GESÙ predisse che nel tempo della fine i suoi seguaci avrebbero partecipato a un’abbondante raccolta (Matt. 9:37; 24:14). Questo si è dimostrato particolarmente vero in una zona della Transcarpazia, in Ucraina. In un’area che comprende solo tre paesini ci sono 50 congregazioni e oltre 5.400 proclamatori. * Rispetto al totale degli abitanti di questi tre paesini, 1 su 4 è testimone di Geova!

Com’è predicare in questa zona? “Le persone qui rispettano la Bibbia, hanno un profondo senso di giustizia, tengono molto alla famiglia e sono sempre pronte a darsi una mano”, racconta Vasyle, un fratello del posto. “Non sono sempre d’accordo con quello in cui crediamo, ma quando leggiamo qualcosa dalla Bibbia ascoltano con attenzione”.

Ovviamente i fratelli affrontano situazioni insolite predicando in una zona con un numero così alto di proclamatori in proporzione alla popolazione. Una congregazione, ad esempio, ha 134 proclamatori, ma nel territorio ci sono solo 50 abitazioni! Cos’hanno fatto i proclamatori per adattarsi a questa situazione?

Molti si danno da fare per predicare in zone dove c’è maggior bisogno. “Nel territorio della nostra congregazione c’è una proporzione di due case per ogni proclamatore”, dice Jonaš, un fratello di 90 anni. “Io predico qui nel paesino, ma fino a poco tempo fa, prima che la mia salute peggiorasse, predicavo anche in lingua ungherese in un territorio non assegnato a circa 160 chilometri”. I proclamatori devono fare grandi sacrifici per dare una mano in altri territori. Jonaš racconta: “Per prendere il treno mi alzavo alle 4 e predicavo fino alle 6 di sera, quando riprendevo il treno per tornare a casa. Lo facevo due o tre volte la settimana”. Ha mai pensato che non ne fosse valsa la pena? “Questo tipo di servizio mi ha dato grandi gioie”, dice. “Ho avuto il piacere di aiutare una famiglia che vive in una zona dove non ci sono congregazioni a conoscere la verità”.

Certo, non tutti i fratelli di queste congregazioni riescono a percorrere queste distanze. Ma tutti, anche i più anziani, si impegnano per coprire scrupolosamente il territorio locale. Come risultato, i presenti alla Commemorazione del 2017 in questi tre paesini sono stati quasi il doppio del numero dei proclamatori, cioè la metà della popolazione totale. Senza dubbio, ovunque serviamo c’è ancora “molto da fare nell’opera del Signore” (1 Cor. 15:58).

^ par. 2 Si tratta di queste tre località: Hlybokyj Potik, Serednje Vodjane e Nyžnja Apša.