Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  giugno 2011

 Insegnatelo ai bambini

Ti sei mai sentito escluso?

Ti sei mai sentito escluso?

UNA persona esclusa è quella che gli altri non accettano nel loro gruppo, forse perché ha la pelle di un altro colore, viene da un altro paese oppure parla o fa le cose in modo diverso. Ti sei mai sentito escluso?  *

Un uomo che si sentì così fu Mefiboset. Vediamo chi era e perché provò questo stato d’animo. Se ti capita di sentirti escluso puoi imparare molto da lui.

Mefiboset era figlio di Gionatan, caro amico di Davide. Prima di morire in guerra, Gionatan disse a Davide: ‘Sii buono con i miei figli’. Davide diventò re, e quando anni dopo ricordò le parole di Gionatan, Mefiboset era ancora in vita. Mefiboset era zoppo perché da piccolo aveva avuto un brutto incidente. Capisci perché potrebbe essersi sentito escluso? 

Davide voleva essere buono con il figlio di Gionatan. Quindi fece in modo che Mefiboset avesse una casa vicino alla sua a Gerusalemme e un posto alla sua tavola. Dispose anche che un uomo di nome Ziba lo servisse insieme ai suoi figli e servitori. Davide onorò davvero il figlio di Gionatan! Sai cosa accadde poi? 

Davide iniziò ad avere problemi in famiglia. Absalom, uno dei suoi figli, si ribellò contro di lui e tentò di diventare re. Davide dovette fuggire per salvarsi. Sapendo che era il legittimo re, molti suoi amici lo seguirono,  e Mefiboset voleva fare lo stesso. Ma, dato che aveva grossi problemi a camminare, non poté andare.

Ziba però disse a Davide che Mefiboset era rimasto indietro perché in realtà voleva diventare re. Davide credette a quella bugia! Quindi diede a Ziba l’intera proprietà di Mefiboset. Non passò molto che Davide vinse la guerra contro Absalom e fece ritorno a Gerusalemme. Lì sentì la versione dei fatti di Mefiboset, e decise che lui e Ziba condividessero la proprietà. Cosa pensi abbia fatto Mefiboset? 

Non si lamentò che la decisione di Davide fosse ingiusta. Mefiboset sapeva che il re aveva bisogno di pace per svolgere bene il suo incarico. Disse quindi che Ziba poteva tenersi tutta la proprietà. Quello che interessava a Mefiboset era che Davide, il servitore di Geova, fosse tornato a regnare a Gerusalemme.

Mefiboset soffrì molto, e si sentì spesso escluso. Ma Geova gli voleva bene e si prese cura di lui. Cosa possiamo imparare da questo? — Anche se ci comportiamo bene, qualcuno potrebbe dire bugie sul nostro conto. Gesù disse: “Se il mondo vi odia, sapete che prima di odiare voi ha odiato me”. La gente arrivò perfino a uccidere Gesù! Possiamo star certi che, se ci comportiamo bene, il vero Dio Geova e suo Figlio Gesù ci ameranno.

^ par. 3 Se leggete questo articolo con un bambino, la lineetta vi ricorda di fermarvi e incoraggiarlo a esprimersi.