Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  novembre 2012

 Per avere una famiglia felice

Quando si hanno debiti

Quando si hanno debiti

Giannis: * “La mia attività è fallita durante la crisi finanziaria greca, così non potevamo più pagare il mutuo e saldare i debiti relativi alla carta di credito. Ero così stressato che non riuscivo a dormire”.

Katerina: “Avevamo costruito la nostra casa con tanto impegno, e non potevo sopportare l’idea di perderla. Io e Giannis litigavamo spesso su come far fronte ai debiti”.

I DEBITI possono creare tensioni in una famiglia o addirittura distruggerla. Da uno studio del professor Jeffrey Dew è emerso che le coppie che hanno debiti passano meno tempo insieme, hanno più diverbi e sono meno felici. Le liti che riguardano debiti e questioni finanziarie, rispetto a quelle legate ad altri argomenti, durano di più, sono più violente dal punto di vista sia fisico che verbale e portano più facilmente a discutere anche di altre cose. Non sorprende, quindi, che le divergenze su questioni economiche siano la causa principale dei divorzi negli Stati Uniti.

Avere debiti esorbitanti determina anche problemi di salute quali insonnia, cefalea, mal di stomaco, infarto e depressione. Una donna di nome Marta racconta: “Mio marito Luís era così depresso a causa dei debiti che dormiva quasi tutto il giorno. L’uomo su cui avevo sempre contato era ora impotente di fronte alla situazione”. Per alcuni lo stress diventa insopportabile. BBC News riferiva, ad esempio, che nell’India sud-orientale una moglie si era suicidata perché in arretrato coi pagamenti relativi a prestiti che ammontavano all’equivalente di  662 euro. Aveva contratto quel debito per pagare delle cure mediche per i suoi figli.

Che fare se la vostra famiglia è sotto stress a causa dei debiti? Prendiamo in esame le difficoltà che alcune coppie incontrano in relazione ai debiti e i princìpi biblici che possono aiutarvi a superarle.

PROBLEMA N. 1: Ognuno dà la colpa all’altro.

“Accusavo mia moglie di avere le mani bucate”, ammette Lukasz, “mentre lei si lamentava dicendo che non avremmo avuto problemi di soldi se avessi avuto un lavoro che garantiva un guadagno per dodici mesi l’anno”. Che cosa possono fare marito e moglie per impedire che i debiti provochino una spaccatura nella coppia?

Il segreto: Collaborate per far fronte ai debiti.

Non vi sarà d’aiuto sfogare la rabbia sul vostro coniuge, anche se non siete stati voi a contrarre il debito. Ora, forse più che mai, dovete applicare il consiglio biblico di Efesini 4:31: “Ogni acrimoniosa amarezza e collera e ira e clamore e parola ingiuriosa sia tolta via da voi con ogni malizia”.

Lottate contro i debiti, non fra di voi. Stephanos racconta cos’hanno fatto lui e sua moglie: “Abbiamo considerato i debiti un nemico comune”. Questo spirito di collaborazione è in armonia con Proverbi 13:10, che dice: “Mediante la presunzione si causa solo zuffa, ma presso quelli che si consultano c’è sapienza”. Invece di cercare presuntuosamente di risolvere il problema da soli, parlatene apertamente tra voi e poi affrontatelo insieme.

Includete anche i vostri figli nel piano d’azione. Edgardo, che vive in Argentina, racconta un episodio relativo alla sua famiglia: “Mio figlio voleva una bicicletta nuova ma gli spiegammo che non potevamo permettercela. Gli demmo invece una bici che era appartenuta a suo nonno. A lui piacque tantissimo. Ho imparato l’importanza di collaborare come famiglia”.

PROVATE QUESTO: Trovate il tempo per parlare apertamente e con calma dei debiti che avete. Riconoscete gli errori che potreste aver commesso. Ma invece di rimuginare sul passato cercate di decidere insieme da quali princìpi vi farete guidare nelle future decisioni di carattere economico. — Salmo 37:21; Luca 12:15.

PROBLEMA N. 2: Saldare i debiti sembra impossibile.

“Per motivi di lavoro avevo contratto dei grossi debiti, che erano diventati ancora più pesanti per colpa della crisi finanziaria argentina”, ricorda Enrique. “Poi mia moglie ebbe bisogno di un intervento chirurgico. Pensavo che non sarei mai riuscito a saldare i debiti; era come se fossi intrappolato in una ragnatela”. Roberto, che vive in Brasile, perse tutti i suoi risparmi in un’operazione commerciale e si ritrovò a dovere dei soldi a 12 banche diverse. “Mi vergognavo così tanto che quasi non riuscivo a guardare in faccia i miei amici. Mi sentivo un fallito”.

Cosa potete fare se, a motivo dei debiti, vi sentite sopraffatti da scoraggiamento, sensi di colpa o vergogna?

Il segreto: Prendete in mano la situazione.

 *

1. Stabilite il vostro attuale budget. Prendete nota di tutte le entrate e le uscite della vostra famiglia per due settimane o, se lo trovate più pratico, per un mese. Fate una media mensile delle spese che forse sono molto meno frequenti, come tasse, assicurazione o vestiario, e aggiungete anche queste voci.

2. Aumentate le vostre entrate. Forse potreste fare qualche turno in più sul lavoro, svolgere lavori stagionali, dare ripetizioni, raccogliere materiale da portare a riciclare, o trasformare un hobby in una fonte di guadagno. Attenzione, però: non lasciate che il lavoro interferisca con attività più importanti, come quelle spirituali.

Trovate modi pratici per far fronte unito contro i debiti

3. Limitate le uscite. Non comprate le cose  solo perché sono in offerta, ma soltanto se ne avete davvero bisogno. (Proverbi 21:5) “È bene aspettare prima di fare un acquisto”, dice Enrique, menzionato sopra, “perché ti aiuta a capire se una cosa è indispensabile oppure no”. Ecco qualche altro consiglio:

  • Casa. Valutate la possibilità di trasferirvi in un’abitazione che comporta meno spese mensili. Riducete le bollette risparmiando su corrente, acqua e riscaldamento.

  • Cibo. Invece di mangiare regolarmente fuori, portatevi qualcosa direttamente da casa. Usate buoni sconto e sfruttate le offerte speciali. “Se faccio la spesa al mercato poco prima che chiuda risparmio su frutta e verdura”, dice Joelma, che vive in Brasile.

  • Trasporto. Vendete i veicoli che non sono indispensabili, e mantenete in buono stato quelli che avete, invece di darli indietro per comprare modelli più nuovi. Usate i mezzi pubblici, o andate a piedi ogni volta che è possibile.

Dopo aver limitato le uscite sarete pronti a usare al meglio i soldi che vi sono rimasti.

4. Analizzate nel dettaglio i debiti e agite. Per prima cosa, verificate per ogni debito il tasso d’interesse, le commissioni, l’effetto che avrebbe pagare in ritardo o saltare del tutto una rata, e controllate che la scadenza non sia già passata. Dal momento che i creditori potrebbero darvi informazioni ingannevoli, leggete attentamente le condizioni del prestito. Ad esempio, un’agenzia americana di prestiti a breve termine dichiarava che il tasso d’interesse applicato era del 24 per cento, quando in realtà era superiore al 400 per cento.

Stabilite poi l’ordine in cui salderete i debiti. Una possibilità è pagare per primi quelli che hanno i tassi d’interesse più alti. Un’altra è estinguere prima quelli più piccoli: ricevere meno bollettini alla fine del mese probabilmente vi tirerà su il morale. Se avete prestiti con un alto tasso d’interesse potrebbe convenirvi prendere un nuovo prestito, ma a un tasso minore, per restituire quelli esistenti.

Infine, se non riuscite ad adempiere ai vostri obblighi, provate a rinegoziare le rate con i creditori. Potreste chiedere una dilazione o un tasso d’interesse più basso. Alcuni creditori potrebbero anche essere disposti a ridurre l’importo che dovete loro se pagate tutto subito. Quando spiegate qual è la vostra situazione economica siate onesti e gentili. (Colossesi 4:6; Ebrei 13:18) Mettete per iscritto gli accordi presi. Anche se la vostra prima richiesta non produce i risultati sperati, continuate a chiedere di venirvi incontro. — Proverbi 6:1-5.

Ovviamente dovete essere realisti nel gestire il vostro denaro. Anche i piani migliori possono fallire a causa di fattori che esulano dal vostro controllo. I soldi spesso “si fanno ali come quelle di un’aquila e se ne volano verso i cieli”. — Proverbi 23:4, 5.

  PROVATE QUESTO: Una volta stabilito un budget iniziale, parlate in famiglia di come ognuno può limitare le uscite o aumentare le entrate. Vedere che tutti fanno dei sacrifici può aiutarvi a far fronte comune nella lotta contro i debiti.

PROBLEMA N. 3: I debiti logorano anche psicologicamente.

Il peso dei debiti può portare a trascurare aspetti più importanti nella vita. “Il problema più grosso”, racconta Georgios, “era che tutta la nostra vita girava intorno ai debiti. Le cose che avrebbero dovuto avere la priorità finivano così in secondo piano”.

Il segreto: Tenete il denaro al giusto posto.

Nonostante i vostri migliori sforzi potreste dover pagare i creditori per molti anni. Nel frattempo potete decidere come considerare le vostre circostanze. Invece di pensare sempre e continuamente ai soldi, o al fatto che mancano, è bene ascoltare il consiglio biblico: “Avendo nutrimento e di che coprirci, di queste cose saremo contenti”. — 1 Timoteo 6:8.

Accontentarsi di quello che si ha reca una gioia che le cose materiali non possono dare

Accontentarvi della vostra situazione economica vi permetterà di ‘accertarvi delle cose più importanti’. (Filippesi 1:10) Le “cose più importanti” includono il legame con Dio e con la propria famiglia. Georgios dice: “Anche se non abbiamo ancora saldato del tutto i debiti, questi non sono più la nostra principale preoccupazione. Ora abbiamo un matrimonio più felice perché dedichiamo più tempo ai nostri figli, l’uno all’altra e a svolgere attività spirituali tutti insieme”.

PROVATE QUESTO: Fate un elenco delle cose che ritenete davvero preziose e che il denaro non può comprare. Poi pensate a come potete dedicare più tempo ed energie a ognuna di quelle cose.

I debiti generano stress, e farvi fronte richiede sacrificio; i risultati però ripagano degli sforzi. Andrzej, che vive in Polonia, racconta: “Venni a sapere che mia moglie aveva fatto da garante per una collega che aveva richiesto un grosso prestito ma che poi era sparita senza restituirlo. L’atmosfera a casa si fece a dir poco tesa”. Ma ripensando a come hanno reagito lui e la moglie, dice: “Alla fine siamo diventati più uniti, non grazie al problema in sé, ma grazie agli sforzi congiunti per risolverlo”.

^ par. 3 In questo articolo alcuni nomi sono stati cambiati.

^ par. 17 Per ulteriori suggerimenti, vedi la serie di copertina “Come gestire il denaro”, nel numero di settembre 2011 di Svegliatevi!, rivista edita dai Testimoni di Geova.

CHIEDETEVI. . .

  • Come posso aiutare la mia famiglia a saldare i debiti?

  • Come possiamo impedire che i debiti rovinino o addirittura distruggano il nostro rapporto?

Per saperne di più

BIBBIA: DOMANDE E RISPOSTE

Ho problemi economici: La Bibbia può aiutarmi?

Il denaro non può comprare la felicità. Ecco quattro princìpi della Bibbia che possono aiutarti a gestirlo.

SVEGLIATEVI!

Come tenere le spese sotto controllo

Non aspettare di restare al verde per valutare il tuo modo di spendere. Impara a tenere le spese sotto controllo prima che la cosa ti sfugga di mano.