Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  gennaio 2013

 LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA

“Finalmente ho trovato la vera libertà”

“Finalmente ho trovato la vera libertà”
  • ANNO DI NASCITA: 1981
  • PAESE DI ORIGINE: STATI UNITI
  • TRASCORSI: FIGLIO PRODIGO

IL MIO PASSATO:

Sono nato a Moundsville, una tranquilla cittadina sulle rive del fiume Ohio, nella zona settentrionale del West Virginia. Sono il secondo di quattro figli, tre dei quali maschi; come potete immaginare, a casa non ci si annoiava mai. I miei genitori erano persone oneste, che lavoravano sodo e amavano il prossimo. Anche se non navigavamo nell’oro, non ci mancò mai niente. Visto che erano testimoni di Geova, i miei fecero del loro meglio per insegnarci i princìpi della Bibbia sin da quando eravamo piccoli.

Prima ancora di diventare adolescente, però, iniziai ad allontanarmi da quello che mi era stato insegnato. Dubitavo che seguendo i princìpi biblici avrei avuto una vita significativa e soddisfacente. Pensavo che l’unico modo per essere veramente felice fosse fare tutto quello che volevo. Non passò molto che smisi di frequentare le adunanze cristiane. Due dei miei fratelli fecero lo stesso. I nostri genitori cercarono in ogni modo di aiutarci, ma noi non li ascoltammo.

Non mi rendevo conto che inseguendo questa “libertà” sarei finito nella morsa della dipendenza. Un giorno stavo tornando a casa da scuola quando un amico mi offrì una sigaretta. Accettai. Da quel momento in poi adottai molte altre abitudini distruttive. Iniziai a drogarmi, a ubriacarmi e a vivere una vita immorale. Negli anni che seguirono sperimentai droghe sempre più pesanti, diventando schiavo di molte di esse. Per potermi permettere tutti i vizi in cui stavo sprofondando mi misi a spacciare.

Per quanto cercassi di metterla a tacere, la coscienza mi ricordava costantemente che il modo in cui vivevo era sbagliato. Ritenevo comunque che il danno fosse ormai stato fatto e che avessi superato il punto di non ritorno. Alle feste e ai concerti ero sempre in mezzo alla gente, eppure mi sentivo spesso solo e depresso. A volte pensavo ai miei genitori, che sono davvero brave persone, e mi chiedevo come avevo fatto a ridurmi in quel modo.

 LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA:

Anche se mi ritenevo irrecuperabile, c’era chi non aveva perso le speranze. Nel 2000 i miei genitori mi invitarono ad assistere a un’assemblea di distretto dei testimoni di Geova. Ero riluttante, ma ci andai. Con mia sorpresa vennero anche gli altri miei due fratelli che si erano allontanati.

Mentre ero all’assemblea, mi venne in mente che ero stato nello stesso posto l’anno prima per un concerto rock. La differenza che notai mi toccò profondamente. Al concerto il locale era pieno di fumo e c’era immondizia ovunque, la maggior parte della gente non era affatto amichevole e il messaggio di quella musica era deprimente. All’assemblea, invece, ero circondato da persone davvero felici che mi accolsero affettuosamente anche se non mi vedevano da anni. Il locale era pulito e il messaggio presentato infondeva speranza. Vedendo l’effetto positivo della verità biblica mi chiesi per quale assurdo motivo l’avessi respinta (Isaia 48:17, 18).

“La Bibbia mi ha dato la forza di smettere di drogarmi e di spacciare, e mi ha fatto diventare un bravo cittadino”

Subito dopo quell’assemblea decisi di riavvicinarmi alla congregazione cristiana. E i miei fratelli fecero lo stesso, toccati da quello che avevano visto e sentito. Tutti e tre accettammo un corso biblico individuale.

Un versetto della Bibbia che mi toccò particolarmente fu quello di Giacomo 4:8, che dice: “Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi”. Mi resi conto che se volevo accostarmi a Dio dovevo ripulire la mia vita. Fra i vari cambiamenti da fare, dovevo smettere di fumare, di drogarmi e di ubriacarmi (2 Corinti 7:1).

Tagliai i ponti con i miei vecchi amici e me ne feci di nuovi fra i servitori di Geova. L’anziano cristiano con cui studiai la Bibbia mi fu di grande aiuto. Mi chiamava regolarmente e mi passava a trovare per sapere come stavo. Ancora oggi è uno dei miei migliori amici.

Nella primavera del 2001 simboleggiai la mia dedicazione a Dio con il battesimo in acqua, cosa che fecero anche i miei due fratelli. Immaginate la gioia che provarono i miei genitori e il mio fratello minore: finalmente servivamo Geova tutti insieme!

I BENEFÌCI:

Prima pensavo che i princìpi della Bibbia fossero troppo restrittivi, ora invece li considero una protezione dal valore inestimabile. La Bibbia mi ha dato la forza di smettere di drogarmi e di spacciare, e mi ha fatto diventare un bravo cittadino.

Ho il privilegio di far parte di una fratellanza mondiale di persone che si amano di cuore e servono Dio unitamente (Giovanni 13:34, 35). Fra di loro ho trovato la donna che amo, mia moglie Adrianne, uno straordinario dono di Geova. Servire insieme il Creatore ci dà tanta gioia.

Invece di vivere una vita dettata dall’egoismo, ora presto servizio volontario quale ministro a tempo pieno insegnando ad altri come anche loro possono trarre beneficio dalla Parola di Dio. Quest’opera mi rende più felice di qualsiasi altra cosa. Posso dire con estrema convinzione che la Bibbia mi ha cambiato la vita. Finalmente ho trovato la vera libertà.