Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  giugno 2010

 Insegnatelo ai bambini

Quelli che scrissero riguardo a Gesù

Quelli che scrissero riguardo a Gesù

TI PIACE leggere racconti che parlano di Gesù? — * Alcuni si sorprendono quando scoprono che nella Bibbia non ci sono libri scritti da lui. Eppure otto scrittori della Bibbia, che vissero al tempo di Gesù, ci dicono molto di lui e di quello che insegnò. Sapresti dire i loro nomi? — Per cominciare Matteo, Marco, Luca e Giovanni; poi ci sono Pietro, Giacomo, Giuda e Paolo. Cosa sai di loro? —

Parliamo prima di tutto di tre scrittori che facevano anche parte dei dodici apostoli. Sai chi erano? — Pietro, Giovanni e Matteo. Pietro scrisse ai cristiani due lettere, in cui parlò di cose che Gesù aveva detto e fatto, come lui sapeva. Apri la Bibbia in 2 Pietro 1:16-18 e leggi il suo racconto dell’episodio in cui Geova Dio parlò a Gesù dal cielo. — Matteo 17:5.

L’apostolo Giovanni scrisse cinque libri della Bibbia. L’ultima volta che i discepoli cenarono con il loro Maestro, lui era quello che gli stava a fianco. Ed era presente anche quando morì. (Giovanni 13:23-26; 19:26) Giovanni scrisse uno dei Vangeli, i quattro racconti della vita di Gesù contenuti nella Bibbia. Inoltre mise per iscritto la Rivelazione che Gesù gli diede, chiamata anche Apocalisse, e le tre lettere della Bibbia che portano il suo nome. (Rivelazione 1:1) Il terzo scrittore della Bibbia che divenne un apostolo di Gesù fu Matteo, che prima faceva l’esattore di tasse.

Altri due scrittori della Bibbia conoscevano particolarmente bene Gesù. Erano suoi fratellastri più giovani, anche loro figli di Giuseppe e Maria. (Matteo 13:55) All’inizio non erano diventati discepoli di Gesù, e a causa della sua zelante predicazione pensavano addirittura che fosse un po’ matto. (Marco 3:21) Conosci i loro nomi? — Uno era Giacomo e l’altro era Giuda: entrambi scrissero un libro della Bibbia che porta il loro nome. — Giuda 1.

Altri due che scrissero riguardo alla vita di Gesù furono Marco e Luca. La madre di Marco, Maria, aveva una grande casa a Gerusalemme dove si riunivano i primi cristiani, tra cui l’apostolo Pietro. (Atti 12:11, 12) Anni prima, la notte in cui Gesù aveva celebrato l’ultima Pasqua con gli apostoli, sembra che Marco li avesse seguiti fino al giardino di Getsemani. Durante l’arresto di Gesù i soldati afferrarono Marco, ma lui riuscì a scappare lasciando nelle loro mani la sua veste. — Marco 14:51, 52.

Luca era un uomo istruito, un medico, che a quanto pare diventò un discepolo dopo la morte di Gesù. Studiò attentamente la sua vita e ne scrisse un resoconto chiaro e accurato. Inoltre accompagnò l’apostolo Paolo nei suoi viaggi e  in seguito fu anche l’autore del libro biblico di Atti. — Luca 1:1-3; Atti 1:1.

Paolo è l’ottavo scrittore biblico che narrò di Gesù. Era stato allievo di Gamaliele, un famoso esperto della Legge. Istruito dai farisei, Paolo, che all’epoca era chiamato Saulo, odiava i discepoli di Gesù e partecipò all’omicidio di alcuni di loro. (Atti 7:58–8:3; 22:1-5; 26:4, 5) Sai come conobbe la verità riguardo a Gesù? —

Mentre andava a Damasco per far arrestare i discepoli di Gesù, all’improvviso Paolo fu accecato da una luce sfolgorante che veniva dal cielo. Udì una voce chiedergli: “Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” Era Gesù! Disse a Paolo di entrare nella città e poi incaricò il discepolo Anania di andare a parlargli. Così anche Paolo divenne un discepolo. (Atti 9:1-18) Scrisse 14 libri; il primo che trovi nella Bibbia è Romani, l’ultimo è Ebrei.

Hai già iniziato a leggere i libri della Bibbia che parlano di Gesù, o qualcuno te li sta leggendo? — Una delle cose migliori che puoi fare nella vita è iniziare sin da ora che sei piccolo a imparare quello che la Bibbia dice riguardo a Gesù.

^ par. 3 Se leggete questo articolo con un bambino, la lineetta vi ricorda di fermarvi e incoraggiarlo a esprimersi.