Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  maggio 2013

 LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA

“Sognavo di diventare sacerdote”

“Sognavo di diventare sacerdote”
  • ANNO DI NASCITA: 1957

  • PAESE DI ORIGINE: MESSICO

  • TRASCORSI: SEMINARISTA; CARATTERE VIOLENTO

IL MIO PASSATO:

Sono nato nella cittadina di Texcoco. A quel tempo le strade erano perlopiù polverose e non asfaltate. Non era insolito vedere abitanti di villaggi vicini arrivare con gli asini carichi di roba da vendere. La nostra era una famiglia molto povera e io ero il settimo di nove figli. Per mantenere la famiglia mio padre riparava guaraches (sandali molto semplici). Purtroppo, però, morì quando avevo sette anni. Da quel momento in poi la responsabilità di provvedere alla famiglia ricadde tutta su mia madre.

Mio nonno suonava il violino e dirigeva un’orchestra specializzata in musica sacra. Quasi tutti in famiglia suonavano uno strumento. Mia madre cantava nel coro della chiesa e mio zio era pianista e cantante d’opera. Eravamo molto religiosi; io facevo il chierichetto e sognavo di diventare un missionario cattolico. Ma ero anche un patito di film di karate. Più guardavo quei film e più diventavo violento.

In seguito entrai in un istituto religioso di Puebla che era simile a un seminario. Il mio obiettivo era quello di diventare sacerdote, ma durante l’ultimo anno di studi rimasi deluso dalla religione cattolica. Una giovane suora mi fece delle avance, però io resistetti alla tentazione. Quell’episodio comunque suscitò in me il desiderio di sposarmi. Notai inoltre che vari sacerdoti conducevano una doppia vita. Alla fine conclusi che non sarei diventato sacerdote.

Quando facevo il chierichetto sognavo di diventare un missionario cattolico, ma ero anche un patito di film di karate e sviluppai un carattere violento

Decisi di frequentare il Conservatorio Nazionale di Musica di Città del Messico. Dopo il diploma mi sposai, e  nel giro di pochi anni mia moglie diede alla luce quattro figli. Per mantenere la famiglia cantavo in chiesa durante le messe.

Il nostro matrimonio fu turbolento sin dall’inizio. Sia io che mia moglie nutrivamo sentimenti di gelosia e non eravamo molto teneri l’uno con l’altra. All’inizio ci insultavamo, poi però cominciammo a venire alle mani. Infine, dopo 13 anni, decidemmo di separarci e in seguito divorziammo.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA:

I miei primi contatti con i testimoni di Geova li ebbi prima della separazione. Due Testimoni bussarono alla nostra porta e si offrirono di fare delle conversazioni bibliche con noi. Pensavo di essere ferrato in materia di religione, così cercai di dimostrare che avevano torto. Feci loro delle domande difficili che pensavo fossero senza risposta. Ma con mia sorpresa, le loro risposte erano sempre esaurienti e basate sulla Bibbia. Cominciai a capire che non ne sapevo poi così tanto. Tuttavia mia moglie era davvero scortese con loro e io ero molto impegnato, per cui le visite cessarono.

Venni nuovamente in contatto con i testimoni di Geova cinque anni dopo. All’epoca convivevo con un’altra donna, Elvira, la quale non era contraria ai Testimoni, così fu più facile per me studiare la Bibbia regolarmente. Mi ci vollero comunque diversi anni per dare un taglio al passato.

Mi resi conto che se volevo adorare Geova pienamente dovevo fare dei grossi cambiamenti. Innanzitutto dovevo smettere di cantare in chiesa durante le messe, il che significava trovare qualche altro modo per guadagnarmi da vivere (Rivelazione [Apocalisse] 18:4). Dovevo anche legalizzare la mia unione con Elvira.

Una delle cose più difficili, però, fu imparare a controllare il mio temperamento irascibile. Mi furono particolarmente d’aiuto due versetti biblici: Salmo 11:5, dove si legge che Geova odia la violenza, e 1 Pietro 3:7, da cui compresi che se volevo che Geova udisse le mie preghiere dovevo trattare mia moglie con onore e rispetto. Meditando su questi versetti e chiedendo aiuto a Geova in preghiera, imparai poco a poco a dominarmi.

Dalla Bibbia compresi che se volevo che Geova udisse le mie preghiere dovevo trattare mia moglie con onore e rispetto

I BENEFÌCI:

Ora ho una famiglia felice. Mi sto sforzando di ricucire i rapporti con i figli che ho avuto dal primo matrimonio e di aiutare la mia famiglia attuale a essere forte nella fede.

Da piccolo sognavo di diventare sacerdote e di aiutare il prossimo. Ora la mia vita ha vero significato. Come mantengo la mia famiglia? Do lezioni di musica. Sono molto grato a Geova per la pazienza che ha avuto con me, dandomi la possibilità di cambiare e di diventare una persona migliore.