Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  agosto 2010

 I lettori chiedono . . .

La possibilità di conoscere Dio è offerta a tutti in egual misura?

La possibilità di conoscere Dio è offerta a tutti in egual misura?

Quando gli fu chiesto quale fosse il più grande comandamento, Gesù disse: “Devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. (Matteo 22:37) Per poter amare Dio, comunque, bisogna avere accurata conoscenza di lui. (Giovanni 17:3) Ma avranno tutti in egual misura la possibilità di conoscerlo?

La principale fonte di conoscenza riguardo a Dio è la Bibbia. (2 Timoteo 3:16) Molti vivono in zone in cui la Bibbia è ampiamente disponibile. Forse vengono anche invitati ripetutamente ad acquistare accurata conoscenza di Dio tramite uno studio biblico personale. (Matteo 28:19) Alcuni vengono educati da amorevoli genitori cristiani che danno loro ogni giorno la possibilità di imparare a conoscere Dio. — Deuteronomio 6:6, 7; Efesini 6:4.

Altri però vivono in circostanze meno favorevoli. Può darsi che provengano da contesti familiari violenti, con genitori che non hanno mostrato loro alcun affetto. (2 Timoteo 3:1-5) Per chi cresce in un ambiente del genere può essere difficile vedere Dio come un amorevole Padre celeste. Molti non hanno potuto ricevere un’istruzione adeguata, il che rende loro difficile leggere la Bibbia. Altri ancora hanno la mente accecata da falsi insegnamenti religiosi oppure vivono in famiglie, comunità o nazioni dove l’insegnamento della verità biblica non è tollerato. (2 Corinti 4:4) La possibilità di conoscere Dio e imparare ad amarlo è forse preclusa a chi si trova in circostanze simili?

Gesù riconobbe che per alcuni, a causa delle sfide che affrontano, è difficile amare Dio e ubbidirgli. (Matteo 19:23, 24) Comunque rammentò ai suoi discepoli che, anche se certi ostacoli sembrano insormontabili agli uomini, “a Dio ogni cosa è possibile”. — Matteo 19:25, 26.

Consideriamo quanto segue: Geova Dio ha fatto in modo che la sua Parola, la Bibbia, sia il libro più diffuso di tutti i tempi. La Bibbia prediceva che la buona notizia riguardo a Dio e al suo proposito per il nostro pianeta sarebbe stata predicata “in tutta la terra abitata”. (Matteo 24:14) Oggi i testimoni di Geova predicano questa buona notizia in oltre 230 paesi e producono pubblicazioni bibliche in circa 500 lingue. Anche coloro che non hanno a disposizione la Bibbia possono ugualmente imparare molto riguardo al vero Dio osservando le cose che ha fatto. — Romani 1:20.

Per di più la Parola di Dio afferma: “Geova scruta tutti i cuori, e discerne ogni inclinazione dei pensieri. Se lo cerchi, egli si lascerà trovare da te”. (1 Cronache 28:9) Perciò, anche se non promette che tutti riceveranno esattamente le stesse opportunità, Geova si accerta che almeno un’opportunità sia offerta a ogni persona sincera. Farà perfino in modo che quelli che sono morti senza averlo potuto conoscere abbiano tale opportunità per mezzo della risurrezione, quando torneranno in vita in un giusto nuovo mondo. — Atti 24:15.

Per saperne di più

DIO CI DÀ UNA BUONA NOTIZIA

Come si fa a riconoscere la vera religione?

Esiste una sola vera religione? Ecco cinque tratti distintivi della vera religione.