Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  novembre 2011

La Bibbia ha cambiato la loro vita

La Bibbia ha cambiato la loro vita

 La Bibbia ha cambiato la loro vita

COS’HA spinto un ladro che giocava d’azzardo a vincere la sua dipendenza e a cambiare vita? Lasciamo che sia lui a spiegarcelo.

“Ero patito di cavalli”. — RICHARD STEWART

NATO NEL 1965

PAESE DI ORIGINE: GIAMAICA

TRASCORSI: GIOCATORE D’AZZARDO E CRIMINALE

IL MIO PASSATO: Sono cresciuto in un quartiere povero e densamente popolato di Kingston, capitale della Giamaica. C’era molta disoccupazione e la delinquenza era assai diffusa. Bande criminali facevano vivere la gente nella paura. Sentivo spari quasi ogni giorno.

Mia madre era una grande lavoratrice e fece molti sacrifici sia per me che per mio fratello e mia sorella più piccoli. Fece in modo che ricevessimo una buona istruzione, ma a me non piaceva studiare. Ero patito di cavalli, e marinavo la scuola per andare all’ippodromo, dove partecipavo anche alle corse come fantino.

In breve tempo divenni un accanito scommettitore di cavalli. Conducevo una vita immorale, e diventai un vero e proprio donnaiolo. Fumavo marijuana e rubavo per continuare a fare quella vita. Avevo molte armi da fuoco; ripensandoci sono felice che nessuno sia rimasto ucciso durante i furti a cui ho partecipato.

Alla fine fui preso dalla polizia e mandato in prigione. Dopo il rilascio tornai a essere quello di prima, anzi, diventai anche peggiore di prima. Per quanto avessi un viso innocente, avevo un carattere molto forte ed ero irascibile e crudele. Non m’importava di nessuno tranne che di me stesso.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA: Durante questo periodo difficile della mia vita, mia madre studiò la Bibbia con i testimoni di Geova e diventò anche lei Testimone. Notai che era diventata una persona migliore, e questo mi incuriosì. Decisi di scoprire cosa aveva prodotto quel cambiamento, così iniziai a esaminare la Bibbia con i Testimoni.

Riscontrai che i loro insegnamenti erano diversi da quelli di altre religioni e si basavano tutti sulla Bibbia. Per quanto ne sapevo, erano l’unico gruppo che predicava di casa in casa, come facevano i primi cristiani. (Matteo 28:19; Atti 20:20) Mi convinsi di aver trovato la vera religione quando vidi l’amore genuino che si mostravano l’un l’altro. — Giovanni 13:35.

Studiando la Bibbia capii che dovevo fare grossi cambiamenti nella mia vita. Scoprii che Geova Dio odia la fornicazione e che, se volevo piacergli, dovevo abbandonare le pratiche che contaminavano il mio corpo. (2 Corinti 7:1; Ebrei 13:4) Mi commosse sapere che  Geova prova dei sentimenti e che le mie azioni potevano ferirlo o rallegrarlo. (Proverbi 27:11) Decisi quindi di smettere di fumare marijuana, di sbarazzarmi delle mie armi e di provare a migliorare il mio carattere. Ma le cose più difficili da fare furono abbandonare la mia vita immorale e smettere di giocare d’azzardo.

All’inizio non volevo che i miei amici sapessero che studiavo la Bibbia con i testimoni di Geova. Ma cambiai del tutto idea dopo aver letto Matteo 10:33, che riporta le seguenti parole di Gesù: “Chi mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli”. Così decisi di dire ai miei amici che stavo studiando con i Testimoni. Rimasero scioccati: non potevano credere che uno come me volesse diventare un cristiano. Dissi loro che non volevo più avere niente a che fare con il mio stile di vita passato.

I BENEFÌCI: Mia madre fu felicissima quando vide che iniziavo a vivere secondo i princìpi biblici. Ora, quando siamo insieme, invece di parlare dei miei guai che tanto la facevano preoccupare, parliamo di qualcosa che ci unisce: il nostro amore per Geova. Ogni tanto ripenso a quello che ero e quasi non riesco a credere ai cambiamenti che sono riuscito a fare con l’aiuto di Geova. Non desidero più la vita immorale e materialistica che facevo prima.

Se non avessi accettato il messaggio della Bibbia, oggi sarei morto o in prigione. Ho invece una meravigliosa famiglia felice. Sono molto contento di servire Geova Dio insieme alla mia brava moglie e a mia figlia, che fortunatamente non ha seguito le mie orme di gioventù. Sono davvero grato che qualcuno si sia preso l’impegno di insegnarmi le verità bibliche e apprezzo le opportunità che ho di aiutare altri a imparare ciò che insegna la Bibbia. Ringrazio Geova per avermi permesso di far parte di un’amorevole fratellanza cristiana, ma soprattutto per avermi benignamente attratto a lui.

[Testo in evidenza a pagina 11]

“Mi commosse sapere che Geova prova dei sentimenti e che le mie azioni potevano ferirlo o rallegrarlo”

[Illustrazione a pagina 11]

Notai che mia madre era diventata una persona migliore

[Illustrazione a pagina 11]

Con mia moglie e mia figlia