Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  settembre 2012

 I lettori chiedono . . .

Tra i testimoni di Geova ci sono ministri donne?

Tra i testimoni di Geova ci sono ministri donne?

Sì, tra i testimoni di Geova di tutto il mondo ci sono diversi milioni di ministri donne. Si tratta di una folta schiera di predicatrici della buona notizia del Regno di Dio. Salmo 68:11 dice profeticamente di loro: “Geova stesso dà la parola; le donne che annunciano la buona notizia sono un grande esercito”.

Tuttavia il ministero delle donne testimoni di Geova non va confuso con il sacerdozio femminile di altre religioni. Effettivamente c’è un’enorme differenza. In che senso?

È diverso innanzitutto il pubblico a cui è rivolto il ministero. Le donne sacerdote, in particolare nella cristianità, svolgono ruoli direttivi all’interno della comunità dei fedeli e il loro ministero è rivolto principalmente ai componenti del gregge. Per quanto riguarda invece i ministri donne dei testimoni di Geova, le persone a cui è principalmente rivolto il loro ministero sono all’esterno della comunità dei fedeli; si tratta cioè del pubblico in generale, di coloro che queste predicatrici incontrano nel ministero di casa in casa e altrove.

I ministri donne dei testimoni di Geova differiscono da quelli di altre confessioni anche per l’attività che svolgono nella comunità dei fedeli. Le donne sacerdote della cristianità e di altre religioni guidano il gregge e ne istruiscono i componenti nei dogmi di fede. I ministri donna dei testimoni di Geova, invece, non insegnano nella congregazione se sono presenti uomini battezzati. Solo uomini appositamente nominati hanno il compito di insegnare. — 1 Timoteo 3:2; Giacomo 3:1.

Quando parla di coloro che hanno l’incarico di sorveglianti nella congregazione, la Bibbia fa riferimento solo a uomini. Notate ciò che disse l’apostolo Paolo nella lettera che scrisse a Tito, un altro sorvegliante: “Per questa ragione ti ho lasciato a Creta, affinché tu . . . faccia nomine di anziani di città in città”. Paolo aggiunse che ogni uomo che riceveva questa nomina doveva essere “libero da accusa, marito di una sola moglie”. (Tito 1:5, 6) Nella sua lettera pastorale a Timoteo, Paolo diede istruzioni simili: “Se un uomo aspira all’incarico di sorvegliante, desidera un’opera eccellente. Il sorvegliante deve perciò essere irreprensibile, marito di una sola moglie, . . . qualificato per insegnare”. — 1 Timoteo 3:1, 2.

Perché l’incarico di guidare la comunità dei fedeli è affidato solo agli uomini? Paolo disse: “Non permetto alla donna di insegnare né di esercitare autorità sull’uomo, ma stia in silenzio. Poiché Adamo fu formato per primo, poi Eva”. (1 Timoteo 2:12, 13) Pertanto, l’ordine in cui Dio creò Adamo ed Eva indica perché egli ha delegato agli uomini la responsabilità di essere insegnanti e sorveglianti nella congregazione.

I ministri di Geova seguono l’esempio del loro Capo, Gesù Cristo. In merito a Gesù e al suo ministero, il discepolo Luca scrisse: “Viaggiava di città in città e di villaggio in villaggio, predicando e dichiarando la buona notizia del regno di Dio”. Successivamente Gesù incaricò i suoi seguaci di compiere la stessa opera: “Andarono attraverso il territorio di villaggio in villaggio, dichiarando la buona notizia”. — Luca 8:1; 9:2-6.

Oggi i ministri di Geova, uomini e donne, si danno molto da fare per compiere l’opera che Gesù predisse con le parole: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”. — Matteo 24:14.