Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  dicembre 2012

Hanno trovato qualcosa di meglio

Hanno trovato qualcosa di meglio

MILIONI di cristiani scelgono di non festeggiare il Natale. Pensano forse di perdersi qualcosa? I loro figli si sentono penalizzati? Leggiamo i commenti che hanno fatto a questo riguardo alcuni testimoni di Geova di vari paesi.

Eve

Ricordare Gesù Cristo. “Prima di diventare testimone di Geova andavo raramente in chiesa, e se ci andavo era solo a Natale o a Pasqua. Ma anche in quelle occasioni non pensavo più di tanto a Gesù Cristo. Ora non festeggio più il Natale, ma assisto a riunioni cristiane due volte alla settimana e addirittura insegno ad altri ciò che la Bibbia dice di Gesù”. — EVE, AUSTRALIA.

Reuben

Provare la gioia del dare. “Mi piace tantissimo ricevere un regalo quando non me l’aspetto. Adoro le sorprese! Mi piace anche scrivere bigliettini e fare disegni per altri. Così li faccio felici, e sono felice anch’io”. — REUBEN, IRLANDA DEL NORD.

Emily

Aiutare i bisognosi. “Prepariamo volentieri da mangiare per quelli che sono malati. Ogni tanto, per tirarli un po’ su, portiamo loro dei fiori, una torta o un piccolo regalo. È una cosa che ci piace, e possiamo farla durante tutto l’anno”. — EMILY, AUSTRALIA.

Wendy

Passare del tempo con la famiglia. “Quando la famiglia si riunisce, i nostri figli imparano a conoscere meglio zii, nonni e cugini in un’atmosfera rilassata. Dato che non siamo vincolati dalle feste, i nostri parenti sanno che quando andiamo a trovarli non è perché ci sentiamo obbligati, ma perché ci fa piacere stare con loro”. — WENDY, ISOLE CAYMAN.

Sandra

Pace. “A Natale sembra ci sia così tanto da fare che pochi pensano alla pace. Ora che ho imparato quello che la Bibbia promette per gli esseri umani, mi sento serena. Adesso so che i miei figli avranno un futuro felice”. — SANDRA, SPAGNA.