Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio)  |  settembre 2016

“La parola di Dio è vivente”

Domande dai lettori

Domande dai lettori

Cos’è “la parola di Dio” che secondo Ebrei 4:12 “è vivente ed esercita potenza”?

Il contesto mostra che l’apostolo Paolo si riferiva al messaggio con cui Dio ha espresso il suo proposito, come ad esempio ha fatto nella Bibbia.

Le nostre pubblicazioni citano spesso Ebrei 4:12 per mostrare che la Bibbia ha il potere di cambiare la vita delle persone, ed è corretto usare il versetto in questo modo. Tuttavia, ci sarà di aiuto considerarlo nel suo contesto più ampio. Qui Paolo stava incoraggiando i cristiani ebrei a cooperare con i propositi di Dio, molti dei quali rivelati negli scritti sacri. Citò l’esempio degli israeliti che erano stati liberati dall’Egitto: avevano la prospettiva di entrare nella Terra Promessa, ‘un paese dove scorreva latte e miele’ e dove avrebbero potuto trovare vero riposo (Eso. 3:8; Deut. 12:9, 10).

Quello era il proposito che Dio aveva dichiarato. Ma gli israeliti indurirono il loro cuore e non esercitarono fede; di conseguenza la maggioranza non riuscì a entrare in quel riposo (Num. 14:30; Gios. 14:6-10). Tuttavia Paolo aggiunse che ‘restava una promessa di entrare nel riposo di Dio’ (Ebr. 3:16-19; 4:1). Chiaramente quella promessa fa parte del proposito dichiarato da Dio. Come i cristiani ebrei, anche noi possiamo conoscere quel proposito e cooperare con esso. Per sottolineare che quella promessa si basava sulle Scritture, Paolo citò Genesi 2:2 e Salmo 95:11.

È bello sapere che “resta una promessa di entrare nel suo riposo”. Abbiamo fiducia che la prospettiva che dà la Bibbia di entrare nel riposo di Dio si realizzerà davvero, e abbiamo già fatto dei passi per conseguire questo obiettivo. Tali passi non consistono nel cercare di osservare la Legge mosaica o di guadagnarci il favore di Geova per mezzo delle opere che compiamo. Piuttosto siamo felici di dimostrare la nostra fede continuando a cooperare con il proposito che Dio ha rivelato. Inoltre, come già accennato, migliaia di persone in tutto il mondo hanno iniziato a studiare la Bibbia, apprendendo quello che Dio ha fatto conoscere del suo proposito. Molti hanno deciso di cambiare il loro stile di vita, esercitare fede e battezzarsi. Questi cambiamenti dimostrano senza ombra di dubbio che “la parola di Dio è vivente ed esercita potenza”. Il proposito di Dio, come delineato nella Bibbia, ha già influito su di noi e continuerà a esercitare potenza sulla nostra vita.