Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio)  |  maggio 2015

Domande dai lettori

Domande dai lettori

Chi è Gog di Magog, menzionato nel libro di Ezechiele?

Per molti anni le nostre pubblicazioni hanno spiegato che Gog di Magog è il nome attribuito a Satana il Diavolo dopo la sua espulsione dal cielo. Questa spiegazione si basava sul fatto che il libro di Rivelazione dice che sarà Satana a guidare l’attacco su scala mondiale sferrato al popolo di Dio (Riv. 12:1-17). Si riteneva quindi che Gog fosse uno dei nomi profetici di Satana.

Quella spiegazione, comunque, faceva sorgere alcuni importanti interrogativi. Riflettete: riferendosi al tempo in cui Gog viene sconfitto, Geova dice a proposito di quest’ultimo: “Ti darò in pasto agli uccelli da preda, agli uccelli di ogni sorta di ala, e alle bestie selvagge del campo” (Ezec. 39:4). E aggiunge: “E deve accadere in quel giorno che darò lì un luogo a Gog, un luogo di sepoltura in Israele [...]. E vi dovranno seppellire Gog e tutta la sua folla” (Ezec. 39:11). Ma com’è possibile che un essere spirituale venga dato in pasto “agli uccelli da preda” e “alle bestie selvagge del campo”? Satana può forse avere un “luogo di sepoltura” sulla terra? La Bibbia mostra chiaramente che Satana sarà inabissato per mille anni, e non dato in pasto agli animali o sepolto (Riv. 20:1, 2).

Le Scritture dicono che alla fine dei mille anni Satana sarà liberato dall’abisso e “uscirà per sviare quelle nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog, per radunarli alla guerra” (Riv. 20:8). Ma come potrebbe Satana sviare Gog se lui stesso fosse Gog? “Gog”, quindi, non rappresenta Satana né in Ezechiele né in Rivelazione.

Chi è allora Gog di Magog? Per rispondere, esaminiamo le Scritture così da capire chi attacca il popolo di Dio. La Bibbia non parla solo dell’attacco di ‘Gog di Magog’, ma anche dell’attacco del “re del nord” e di quello dei “re della terra” (Ezec. 38:2, 10-13; Dan. 11:40, 44, 45; Riv. 17:14; 19:19). Si tratta di attacchi distinti? È improbabile. Sembra che la Bibbia si riferisca allo stesso attacco chiamandolo in modi diversi. Perché possiamo giungere a questa conclusione? Perché nelle Scritture viene detto che tutte le nazioni della terra saranno coinvolte in questo attacco finale che conduce alla guerra di Armaghedon (Riv. 16:14, 16).

 Confrontando perciò tutti questi passi scritturali sull’attacco finale al popolo di Dio, emerge chiaramente che il nome Gog di Magog non identifica Satana; si riferisce piuttosto a una coalizione di nazioni. Sarà il simbolico “re del nord” a guidarla? Non possiamo dirlo con certezza, ma questa ipotesi sembra essere in armonia con quello che Geova dice di Gog: “Verrai dal tuo luogo, dalle più remote parti del nord, tu e molti popoli con te, tutti montati su cavalli, una grande congregazione, sì, numerose forze militari” (Ezec. 38:6, 15).

Similmente il profeta Daniele, contemporaneo di Ezechiele, dice del re del nord: “Ci saranno notizie che lo turberanno, dal levante e dal nord, e certamente uscirà con gran furore per annientare e votare molti alla distruzione. E pianterà le tende del suo palazzo fra il mare grande e il santo monte dell’Adornamento; e dovrà pervenire alla sua fine, e non ci sarà per lui soccorritore” (Dan. 11:44, 45). Questo è simile a quanto scritto da Ezechiele a proposito di Gog (Ezec. 38:8-12, 16).

Cosa accadrà poi a seguito di questo attacco finale? Daniele ci fornisce la risposta: “Durante quel tempo sorgerà [ad Armaghedon] Michele [Gesù Cristo], il gran principe che sta a favore dei figli del tuo popolo [dal 1914]. E certamente accadrà un tempo di angustia [la grande tribolazione] come non se ne sarà fatto accadere da che ci fu nazione fino a quel tempo. E durante quel tempo il tuo popolo scamperà, chiunque si troverà scritto nel libro” (Dan. 12:1). Questa azione da parte del rappresentante di Dio, Gesù, viene descritta anche in Rivelazione 19:11-21.

E quando Rivelazione 20:8 menziona “Gog e Magog”, a chi si sta riferendo? Durante la prova finale al termine dei mille anni, coloro che si ribelleranno contro Geova manifesteranno lo stesso atteggiamento omicida di ‘Gog di Magog’, ovvero quelle nazioni che attaccheranno il popolo di Dio nella parte finale della grande tribolazione. Entrambi i gruppi vanno incontro alla stessa fine: la morte eterna (Riv. 19:20, 21; 20:9). Pertanto, sembra ragionevole concludere che i nomi “Gog e Magog” identifichino tutti quelli che si ribelleranno alla fine dei mille anni.

Quali attenti studiosi della Parola di Dio, non vediamo l’ora di scoprire chi, nel prossimo futuro, rivestirà il ruolo di “re del nord”. Indipendentemente da chi guiderà questa coalizione di nazioni, possiamo essere certi di due cose: (1) Gog di Magog e i suoi eserciti saranno sconfitti e distrutti e (2) il nostro Re al potere, Gesù Cristo, salverà il popolo di Dio e lo introdurrà in un nuovo mondo di pace e vera sicurezza (Riv. 7:14-17).