAMO

Circa duemila anni fa la Bibbia predisse: “Sappi questo, che negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili”.

Indicò anche cosa avrebbe reso difficili questi tempi: “Poiché gli uomini saranno amanti di se stessi, amanti del denaro, millantatori, superbi, [...] senza affezione naturale, non disposti a nessun accordo, calunniatori, senza padronanza di sé, fieri, senza amore per la bontà, traditori, testardi, gonfi d’orgoglio, amanti dei piaceri anziché amanti di Dio”. Certamente una ragione basilare per cui oggi c’è tanta sofferenza è che stiamo vivendo “negli ultimi giorni” (2 Timoteo 3:1-4).

Alla luce degli elementi che abbiamo preso in considerazione, non è difficile comprendere il motivo per cui, nonostante le migliori intenzioni, gli esseri umani non sono in grado di porre fine alla sofferenza. A chi possiamo rivolgerci allora? Al nostro Creatore, il quale ha promesso di “distruggere le opere del Diavolo” e dei suoi sostenitori (1 Giovanni 3:8). Il prossimo articolo spiegherà cosa farà Dio per eliminare le cause della sofferenza.

^ par. 9 Cristianesimo e religioni universali, trad. di G. Moretto, Mondadori, Milano, 1986, p. 523.