Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio)  |  dicembre 2012

L’edizione semplificata della Torre di Guardia: Perché si è deciso di pubblicarla?

L’edizione semplificata della Torre di Guardia: Perché si è deciso di pubblicarla?

PER decenni uomini e donne di tutto il mondo hanno letto con piacere e profitto le informazioni basate sulla Bibbia pubblicate nella Torre di Guardia. Poi, nel luglio del 2011, è uscito il primo numero dell’edizione in inglese semplificato della Torre di Guardia per lo studio. La rivista diceva: “Questa nuova edizione verrà pubblicata per un anno, dopodiché, se si dimostrerà utile, si continuerà a stamparla”.

Abbiamo ora il piacere di annunciare che questa edizione semplificata continuerà ad essere prodotta. Presto, inoltre, verrà pubblicata anche in francese, portoghese e spagnolo.

PERCHÉ È APPREZZATA

Dopo l’arrivo dell’edizione semplificata, diversi hanno scritto dal Pacifico meridionale: “Ora i fratelli sono davvero in grado di cogliere il pieno significato della Torre di Guardia”. Un’altra lettera commentava: “Il tempo che prima veniva impiegato per consultare il dizionario e cercare di capire il senso di certe espressioni ora può essere dedicato a riflettere sui riferimenti scritturali e su come si collegano con l’articolo”.

“Il tempo che prima veniva impiegato per consultare il dizionario e cercare di capire il senso di certe espressioni ora può essere dedicato a riflettere sui riferimenti scritturali e su come si collegano con l’articolo”

Una sorella laureata degli Stati Uniti ha spiegato: “Per 18 anni ho parlato e scritto usando il linguaggio astratto degli ambienti universitari. Mi ero abituata a parlare e a pensare in maniera inutilmente complicata. Poi mi sono resa conto che dovevo fare dei grossi cambiamenti nel mio modo di pensare e di esprimermi”. La sorella, che ora è una brava evangelizzatrice, osserva: “L’edizione semplificata della Torre di  Guardia mi è stata di grande aiuto. Il linguaggio che impiega è un ottimo esempio di come si possono formulare i concetti in maniera semplice”.

Parlando dell’edizione semplificata, una sorella che si è battezzata nel 1972 ha scritto dall’Inghilterra: “Quando ho letto il primo numero, mi è sembrato che Geova si fosse seduto accanto a me e che stessimo leggendo insieme mentre mi teneva un braccio attorno alle spalle. Era come quando un padre legge una storia a sua figlia prima di darle la buonanotte”.

Una sorella della Betel degli Stati Uniti che si è battezzata più di 40 anni fa ha raccontato che qualche volta l’edizione semplificata le ha permesso di capire meglio certi argomenti. Per esempio, il riquadro esplicativo che accompagnava uno degli articoli del numero del 15 settembre 2011, spiegando l’espressione “nuvolo di testimoni” contenuta in Ebrei 12:1, diceva: “Erano così tanti che non si potevano contare”. La sorella ricorda: “Mi ha illuminato sul significato del versetto”. E a proposito dello studio Torre di Guardia aggiunge: “Quando un bambino ha l’edizione semplificata, anche se legge la sua risposta non usa le stesse parole dell’edizione normale utilizzata dalla maggioranza. Perciò per i presenti il suo è un commento nuovo”.

Un’altra sorella che presta servizio alla Betel ha scritto: “Mi piace tantissimo sentire i commenti dei piccoli. Ora, grazie all’edizione semplificata della Torre di Guardia, si esprimono con una tale convinzione! Quello che dicono mi incoraggia”.

 Una sorella che si è battezzata nel 1984 ha espresso così il suo apprezzamento per questa nuova edizione: “Mi sembra che sia scritta apposta per me. È davvero facile capire quello che leggo. Adesso mi sento abbastanza tranquilla da poter commentare allo studio Torre di Guardia”.

UNO STRUMENTO PREZIOSO PER I GENITORI

La mamma di un bimbo di sette anni ha scritto: “Dovergli dare tante spiegazioni durante la preparazione dello studio Torre di Guardia era lungo e stancante”. Le cose sono migliorate con l’edizione semplificata? La sorella dice: “Sono contentissima che anche lui possa leggere i paragrafi e capirne davvero il significato. Dato che le parole non sono difficili e le frasi sono più brevi, non si sente intimorito. Ha cominciato a prepararsi i commenti per l’adunanza senza il mio aiuto, e resta concentrato sulla rivista per tutto lo studio”.

“Sono contentissima che anche lui possa leggere i paragrafi e capirne davvero il significato”

La mamma di una bambina di nove anni ha riferito: “Prima aveva bisogno del nostro aiuto per prepararsi i commenti, mentre adesso lo fa da sola. Raramente ci capita di dover spiegare o semplificare qualcosa. Ora che lo studio Torre di Guardia non è più così difficile da capire, si sente davvero coinvolta”.

LA PAROLA AI BAMBINI

A molti bambini sembra che l’edizione semplificata della Torre di Guardia sia stata pensata apposta per loro. Rebecca, che ha dodici anni, ha chiesto: “Per favore, continuate a pubblicare la nuova edizione!” E ha aggiunto: “Mi piace tanto il riquadro che spiega il significato delle parole. È davvero facile per i bambini”.

Nicolette, che ha sette anni, è d’accordo: “Per me La Torre di Guardia era difficile da capire. Adesso posso fare più commenti da sola”. Emma, una bambina di nove anni, ha scritto: “È stata di grande aiuto per me e per mio fratello, che ha sei anni. Ora riusciamo a capire molto di più. Grazie!”

È evidente che sono molti coloro che stanno traendo beneficio da un’edizione della Torre di Guardia che usa frasi semplici e parole facilmente comprensibili. Soddisfa una precisa necessità, e continuerà ad essere pubblicata insieme all’edizione normale, che fin dal 1879 si è rivelata uno strumento preziosissimo.