Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  gennaio 2013

 ACCOSTIAMOCI A DIO

“Le hai rivelate ai bambini”

“Le hai rivelate ai bambini”

Vorreste conoscere la verità riguardo a Dio? Vorreste sapere chi è, cosa gli fa piacere e qual è la sua volontà? Nella sua Parola, la Bibbia, Geova Dio si rivela. Tuttavia, non tutti coloro che leggono la Bibbia possono afferrare appieno tali verità spirituali. Perché? Perché riuscirci è un privilegio; non è concesso a tutti. Vediamo cosa disse Gesù al riguardo. (Leggi Matteo 11:25.)

Questo versetto inizia così: “In quel tempo Gesù prese la parola, dicendo”. Perciò, quello che Gesù stava per dire aveva relazione con qualcosa che era appena successo. Gesù aveva rimproverato per la loro indifferenza al suo messaggio gli abitanti di tre città della Galilea dove aveva compiuto miracoli (Matteo 11:20-24). Forse vi chiedete: “Com’era possibile assistere ai miracoli di Gesù e non reagire positivamente alle verità che insegnava?” L’indifferenza di quelle persone era dovuta alla durezza del loro cuore (Matteo 13:10-15).

Gesù sapeva che per riuscire a capire le verità spirituali della Bibbia abbiamo bisogno di due cose: l’aiuto di Dio e la giusta disposizione di cuore. Gesù spiegò: “Ti lodo pubblicamente, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali e le hai rivelate ai bambini”. Capite perché afferrare le verità bibliche può essere considerato un privilegio? Geova, il “Signore del cielo e della terra”, può decidere di nascondere o rivelare la verità secondo la sua volontà sovrana. Non lo fa però in modo arbitrario. Su quale base rivela la verità biblica ad alcuni e non ad altri?

Geova mostra favore agli umili, non ai superbi (Giacomo 4:6). Nasconde la verità “ai saggi e agli intellettuali”, ovvero alle persone istruite e sagge dal punto di vista del mondo che, per orgoglio ed eccessiva fiducia in sé, pensano di non aver bisogno del suo aiuto (1 Corinti 1:19-21). Ma rivela la verità “ai bambini”, cioè a chi si avvicina a lui con sincerità mostrando l’umiltà che caratterizza i più piccoli (Matteo 18:1-4; 1 Corinti 1:26-28). Gesù, il Figlio di Dio, riscontrò questi due atteggiamenti in prima persona. Molti capi religiosi dotti e altezzosi non compresero il senso del suo messaggio, mentre ci riuscirono degli umili pescatori (Matteo 4:18-22; 23:1-5; Atti 4:13). Comunque alcune persone ricche e istruite che mostrarono sincera umiltà divennero suoi seguaci (Luca 19:1, 2, 8; Atti 22:1-3).

Torniamo alla domanda sollevata all’inizio: vorreste conoscere la verità riguardo a Dio? Se sì, vi rassicurerà sapere che Dio non mostra favore a chi si crede saggio secondo i criteri del mondo, ma proprio a coloro che i saggi del mondo guardano dall’alto in basso. Studiando la Bibbia con un atteggiamento umile, potreste essere tra coloro a cui Geova fa un prezioso dono: la capacità di comprendere la verità sul suo conto. Afferrare tale verità renderà più significativa la vostra vita ora e vi permetterà di ottenere “la vera vita”, la vita eterna nel nuovo mondo di giustizia promesso da Dio che presto sarà realtà (1 Timoteo 6:12, 19; 2 Pietro 3:13). *

Lettura biblica suggerita per gennaio:

Matteo 1-21

^ par. 7 I testimoni di Geova saranno felici di aiutarvi a comprendere la verità riguardo a Dio e ai suoi propositi. A questo scopo offrono corsi biblici gratuiti con il libro Cosa insegna realmente la Bibbia?